In quanto writers ci stiamo organizzando, crediamo non ci sia più la possibilità di starcene a pensare solo al nostro orticello…siamo tutti sotto attacco mediatico, nell’occhio di un ciclone che ci sta sparando solo merda addosso, siamo dipinti come il nemico pubblico e c’è la necessità di prendere parola se non vogliamo farci schiacciare. 

Non possiamo più vivere solo di notte nell’ombra, lasciando campo aperto al comune e all’antigraffiti di dire ciò che vuole, con l’aiuto dei media.
Bisogna organizzarsi in tempo per prevenire la reazione di eventi a catena di cui possiamo vedere già alcuni effetti…La strategia è cambiata, in un certo senso i graffiti hanno vinto la loro battaglia e comuni,questure e prefetture sanno bene che non esiste un modo per fermare il fenomeno in toto…provano dunque a trasformarlo in qualcosa di più in linea al sistema, utile, mercificabile. Quindi via all’uso dei “graffiti” come brand per pubblicità, loghi, decorazioni o addirittura allestimenti di mostre e interni…mentre chi crea e sviluppa il writing vero, nelle strade, viene denunciato e arrestato.
Parallelamente, a Milano per Expo si può vedere come quartieri popolari vengono abbandonati a loro stessi, senza pensare di stanziare fondi, mentre le zone interessate dalla fiera mondiale vengono invase dalla gentrification con una “riqualificazione” che porta a far dipingere “simpatici disegnini” per coprire tutto il resto con la coscienza pulita.
Ancora una volta spaccare l’opinione pubblica tra pittore murale=buono e writer=criminale.

La nostra idea è di uscire allo scoperto, scardinare l’idea di città vetrina, sviluppare una coscienza comune, una connessione tra tutti quelli che ci vogliono stare, dimostrare a tutti che:  uno, non abbiamo bisogno delle briciole che ci vogliono dare per farsi belli. Due, i muri non li chiediamo ma ce li riprendiamo dimostrando che di giorno in modalità pubblica siamo in grado di realizzare murate artisticamente valide e coerenti con il vero senso che per noi hanno i graffiti, ovvero riappropriazione e ribellione !!