SABATO 8 NOVEMBRE 2014 dalle ore 15.00 in via Zamagna angolo via Tracia
Contro Piano Casa, racket e speculazioni #OCCUPATIDELTUOQUARTIERE
La campagna mediatica contro i quartieri popolari che si è scatenata negli ultimi giorni ha dell’inverosimile:
le varie lobby (FI, PD, Lega Nord) che hanno (mal)gestito l’emergenza abitativa a Milano si scannano sulla carcassa di questi quartieri devastati proprio dalle loro stesse politiche di disinvestimento e abbandono.
Per anni politicanti di ogni genere, funzionari Aler e consulenti improbabili si sono arricchiti con i fondi da dedicare alle politiche abitative e hanno speculato sul patrimonio di edilizia residenziale pubblica, smettendo di investire nelle ristrutturazioni e nelle politiche sociali, lasciando questi quartieri fragili a loro stessi.
Oggi questi quartieri tornano a rappresentare bacini di voti, da conquistare puntando tutto sulla paura, l’odio per il diverso e le retoriche securitarie.
E loro attaccano. Attaccano i più deboli, i senza diritti, quelli più ricattabili, privi del diritto di voto nonostante reggano l’economia urbana, gli indifendibili: gli occupanti per necessità.
Li accusano di quello che è il frutto invece di precisi progetti politici: le case non sono vuote perchè non ci sono i soldi per ristrutturarle ma piuttosto si sono spartiti tutti i soldi e ora vogliono far cassa vendendole.
È lasciare una casa pubblica vuota, anzi migliaia, che cancella un diritto, molti diritti, non occuparla, ristrutturarla e sottrarla ai piani vendita!
Riscaldare migliaia di case lasciandole sfitte e tenere oltre 20mila famiglie in graduatoria ad aspettare, questo è criminale. Non bloccare gli sfratti quando in città ce ne sono 10mila all’anno e non si riescono nemmeno a consegnare le 1000 case che sono state assegnate in emergenza agli sfrattati, questo è strappare via il diritto ad abitare dignitosamente a migliaia di persone.
Noi abbiamo l’ambizione di costruire territori resistenti: luoghi in cui non esistano esclusi dai diritti, in cui praticare mutuo soccorso e cambiare le cose dal basso e per davvero.
 
Contro piano casa, racket e speculazioni #OCCUPATIDELTUOQUARTIERE
Le responsabilità dell’emergenza abitativa sono chiare: Aler, Comune, Regione e partiti BASTA MENZOGNE!
Lasciare sfitte migliaia di case popolari riscaldate cancella i diritti! Case vuote ZERO – San Siro solidale
 
PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

– Musica e socialità per un pomeriggio all’insegna della vivibilità del quartiere- Pulizia e riqualificazione dell’angolo della strada: dove loro distruggono noi ricostruiamo

– Banchetto informativo e dati sulle menzogne rispetto alla gestione delle case popolari da parte di Aler e Comune

– Raccolta firme per l’assegnazione delle case popolari sfitte, contro la svendita delle case popolari del Piano Casa di Lupi e Renzi

– Giochi e sport per bambini organizzati dalla Banda dei Pirati

– Merenda, torte e aperitivo per autofinanziare il Comitato Abitanti di San Siro

– See more at: http://www.cantiere.org/art-04540/occupati-del-quartiere-contro-piano-casa-racket-speculazioni.html#sthash.oLshoMRf.dpuf