Cantiere

Il 12 maggio 2001 occupavamo il Cantiere, in via MonteRosa 84 a Milano. Era la scommessa di un gruppo di giovanissimi studenti e precari. Il Coordinamento dei Collettivi Studenteschi di Milano e Provincia entrò in una delle tante palazzine abbandonate della città: l'ex storico derby cabaret. Dopo 16 anni di abbandono, iniziavamo a ristrutturare lo spazio, restituendolo ai giovani, al quartiere, alla città, trasformandolo in uno strumento utile a combattere discriminazioni, svendita e privatizzazione della cultura, soprusi e mancanza di diritti.

Clicca qui per saperne di più

Dal 2001 sempre in movimento Fin dai primi giorni il Cantiere è stato la sede dei collettivi studenteschi e di giovani precari: dopo anni di mobilitazioni in difesa della scuola pubblica contro la riforma Berlinguer e i buoni scuola di Formigoni e dopo le prime mobilitazioni contro la guerra, avevamo finalmente uno strumento per potenziare le nostre lotte, uno spazio da attraversare e da far attraversare a tutti quelli che non si riconoscevano nel neoliberismo sfrenato: un luogo dove "mettere in cantiere" idee e percorsi di conflitto sociale. Da subito il Cantiere è stato attraversabile con aule studio, uffici, accessi ad internet, serate alternative low cost per rispondere al bisogno di spazi e socialità, ma soprattutto è stato un eccezionale laboratorio politico di creatività e partecipazione nei mesi immediatamente precedenti al G8 di Genova. Non solo i piu' giovani della città al Cantiere si organizzavano per la manifestazione di Luglio e per tutte le tappe di avvicinamento, ma molti altri, il Social Forum milanese, i centri sociali di altre città, le piu' diverse reti hanno attraversato questa nuova esperienza, che era in tutto e per tutto figlia dello spirito del movimento No Global. Cantiere spazio comune in continua costruzione Nei successivi anni, molta storia e molto movimento hanno attraversato, riempito e trasformato il Cantiere, da cui tanti progetti e percorsi si sono sviluppati e proiettati nella metropoli e nel quartiere popolare di San Siro. In Cantiere trova spazio di relazione, cospirazione e azione la generazione precaria, meticcia, metropolitana della metropoli del III° millennio. Uno spazio comune per rivendicare casa e reddito, liberi saperi, contro la precarietà della vita e le politiche di austerity, contro la guerra globale e l'ansia securitaria, perchè chi non si ribella è complice. Un nodo di cooperazione sociale per l'autoformazione e l'autoproduzione, di esodo per costruire e autodeterminare il presente e il futuro.

Orari di apertura
Lun-Gio 10.00-18.00
SERATE Ven 10.00-notte e Sab 15.00-notte
CENE SPECIALI Dom 1/mese 18.00-24.00

Libreria Don Durito
Lun-Gio 10.00-18.00
Ven 10.00-notte
Sab 15.00-notte

Taverna Sociale
PRANZO sempre Lun-Ven 12.00-14.30
CENA sempre Ven e Sab 20.00
CENE SPECIALI una al mese Dom 20.30

  • Manifestazione cittadina Stop Lega Nord - 18 ottobre 2014
  • Solidarietà internazionale No Vai Ter Copa - durante il meeting Living in the Crisis 15 giugno 2014
  • San Siro Street Festival - 20 luglio 2014
  • Una facciata spaziale - 27 settembre 2014
  • Assemblea al Cantiere
  • Concertone all'Arco della Pace - 8 settembre 2014
  • Abba Cup al parco Sempione - 8 settembre 2014

On the 12th of May of 2001, we occupied the social centre Cantiere, in via MonteRosa 84 in Milan. That was the bet of a group of young students and precarious workers. The Coordination of the Student's Collectives of Milan and Province occupied one of the manies abandoned mansions in town: the historic Derby Cabaret. After 16 years of abandonment, we were starting up rebuilding this space, giving it back to the young, to the hood, to the city, transforming it in an useful tool to fight discriminations, sale and privatization of culture, abuses and lack of rights.

Clik here to learn more

From 2001 always in movement Since the first days Cantiere has been the centre of the student's collectives and young precarious workers: after years of mobilizations in defence of public school against Berlinguer's reform and the Formigoni's school goods, and after the first mobilizations against the war, we finally were having a tool to potentiate our struggles, a space to cross and invite to cross anyone who wasn't recognizing himself in the unbridled neoliberism: a place where to work together at ideas and issues of social conflict. Since the first moments, Cantiere's was crossable by study rooms, offices, accesses to internet, alternative low cost evenings to answer the needs of spaces and sociality, but above all it was an exceptional political laboratory of creativity and participation in the months immediately before the G8 in Genoa. Not only the young of the city were organizing themselves at Cantiere for the July demonstrations, and for all the earlier steps, but many more, the Milan's Social Forum, other cities social centres, the most different networks crossed this new experience, that was under all aspects coming from the No Global's movement. Cantiere common space in constant construction In the following years, much history and much movement has crossed, filled and transformed Cantiere, from which many projects and paths were developed and projected in the metropolis as in the popular hood of San Siro. In Cantiere the precarious, metix, metropolitan generation of the III° millennium metropolis finds a space of relation, conspiracy and action. A common space to claim house and income, free knowledge, against the precariousness of life and austerity's policies, against global war and securitarian anxiety, because who doesn't rebel is an accomplice. An hub of social cooperation for selftraining and selfproduction, of exodus to built and determine the future.

L’Australia è in fiamme! Presidio sotto il consolato.

Posted by on 15:57 in Campagne, Cantiere, In evidenza, Mobilitazioni | 0 comments

L’Australia è in fiamme! Presidio sotto il consolato.

Oggi in presidio con Fridays For Future Milano sotto il consolato australiano!L’Australia è in fiamme!I negazionisti climatici uccidono. Bisogna fermare il cambiamento climatico e investire in ambiente, scuola, cultura e salute.  ⛔Fermare questa follia è una necessità. 🌍Ne va della sopravvivenza di decine di popolazioni e specie nell’immediato, della vita di tutte e tutti noi, del futuro del pianeta. #AustraliaOnFire #ListenToThem #FridaysForFuture L’Australia è in fiamme! Venerdì 17 gennaio scioperiamo in tutto il mondo davanti ad ambasciate...

read more

Stop The War. Speciale di approfondimento

Posted by on 13:17 in #StopWarNotPeople, Campagne, Cantiere, In evidenza | 0 comments

Stop The War. Speciale di approfondimento

Stop The War. Speciale di approfondimento. La guerra non ha confini. La guerra riguarda tutti. Non aspettiamo. Venti di guerra scuotono il mondo. Il Mediterraneo e il Medio Oriente sono l” epicentro di una escalation bellica che ha subito una pericolosa accelerazione negli ultimi giorni. Fondamentalisti di ogni colore minacciano la vita e la libertà dei popoli e del mondo. Dopo aver dato il via al tentativo di genocidio del popolo curdo e del confederalismo democratico in Rojava, il dittatore Erdogan bombarda la Libia e sposta le sue...

read more

Passeggiata contro la violenza sulle donne e di genere.

Posted by on 18:24 in Cantiere, Comitato Abitanti San Siro, Femminismi queer, In evidenza, Meticciato e Antirazzismo, Mobilitazioni | 0 comments

Passeggiata contro la violenza sulle donne e di genere.

PASSEGGIATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE E DI GENERE. Martedì 28 gennaio ore 18:30 ritrovo in Piazzale Selinunte davanti all’ex mercato comunale.   No alla violenza sulle donne, in nessuna casa e in nessuna strada della città. #nonunadimeno #decidoio   Il 17 dicembre, in pieno giorno una ragazza di 18 anni incinta è stata presa a calci dal suo compagno in una delle strade principali del nostro quartiere, San Siro. L’uomo una volta fermato ha dichiarato che «stava soltanto mettendo le mani addosso a sua moglie». Purtroppo questa ragazza...

read more

Transfeminist Party verso #LottoMarzo

Posted by on 11:50 in Cantiere, Eventi, In evidenza, Serate e musica | 0 comments

Transfeminist Party verso #LottoMarzo

Sabato 11 Gennaio riaprono le serate al Centro Sociale Cantiere Diamo il via alla stagione con una serata speciale, con cui festeggiare l’inizio di una nuova decade e dare il via al Countdown verso #LottoMarzo 2020 !! Durante la serata troverete gadget della rete Transfemminista Non Una Di Meno – Milano ✨💜Line Up💜✨ 22:00-23:00 Dj Morena 23:00-24:00 Madsoundsystem 24:00 – till late missin red Nah miss the party ! p.s. ne approfitteremo anche per salutare Dafne che lascia Milano per tornare alla sua amata sicilia, brinderemo...

read more

Una giornata di NUDM verso lo sciopero di Marzo

Posted by on 12:07 in Campagne, Cantiere, Eventi, Femminismi queer, In evidenza | 0 comments

Una giornata di NUDM verso lo sciopero di Marzo

Non Una Di Meno Milano chiama tutta la sua intelligenza collettiva a raccolta. Con il 2020 è finalmente giunto il momento di spremere le meningi, scatenare tempeste di cervelli, discutere appassionatamente e organizzare i prossimi 2 mesi in vista del quarto sciopero produttivo e riproduttivo globale, contro la violenza maschile sulle donne e di genere! L’argomento non è da poco. Se lo sciopero di marzo sarà efficace, deve diventare sciopero permanente: non c’è un minuto da perdere! Abbiamo deciso di dedicare un’intera...

read more

Non c’è futuro senza memoria. 50 anni dal 12 Dicembre.

Posted by on 8:00 in #StopWarNotPeople, Campagne, Cantiere, Comitato per non dimenticare Abba e per fermare il razzismo, In evidenza, Meticciato e Antirazzismo, Mobilitazioni, Studenti, Studenti Medi | 0 comments

Non c’è futuro senza memoria. 50 anni dal 12 Dicembre.

Il 12 Dicembre 1969 una bomba uccide 17 persone, ne ferisce 16. Pochi giorni dopo precipita dalla finestra della questura di Milano Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico ucciso per accusare i movimenti sociali dell’attentato. Gruppi di neofascisti e pezzi dello Stato davano inizio alla strategia della tensione, una risposta omicida ai movimenti sociali che mirava a giustificare un colpo di stato autoritario. Non è fantapolitica, ma la storia recente del nostro paese. In cui i fascisti non hanno mai smesso di giocare un ruolo contro le...

read more

Catena umana musicale per Pinelli.

Posted by on 19:24 in Cantiere, In evidenza, Meticciato e Antirazzismo | 0 comments

Catena umana musicale per Pinelli.

1969-2019 Nel Cinquantesimo dalla morte di Pinelli e dalla Strage di Piazza Fontana La strage di Stato di Piazza Fontana e la morte di Giuseppe Pinelli, ucciso innocente nei locali della questura di Milano, sono e resteranno per sempre una ferita per la città di Milano, per l’Italia e l’Europa. Una ferita scavata sul volto della nostra storia, un trauma della nostra democrazia, da questo condizionata nello sviluppo e nel suo pieno compimento fino ai nostri giorni. La bomba che ferì la nostra libertà lasciò a terra diciassette morti e...

read more

La Guerra al Rojava continua. Non calate il sipario!

Posted by on 10:22 in #StopWarNotPeople, Cantiere, In evidenza, Mobilitazioni | 0 comments

La Guerra al Rojava continua. Non calate il sipario!

La Siria è scomparsa! Non esiste più. Nessuno ne parla più. Il nord est della Siria è stato sulla bocca dei potenti della terra e sulle prime pagine di tutti i giornali per una settimana. UNA SETTIMANA. È scoppiata una guerra. Un attacco criminale mosso da Erdogan al progetto politico del Confederalismo Democratico e della Rojava ha portato morte e distruzione. Ora basta. Non si legge più niente. Probabilmente è tutto risolto, la crisi è risolta no? NO. Le bombe continuano a cadere, gli attacchi dell’esercito ufficiale e delle milizie...

read more

Flashmob “Un violador en tu camino” (Lastesis) Milano

Posted by on 10:59 in Campagne, Cantiere, Femminismi queer, In evidenza, Mobilitazioni | 0 comments

Flashmob “Un violador en tu camino” (Lastesis) Milano

FLASHMOOOOB! 💓 Domenica 8 dicembre ore 14 piazza del Duomo  Organizzato da Chile Despertò Milano e Non Una di Meno Accogliamo l’invito a mobilitarci del collettivo #lastesis che ha realizzato l’azione #ElVioladorEresTú “Un violador en tu camino” a #Santiago. Il testo di “Un violador en tu camino” è il risultato di un’indagine che il collettivo ha realizzato sullo stupro in Cile. Vista la situazione in Cile, in cui polizia e Stato usano la violenza sessuale per incutere terrore, affinché le donne non...

read more

Sabato 23 Novembre: Contro la vostra violenza saremo rivolta – Corteo nazionale Non una di Meno

Posted by on 8:49 in Cantiere, Femminismi queer, In evidenza, Mobilitazioni | 0 comments

Sabato 23 Novembre: Contro la vostra violenza saremo rivolta – Corteo nazionale Non una di Meno

APPELLO NON UNA DI MENO – 23 NOVEMBRE, MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA : CONTRO LA VOSTRA VIOLENZA, LA NOSTRA RIVOLTA! Pullman da Milano per la manifestazione nazionale Il prossimo 23 novembre la marea femminista e transfemminista tornerà a inondare le strade di Roma contro la violenza che segna le nostre vite e diventa sistema! In tutto il mondo le donne sono in rivolta contro la violenza patriarcale, razzista, istituzionale, ambientale ed economica. In Sud America, in Medio Oriente, In Asia, in Africa, in Europa le donne e le persone...

read more