Calendar

Dic
20
Gio
La rivolta francese: incontro pubblico al Cantiere. @ Cantiere
Dic 20@19:00–22:00

📢Giovedì 20 dicembre alle 19 INCONTRO PUBBLICO
in collegamento con la Francia.

– Teodoro – Paris 1 mobilisée contre Macron et la sélection (Parigi)
– Droit Au Logement 38 – rete per il diritto all’abitare (Parigi)
– La vérité pour Adama (Parigi)

—————————————————————————————–

💥In Francia è in corso un momento incredibile di mobilitazione generale, o meglio, generalizzata in maniera trasversale alla popolazione e pervasiva nello spazio e nel tempo delle città.

Gilet Jaunes, studenti medi e universitari, ferrovieri in lotta, reti ambientaliste e movimenti per i diritti sociali stanno paralizzando la Francia da settimane, reinventando lo sciopero attraverso contraddizioni costituenti e congiunture potenti che hanno tutta la forza di una Rivolta trasversale alla popolazione, ai tempi e agli spazi delle città.

Macron è all’angolo: il discorso alla nazione in cui ha annunciato misure che fino a un mese fa avrebbe bollato di populismo insostenibile lo dimostrano.

I movimenti non sembrano però disposti ad accontentarsi e hanno già annunciato “l’atto V”. Le prime importanti vittorie sono un segnale importante non solo alla casta, ma anche a tutte quelle persone in Francia, ma soprattutto in Italia, rassegnate alla logica del “meno peggio” e del “bisogna essere realisti”: esigere un altro mondo è possibile!

Ne parliamo con compagne e compagni dei movimenti parigini.
—————————————————————————-
🔴LEGGI IL NOSTRO CONTRIBUTO ALLA DISCUSSIONE:
https://www.cantiere.org/27065/contraddizioni-e-congiunture-la-rivolta-francese-incontro-pubblico-al-cantiere/

🔴VAI ALLO SPECIALE CANTIERE.ORG SULL’ATTO IV
https://www.cantiere.org/26906/insurrection/

————————————————————————–

🔶WHERE 🔶
CENTRO SOCIALE CANTIERE
VIA MONTEROSA 84
METROROSSA MM1 LOTTO,
BUS 49/78/90/91/95

Gen
24
Gio
Auschwitz on the Beach. #maipiùlager @ Cantiere
Gen 24@18:30–20:00
Auschwitz on the Beach. #maipiùlager @ Cantiere

Giovedì 24 gennaio ore 18.30 al Cantiere
incontro verso al giornata della memoria : “Auschwitz on the Beach. ” #maipiùlager 
con Sandro Metz di Operazione Mediterranea e Luca Masera dell’ Asgi – Associazione per gli Studi Giuridici per l’immigrazione.

Ha cambiato nome ed ha un’altra faccia, ma le politiche xenofobe e razziste sono le stesse e sono capaci ancora oggi di generare orrori.
Oggi come allora chi è al potere ha bisogno di un capro espiatorio, di un nemico da additare, su cui indirizzare tutta la rabbia del popolo. E questa è generata da ciò che il potere stesso ha fatto in tutti questi anni.

73 anni fa i lager e le leggi razziali erano legali. Anni di politiche razziste e classiste ci hanno riportato alla stessa condizione.

Basti pensare alle politiche dell’attuale e dei precedenti governi.

Sono stati istituiti i cpr ovvero veri e propri lager per migranti, in più il recente decreto Salvini costringe tantissime persone in una forzata condizione di illegalità e tramite l’impossibilità di riconoscere una residenza, le priva di servizi fondamentali come la sanità e l’istruzione, tutto ciò solo per aver migrato in cerca di una vita migliore.

Feb
14
Gio
Milano incontra Ni Una Menos – Argentina! Lo sciopero è globale! @ Cantiere
Feb 14@19:00–22:30
Milano incontra Ni Una Menos - Argentina! Lo sciopero è globale! @ Cantiere

📢Dall’Argentina un nuovo appello alla mobilitazione:
🌍#lottomarzo 2019, sciopero globale femminista!

👉incontriamo Verónica Gago, ricercatrice alla Facoltà di Scienze Sociali dell’Università di Buenos Aires e altre compagne di Ni una menos – Argentina!

🥙a seguire cena Argentina!

****

Nel 2016 Lucia Perez veniva drogata, stuprata, uccisa e seviziata a soli 16 anni da un gruppo di uomini in Argentina.
La brutalità di questo ennesimo femminicidio è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, la scintilla che ha fatto divampare la rabbia delle donne, in un paese dove una di loro viene uccisa ogni 36 ore: “Ni Una Menos, Vivas Nos Queremos”, ci vogliamo vive, non una di meno!

Purtroppo l’Argentina non è un caso estremo, isolato: si stima che nelle Americhe il 28,9% delle donne abbia subito almeno una volta nella vita violenza fisica o sessuale, in Europa il 25,4%, in Africa il 36,6%, in Medio Oriente il 37%, in Asia il 37,7%, nel Pacifico il 24,6%: nel mondo la media è di 1 donna su 3.

In tutto il mondo assistiamo ad una pericolosa avanzata del neofascismo, razzista e sessista: impossibile leggerlo anche come reazione del neoliberismo che si ristruttura in chiave liberticida di fronte alle pulsioni dei movimenti sociali.

Le migrazioni, inoltre, proiettano immediatamente l’orizzonte dei femminismi su scala transnazionale.

#LottoMarzo 2017 è stato per la prima volta sciopero globale femminista. Quell’anno, come pure il seguente, le donne di oltre 70 paesi hanno incrociato le braccia: “se le nostre vite non valgono, allora noi non produciamo”, e non ri-produciamo.

Anche per il 2019 le compagne argentine hanno chiamato il mondo alla mobilitazone. Vogliamo incontrarle e confrontarci, per costruire insieme lo sciopero globale anche a Milano!

****

👀Leggi gli appelli di Ni una menos Argentina e NON UNA DI MENO: Sciopero globale 8 marzo 2019

Ps. Video di copertina da Ni una menos

DOVE

Cantiere – Via Monte Rosa 84

MM1 MM5 Lotto / Bus 90-91-49-78

Mar
29
Ven
Assemblea di Toni Negri e Michael Hardt @ Cantiere
Mar 29@19:00–23:45

Ci collegheremo via Skype con Toni Negri e Michael Hardt per confrontarci sul loro nuovo ultimo libro Assemblea e sulle mobilitazioni che stanno attraversando l’europa in questi ultimi mesi.


” Chi sta in basso possiede una conoscenza più completa della totalità sociale, un vero e proprio dono che può essere utilizzato da un’impresa moltitudinaria come punto di partenza per costruire il comune”

Una guida fondamentale all’organizzazione politica ed economica per i movimenti dal basso presenti e futuri.

 

🔶WHERE 🔶
CENTRO SOCIALE CANTIERE
VIA MONTEROSA 84
METROROSSA MM1 LOTTO,
BUS 49/78/90/91/95

Centro Sociale Cantiere
Rimani aggiornato su: www.cantiere.org

Apr
9
Mar
Statale Senza Frontiere – 5° Edizione @ Statale di Milano
Apr 9@14:00–23:45

🌍STATALE SENZA FRONTIERE🌍5° EDIZIONE 9/10/11 Aprile

Da Martedì 9 Aprile a Giovedi 11 Aprile via Festa del Perdono ospiterà, oltre all’indecente fiera del privato e del design per pochi, dibattiti, stand, info-point, musica e serate per tasche precarie e menti ribelli.

Martedì 9 Aprile “IL MUTUO SOCCORSO”
Pratiche di solidarietà attiva e creatività popolare per vivere in maniera degna e trasformare l’utopia in una possibilità!

Mercoledì 10 Aprile “SYSTEM CHANGE NOT CLIMATE CHANGE”

Dalle 16:30 Incontro con
Guido Viale, scrittore e sociologo autore de “La conversione ecologica”
Fridays For Future – Milano
Comitato Stop TTIP
e la partecipazione di @green peace gruppo locale milano

Giovedì 11 aprile “FEMMINISMI E PRATICHE DI DECOLONIZZAZIONE”

La critica della globalizzazione contemporanea procede di pari passo con la necessità di riorientare le pratiche di femminismo transnazionale.

Apr
10
Mer
Statale Senza Frontiere – 5° Edizione @ Statale di Milano
Apr 10@14:00–23:45

🌍STATALE SENZA FRONTIERE🌍5° EDIZIONE 9/10/11 Aprile

Da Martedì 9 Aprile a Giovedi 11 Aprile via Festa del Perdono ospiterà, oltre all’indecente fiera del privato e del design per pochi, dibattiti, stand, info-point, musica e serate per tasche precarie e menti ribelli.

Martedì 9 Aprile “IL MUTUO SOCCORSO”
Pratiche di solidarietà attiva e creatività popolare per vivere in maniera degna e trasformare l’utopia in una possibilità!

Mercoledì 10 Aprile “SYSTEM CHANGE NOT CLIMATE CHANGE”

Dalle 16:30 Incontro con
Guido Viale, scrittore e sociologo autore de “La conversione ecologica”
Fridays For Future – Milano
Comitato Stop TTIP
e la partecipazione di @green peace gruppo locale milano

Giovedì 11 aprile “FEMMINISMI E PRATICHE DI DECOLONIZZAZIONE”

La critica della globalizzazione contemporanea procede di pari passo con la necessità di riorientare le pratiche di femminismo transnazionale.

Apr
11
Gio
Statale Senza Frontiere – 5° Edizione @ Statale di Milano
Apr 11@14:00–23:45

🌍STATALE SENZA FRONTIERE🌍5° EDIZIONE 9/10/11 Aprile

Da Martedì 9 Aprile a Giovedi 11 Aprile via Festa del Perdono ospiterà, oltre all’indecente fiera del privato e del design per pochi, dibattiti, stand, info-point, musica e serate per tasche precarie e menti ribelli.

Martedì 9 Aprile “IL MUTUO SOCCORSO”
Pratiche di solidarietà attiva e creatività popolare per vivere in maniera degna e trasformare l’utopia in una possibilità!

Mercoledì 10 Aprile “SYSTEM CHANGE NOT CLIMATE CHANGE”

Dalle 16:30 Incontro con
Guido Viale, scrittore e sociologo autore de “La conversione ecologica”
Fridays For Future – Milano
Comitato Stop TTIP
e la partecipazione di @green peace gruppo locale milano

Giovedì 11 aprile “FEMMINISMI E PRATICHE DI DECOLONIZZAZIONE”

La critica della globalizzazione contemporanea procede di pari passo con la necessità di riorientare le pratiche di femminismo transnazionale.

Apr
17
Mer
Altri pianeti sono possibili! @ Cantiere
Apr 17@18:30–22:30
Altri pianeti sono possibili! @ Cantiere

Mercoledi 17 Aprile alle 18:30 al Centro Sociale Cantiere presentiamo l’ultimo lavoro del collettivo
Wu Ming: Proletkult

Proletkult. Altri pianeti sono possibili.
Con i Wu Ming al Centro Sociale Cantiere
Mercoledì 17 Aprile, h.18.30.

Il futuro non è mai scritto e con il romanzo Proletkult i Wu Ming ci introducono nelle pieghe della storia e nelle infinite speranze per l’umanità a venire. Sulla Terra, ma anche su Marte si discute di comunismo e il dibattito attraversa tutti gli aspetti della vita sociale: dal lavoro alla produzione, al rapporto tra risorse naturali e soddisfacimento dei bisogni di ognun*.
Il protagonista di questo libro è Alexander Bogdanov rivoluzionario nella Russia del 1917, scienziato e filosofo, ma soprattutto autore di Stella Rossa, un romanzo fantascientifico del 1905, che ci guida in una riflessione che assomiglia molto a quella di milioni di giovanissim* che hanno riempito le strade nei fridays for future a proposito di altri pianeti possibili.

Di mondi a venire parla anche l’ultimo romanzo di Wu Ming 1, “La macchina del vento”(in uscita il 16 Aprile per Einaudi e disponibile presso la nostra Libreria) ambientato nella Ventotene del confino fascista, sicuramente una lettura da consigliare in vista del 25 Aprile.
Vi aspettiamo quindi al Cantiere, via Monte Rosa 84, per una presentazione letteraria di grande attualità da più di 100 anni; a seguire aperitivo e firmacopie.

“Bogdanov immaginò di estrarre la rivoltella e sparagli al cuore. Poi avrebbe legato l’ancora al cadavere, l’avrebbe rovesciato in mare e dietro al corpo avrebbe gettato la pistola. Le storie di Leonid Voloch sarebbero andate perdute per sempre in fondo al golfo. Il suo viaggio sul pianeta socialista sarebbe morto con lui. Un racconto filosofico. Un romanzo di scienza e di fantasia che nessuno avrebbe mai letto”.
PROLETARI DI TUTTI I PIANETI, UNITEVI!

A seguire un gustoso aperitivo a cura della Taverna Sociale

Mag
3
Ven
Assemblea pubblica verso il 18 maggio! @ Casa delle Donne
Mag 3@20:00–22:00
Assemblea pubblica verso il 18 maggio! @ Casa delle Donne

GRAN GALA’ DEL FUTURO: INDIETRO NON SI TORNA!
MILANO CITTA’ TRANSFEMMINISTA E
ANTIRAZZISTA

**** **** **** ****
3 MAGGIO: ASSEMBLEA GENERALE ore 20 alla Casa delle Donne
18 MAGGIO: MOBILITAZIONE CITTADINA

**** **** **** ****

Il 18 maggio Salvini chiuderà la campagna elettorale per le europee a Milano chiamando i reazionari di tutta Europa a partecipare.

Saranno presenti tutti coloro che coltivano il sogno di tornare a forti confini nazionali, alla supremazia della “razza bianca”, alla condanna dell’omo e transessualità e al ritorno delle donne nelle case ad occuparsi della famiglia oppure nelle case chiuse, rinsaldando l’immaginario della donna madre o puttana.

Mentre un’intera generazione è in piazza denunciando che il cambiamento climatico gli sta sottraendo il futuro, le destre europee promuovono lo sfruttamento incondizionato di terra, corpi e territori, fomentano la guerra fra poveri per evitare il conflitto di classe, negano diritti universali non salvando le vite in mare, finanziano paesi come Turchia e Libia che sfruttano e torturano i/le migranti e aprono centri di detenzione amministrativa.

Per contrastare questa ondata reazionaria, abbiamo deciso di convocare per il 3 maggio alle ore 20 alla Casa Delle Donne di Milano di via Marsala 8, una grande assemblea cittadina della Milano transfemminista, meticcia e antifascista.

Vogliamo costruire per il 18 maggio una giornata che porti in piazza la Milano favolosa per dire no al ritorno dei nazionalismi e di ogni forma di fascismo in Europa e nel mondo

Mag
10
Ven
Black Lives Matter. Incontro con Karlene Griffith Sekou(USA) @ Cantiere
Mag 10@18:00–23:45
Black Lives Matter. Incontro con Karlene Griffith Sekou(USA) @ Cantiere

🥁NON UNA DI MENO incontra BLACK LIVES MATTER

👉Il 10 Maggio sarà a Milano Karlene Griffiths Sekou, del movimento Black Lives Matter (https://blacklivesmatter.com/), nato nel 2013 in seguito all’omicidio di Trayvon Martin da parte di un agente di polizia.

🚫Black Lives Matter si organizza nelle diverse città degli stati uniti per prevenire e contrastare ogni tipo di violenza inflitta alla comunità black da parte dello stato e delle forze dell’ordine.

⚠️Black Lives Matter sottolinea come la violenza razzista contro le persone di colore sia strutturale e onnipresente, come questa stigmatizzi e svalorizzi le vite delle persone, addirittura stroncandone resistenze e resilienze con la morte.

🌈Fino ad oggi, si legge sulle pagine web di BLM, il movimento di liberazione nera negli Stati Uniti ha creato spazi di protagonismo per gli uomini eterosessuali e cisgender: è necessario portare al centro le voci delle donne, delle persone queer e trans, costruendo percorsi di riconoscimento e partecipazione.

👋🏿Black lives matter si interroga anche sugli strumenti di cui il movimento deve dotarsi per crescere in maniera orizzontale sia sul territorio che oltre i confini.

🔊Di questi punti e di molti altri discuteremo insieme a Karlene Griffith Sekou.

**** **** **** **** ****

🎶⛱🍹A SEGUIRE CENA E SERATA AFROLATINA