Calendar

Nov
14
Mer
Assemblea del Coordinamento dei Collettivi Studenteschi @ CS Cantiere
Nov 14@15:30–17:00

Riunione settimanale del Coordinamento Dei Collettivi Studenteschi di Milano e provincia.

Vuoi partecipare? Contattaci!

Nov
16
Ven
No Salvini Day – Corteo Studentesco @ Largo Cairoli
Nov 16@9:30–10:30
No Salvini Day - Corteo Studentesco @ Largo Cairoli | Milano | Lombardia | Italia

NO SALVINI DAY – ore 9:30 Largo Cairoli Milano

Disobbedire alle leggi ingiuste!

In questo periodo l’odio e il razzismo dilagano per le nostre città. I casi di aggressioni Razziste in tutta italia aumentano e una nuova serie di decreti autoritari e xenofobi vengono emanati. Queste politiche alimentano un immaginario di terrore, in cui il migrante è il colpevole dei danni provocati da scelte dei governi, che hanno colpito i poveri e aiutato i ricchi.

I migranti diventano il capo espiatorio e la solidarietà viene criminalizzata.

A partire dagli anni ’90, tutti i governi che si sono succeduti, fino a Minniti e Salvini hanno portato avanti politiche autoritarie , come scuole sicure e il decreto sull’immigrazione e la sicurezza. Nel frattempo hanno cancellato i diritti, il welfare (ovvero i servizi sociali come la scuola e la sanità) per riempire le tasche dei più ricchi, come oggi con la Flat Tax.

C’è un filo rosso che collega tanto gli episodi di aggressioni razziste e discriminatorie quanto l’emanazione di decreti che ledono i diritii di tutte e tutti. Sappiamo bene chi sta dietro a tutto ciò, il suo nome è Matteo Salvini: lui è il volto del razzismo e della reprerssione.

Contestiamo il nuovo decreto sull’immigrazione e la sicurezza che limita la libertà di movimento di tantissime persone e che aumenta il controllo e la repressione dei soggetti più deboli della nostra società. Le fasce più povere della popolazione sono i primi obbiettivi: gli occupanti per necessità, i migranti, gli abitanti della periferia e dei quartieri popolari, oltre che tutti i centri politici, di aggregazione e socialità che creano resistenza all’interno della nostra città.

Il decreto scuole sicure stanzia 2,5 milioni di euro per introdurre impianti di video sorveglianza e incrementare i controlli all’interno e all’esterno delle scuole, infine introduce il daspo urbano per chi venisse colto a spacciare nelle prossimità degli edifici scolastici.
Per questo il 16 novembre, in occasione della giornata internazionale dello studente, organizziamo il NO SALVINI day per incanalare tutto il nostro odio verso il vero responsabile dell’attuale ondata autoritaria, razzista e corrotta.

COORDINAMENTO DEI COLLETTIVI STUDENTESCHI di Milano e provincia; Assemblea ogni mercoledì ore 15:30 at Cs Cantiere costruiamo insime il NO SALVINI DAY !

per info:
——————–instangram : ccs_riot_maker—————————–
——————–e-mail: ccsmilanoinfo@gmail.com——————–

Serata benefit per NonUnaDiMeno verso il corteo del 24 Novembre @ Centro Sociale Cantiere
Nov 16@19:30–23:45
Serata benefit per NonUnaDiMeno verso il corteo del 24 Novembre @ Centro Sociale Cantiere | Milano | Lombardia | Italia

Anche quest’anno la rete NON UNA DI MENO organizza una grande manifestazione a Roma contro ogni forma di violenza contro le donne e di genere https://nonunadimeno.wordpress.com/

Anche quest’anno abbiamo deciso di partecipare da Milano, di farlo in tant* e insieme.

Una serata organizzata dalle compagne della Rete di NonUnaDiMeno benefit per il pullman per andare tutte insieme al Corte Nazionale a Roma del 24 Novembre.

🍝Dalle 20.00: Cena!

🎭 Dalle 21.00: Spettacolo “Queerionette”, il nuovo show irriverente e dissacrante delle Pupazzare!

💥dalle 22.00 Djset:
◇ ZizzaPawa Posse & Dancehall Rebelz
◇ Missin Red
◇ Jessica Borroni AKA Lady J

Info point per il #24N, è possibile prenotare i posti sui i pullman!

 

Nov
21
Mer
Assemblea del Coordinamento dei Collettivi Studenteschi @ CS Cantiere
Nov 21@15:30–17:00

Riunione settimanale del Coordinamento Dei Collettivi Studenteschi di Milano e provincia.

Vuoi partecipare? Contattaci!

Nov
22
Gio
La 194 non si tocca: tutt* davanti Comune di Milano! @ Comune di Milano
Nov 22@18:30–20:00
La 194 non si tocca: tutt* davanti Comune di Milano! @ Comune di Milano | Milano | Lombardia | Italia

Le mozioni anti-abortiste arrivano al Comune di Milano.
Non una di meno lancia un presidio per il 22 novembre alle 18.30 in Piazza Scala, mentre in Comune ci sarà la discussione della “mozione Amicone” avente con oggetto “le iniziative per sostenere Milano città per la vita”.
L’iniziativa dei consiglieri di centro-destra riproduce il copione delle mozioni presentate in altre città, a partire da Verona. Lo scopo è ottenere dal Comune fondi per associazioni di orientamento cattolico integralista cosiddette “pro-life”. Per farlo si chiede la “piena applicazione della legge 194”, anche con il ricorso a notizie false.

Viviamo in una Regione in cui solo il 65% dei reparti di ostetricia e ginecologia praticano aborti, in cui il 70% dei medici sono obiettori, in cui vengono accreditati consultori e ospedali privati che praticano l’obiezione di struttura, in cui l’aborto farmacologico viene utilizzato solo nell’8% dei casi e con un ricovero di 3 giorni e in cui sono stati introdotti i ticket per le prestazioni dei consultori. I Centri di Aiuto alla Vita sono presenti in tutti gli ospedali e ricevono anche fondi pubblici per continuare a cercare di impedire alle donne di scegliere liberamente.

In Lombardia e a Milano la nostra possibilità di scelta è già fortemente limitata da politiche su cui pesa l’azione di CL e degli integralisti cattolici e anche per questo noi vogliamo #moltopiùdi194.
Vogliamo:
– che il Comune di Milano garantisca la laicità dei servizi socio sanitari che si occupano di gravidanza e nascita
– che la Regione rimuova tutto ciò che impedisce in modo sempre più grave l’accesso all’aborto sicuro, mettendo a rischio la salute e la vita delle donne (obiettori in eccesso, mancanza di organizzazione delle strutture, negazione dell’aborto farmacologico)

Le donne sono in grado decidere, in piena libertà e responsabilità, se e quando dare la vita: “non abbiamo bisogno di tutori, né di redentori!”
Esigiamo reddito, casa, servizi, welfare state, uomini in grado di svolgere il lavoro di cura e orari di lavoro compatibili con la vita.

Se Milano vuole essere una “città per la vita”, inizi a esserlo per le nostre!

Nov
24
Sab
Non Una Di Meno: il 24 novembre tutte a Roma! @ roma
Nov 24@14:30–Nov 25@18:00
Non Una Di Meno: il 24 novembre tutte a Roma! @ roma  | Roma | Lazio | Italia

Continua lo Stato di Agitazione Permanente di Non una di meno!

• 24 novembre 2018 manifestazione nazionale di Non Una Di Meno a Roma. Partenza ore 14.00 da Piazza della Repubblica e arrivo a Piazza San Giovanni.

PULLMAN DA MILANO: info e prenotazioni nonunadimenomilano@gmail.com

• All’indomani della manifestazione che ci vedrà insieme a Roma, è convocata per il 25 novembre dalle ore 10.30, l’assemblea nazionale di Non Una Di Meno verso lo sciopero del prossimo 8 marzo.

Siamo la marea femminista che in Italia e nel mondo ha levato il suo grido globale contro l’avanzata machista, razzista e autoritaria.
Il prossimo 24 novembre inonderemo di nuovo le strade di Roma, per lanciare un messaggio chiaro: non ci fermeremo finché non saremo libere dalla violenza di genere in tutte le sue forme e in tutti i suoi luoghi.
In un momento in cui è legittimo dire che la libertà di qualcun* si può conquistare solo al prezzo dell’oppressione di qualcun altro, noi siamo l’unico movimento globale a rifiutare espressamente questa logica.
Non accettiamo la violenza come pratica ordinaria di riproduzione della società, e non accettiamo il razzismo praticato in nostro nome… Che “Non una di meno” sia un grido di liberazione per tutte e tutti!
Stato di #AgitazionePermanente #NonUnaDiMeno

******* Continua a leggere su https://www.cantiere.org/26567/non-una-di-meno-il-24-novembre-tutte-a-roma-salvini-pillon-2-anelli-della-stessa-catena/

Nov
28
Mer
Tutt* contro lo sgombero di Ri-maflow. @ Rimaflow
Nov 28@8:00–11:00
Tutt* contro lo sgombero di Ri-maflow. @ Rimaflow | Trezzano sul Naviglio | Lombardia | Italia

COMUNICATO IMPORTANTE – FATE GIRARE !!!
Il 28 Novembre dalle 8 di mattina saremo tutte e tutti a RiMaflow!

La mattina di mercoledì 28 novembre Unicredit Leasing rischia di cancellare con la forza la RiMaflow di Trezzano sul Naviglio, un’esperienza di autogestione operaia e di mutualismo che in quasi sei anni ha creato dal niente e senza aiuto alcuno 120 posti di lavoro.
Il Leasing caccia lavoratori e lavoratrici attraverso un decreto di sfratto nei confronti di Virum, un’immobiliare inadempiente e inesistente da anni nel sito.
Il decreto del Tribunale permette di ottenere la liberazione dell’area da persone e da cose mentre le istituzioni sbandierano un’inchiesta sullo smaltimento illecito dei rifiuti, che ha portato all’accusa infamante di RiMaflow come parte di un’associazione a delinquere e all’arresto del presidente della Cooperativa Massimo Lettieri: ossia il rovescio esatto di quanto fatto in questi anni come scelta ambientalista e di contrasto della criminalità organizzata sul nostro territorio da parte di RiMaflow!

Di questa inchiesta non si parla già più e si concluderà forse senza neppure celebrare un processo, mentre Virum si è sciolta come neve al sole ma sembra rimanere in vita solo per essere … oggetto dello sfratto! Unicredit Leasing non accetta la regolarizzazione dell’occupazione, come proposto anche dalla Prefettura di Milano per l’alto valore sociale dell’esperienza operaia di tutti questi anni, anni in cui la fabbrica sarebbe stata magari riempita di rifiuti poi dati alle fiamme, come succede ormai quotidianamente proprio in questi territori.

Mentre se ciò non è avvenuto, come non è avvenuta alcuna altra conseguenza devastante di inquinamento – dati i tetti in amianto e il sottosuolo contaminato -, è proprio per la custodia del bene da parte dei lavoratori e delle lavoratrici presidianti.
Nessuna istituzione ha dato una mano a trasformare decine e decine di occasioni di lavoro informale in posti di lavoro regolari, ma decine e decine di operai e artigiani sono riusciti a regolarizzarsi proprio attraverso l’attività della Cooperativa RiMaflow colpita e messa in mora dall’inchiesta giudiziaria.

Proprio come in questi giorni a Riace o al Baobab Experience di Roma le istituzioni cancellano esempi straordinari e a noi vicini di accoglienza nel nome della ripristinata ‘legalità’, così nei confronti di RiMaflow istituzioni inadempienti gioiscono della ripristinata ‘legalità’, provocando il licenziamento per la seconda volta di 120 persone e restituendo all’abbandono e al degrado 30mila metri quadri di capannoni!
Noi non accettiamo questa situazione! Sono migliaia le personalità, le associazioni e i movimenti anche su scala internazionale, così come i semplici cittadini che hanno manifestato solidarietà a RiMaflow e hanno chiesto e chiedono un tavolo negoziale che impedisca lo sgombero.

Lo rivendicheremo fino al 28 mattina quando saremo ancora una volta tutte e tutti insieme a spiegare all’Ufficiale giudiziario le nostre ragioni e le soluzioni possibili alla controversia.
RiMaflow deve continuare a vivere e vivrà!

Assemblea del Coordinamento dei Collettivi Studenteschi @ CS Cantiere
Nov 28@15:30–17:00

Riunione settimanale del Coordinamento Dei Collettivi Studenteschi di Milano e provincia.

Vuoi partecipare? Contattaci!

Dic
1
Sab
“No CPR – Mai più lager” – Corteo Regionale @ Piazza piola
Dic 1@14:30–17:30
Dic
5
Mer
Assemblea del Coordinamento dei Collettivi Studenteschi @ CS Cantiere
Dic 5@15:30–17:00

Riunione settimanale del Coordinamento Dei Collettivi Studenteschi di Milano e provincia.

Vuoi partecipare? Contattaci!