-> scopri i prossimi appuntamenti antirazzisti

È iniziata Eunavfor Med, la nuova operazione di difesa della Fortezza Europa, per ora ferma alla prima fase, quella che prevede l’identificazione e la schedatura di ogni mezzo e persone che transiti per le acque del Mediterraneo. Un’operazione che nelle sue due fasi successive, già approvate e sostenute dall’UE e dalla NATO, prevederà l’abbattimento delle imbarcazioni su cui viaggiano i migranti e lo smistamento dei migranti stessi (quelli che saranno “salvati”) in giro per l’Europa, come tanti pacchi postali.

Federica Mogherini, Alto Rappresentate per la Politica Estera dell’UE, ha chiarito che le barche verranno affondate prima che vengano utilizzate e gli scafisti (leggi: quelli che guidano la nave) verranno arrestati: non si capisce esattamente quali criteri di chiaroveggenza dell’UE permetteranno di capire la destinazione d’uso delle imbarcazioni o l’identità degli “scafisti”, visto che spesso a portare i migranti da una sponda all’altra del Mediterraneo sono pescherecci e a guidarli sono quei migranti che vogliono arrivare in Europa ed hanno qualche competenza in fatto di navigazione.

Ma tant’è, sappiamo perfettamente che non interessa a nessuno tutelare la vita, la dignità i diritti delle migliaia di persone che ogni anno affrontano le onde e le correnti del Mediterraneo alla ricerca di un futuro diverso e possibile: altrimenti non si spiegherebbero le condizioni disumane dei CARA e dei CIE, le speculazioni che le cooperative fanno sulla pelle di migranti e rifugiati, la negazione costante di diritti che la clandestinità impone.

Quello che invece interessa è estendere e rafforzare una volta di più i confini della Fortezza Europa, rimpinzare con nuovi fondi e finanziamenti l’industria delle armi e della sicurezza (le stime dei costi dell’operazione sono di 14 milioni di euro).
Perché nonostante i molti punti oscuri della nuova operazione di esternalizzazione dei confini europei, alcune cose sono molto chiare: innanzi tutto, l’operazione autorizza le forze armate di mezza Europa ad agire nei porti e all’interno delle acque territoriali libiche più o meno in assoluta autonomia. E se tutti i ministri e rappresentanti UE si sbracciano nel garantire che non ci saranno “operazioni di terra in Libia” (ovvero in quel pantano creato dalla guerra per la liberalizzazione delle risorse energetiche libiche voluta in primis da Francia e USA), hanno però già comunicato che le operazioni di “incursori” (le forze speciali) non sono considerate operazioni di terra (cosa siano esattamente, a questo punto, rientra nei punti oscuri).
Altro punto chiaro della faccenda è quello per cui la nuova operazione di Battaglia Navale (visto il tirare a indovinare con cui si affonderanno le imbarcazioni, ci sembra che il nome abbia perfettamente senso) permetterà di sperimentare in contesti non di guerra (perché comunque non ci risulta che pescherecci siano imbarcazioni militari) armi e strumentazioni che invece di guerra lo sono eccome: da tutta Europa, infatti, convergeranno sul Mediterraneo flotte, elicotteri militari e droni. Soprattutto i droni, infatti, saranno la grande new entry dell’operazione. Questi simpatici missili telecomandati permetteranno, infatti, ai comandanti del Comando Centrale di Roma di giocare a battaglia navale comodamente seduti nelle loro poltrone. Non solo, saranno anche un’ottima scusa per iniziare una join venture tutta europea per la costruzione di un nuovo drone da immettere sul mercato internazionale.

Chi pensa che la nuova battaglia navale iniziata dalla Fortezza Europa abbia l’obiettivo di salvare delle vite, è pazzo o in malafede. È solo l’ultima di una lunga serie di operazioni che alzano muri e irrigidiscono le frontiere, che negano diritti e dignità, solo che questa volta la Fortezza Europa passa anche all’attacco e dichiara guerra. Ma noi sappiamo che le persone, la lotta di chi vuole un futuro e una vita più degna non si può fermare, né con i muri né con i droni.

#StopWarNotPeople

 

Prossimi appuntamenti…:
* domenica 24 maggio dalle h.10
@Parco Sempione – Ingresso Arco della Pace
TORNEO DI CALCIO ANTIRAZZISTA
Promosso dalla Rete delle Scuole Senza Permesso
* sabato 13 giugno dalle 11.00
@Montagnetta di San Siro
PRELIMINARI DELL’ABBA CUP
Promossi dalla Palestra Popolare Hurricane e dal Comitato per Non Dimenticare Abba
* domenica 14 giugno dalle h.16.00
@SMS – Piazza Stuparich 18
FESTA DELLA SCUOLA ABBA ABDOUL GUIBRE
Musica&cibo dal mondo e dibattito sulla Fortezza Europa
*sabato 5 settembre dalle h.11.00
@Parco Sempione – ingresso Arco della Pace
ABBA CUP
Il torneo antirazzista di calcio e volley dedicato ad Abba, ucciso dal razzismo

articoli

La DAD non è la soluzione: OCCUPIAMOCI di scuola!

La DAD non è la soluzione: OCCUPIAMOCI della scuola! La priorità del governo è aprire le scuole in presenza, ma cosa è stato fatto affinché questo avvenga? Solo dichiararlo!  Siamo tornati a scuola e nulla è cambiato: la scuola continua ad essere l’ultima ruota del...

Ciao Vito, continueremo a disegnare altri mondi possibili

Ciao Vito, compagno instancabile con il sole e con la pioggia. La tua ruvidezza sincera e il tuo brontolare operoso ci faranno compagnia non solo nei ricordi ma rimarrai per sempre presenza costante. Non dimenticheremo mai la tua creatività artigiana, l'entusiasmo...

Natale Solidale a SanSiro! 18 dicembre dalle 15 in pza Selinunte

Sabato 18 dicembre "NATALE SOLIDALE A SAN SIRO" dalle 15.00 in piazzale Selinunte! Programma della giornata:h 15:00 laboratorio artistico, stencil e colori per tutte tutti a cura della Bottega delle Arti di SMS Spazio di Mutuo Soccorso;h 15:30 lezione di boxe per...

Milano non dimentica Piazza Fontana. Ama la libertà, rifiuta fascismo e razzismo.

Non c'è futuro senza memoria: durante il corteo per non dimenticare la strage di #PiazzaFontana siamo passati di fianco al consolato Libico, dove abbiamo voluto lanciare un messaggio di solidarietà con le proteste che da settimane ormai proseguono sotto l' #Unhcr di...

Recovery Plan-et: Tax the rich! 7 Dic @Prima della Scala

Oggi è andato in scena il #MutuoSoccorso alla #PrimadellaScala perché costruire dal basso un'alternativa a questo sistema insostenibile è urgente e necessario! Questo modello di sviluppo si basa sullo sfruttamento del pianeta e di chi lo abita. Le conseguenze del...

10 Dicembre Corteo Studentesco – NON C’È FUTURO SENZA MEMORIA – Gli studenti non dimenticano Piazza Fontana!

Il 12 dicembre del 1969 in piazza Fontana esplode una bomba uccidendo 17 persone e ferendone quasi 100. A mettere la bomba fu il gruppo fascista Ordine Nuovo, con il mandato e l’appoggio dei servizi segreti dello stato. PerchéAlla fine degli anni ‘60, i movimenti...

Fantasie di complotto e cospirazioni neofasciste

OGGI ORE 18.30 IN DIRETTA LIVENelle piazze d'Italia e del mondo una vulgata che mischia individualismo, irrazionalismo e attrae anche generiche istanze di rabbia sociale si sta mobilitando, sostanzialmente nel nome della sfiducia nella scienza.PARLIAMO CONLeonardo...

Piantum/Azione: lunedi 29 novembre in piazza Stuparich

Un piccolo gesto per costruire città più vivibili contro la cementificazione selvaggia.  Continuano le nostre Piantum/Azioni, perchè prendersi cura del verde di piazza Stuparich significa prendersi cura del nostro pianeta! Lunedi 29 l'appuntamento è alle 8, per...

San Siro: basta sgomberi, la casa è un diritto!

Stamattina San Siro si è svegliata con le camionette, un quartiere militarizzato e una mattina di sgomberi.In via Abbiati una donna occupante per necessità, sola con tre figli, di cui una minorenne che era a scuola è stata buttata per strada. Tanti soldi pubblici per...

Quali libertà? Quali conflitti?

Come parlare di Libertà senza cadere in una logica individualista priva di solidarietà, senza pensare a un ribaltamento del sistema? Per comprendere quello che sta succedendo, ci facciamo aiutare da alcune tracce di riflessione, e nel farlo, vi proponiamo le nostre....

eventi

Venerdì 21 gennaio DISCHI VOLANTI al Cantiere

👽DischiVolanti👽🍺APERITIVO BEER&CHEESE🧀🔥MERCATINO DEL VINILE🔥🔸Venerdì 21 Gennaio, dalle 19:00, ci vediamo al Cantiere per un aperitivo genuino con le birre e i formaggi del Gruppo di Acquisto Solidale Popolare.🔸In contemporanea, un bellissimo mercatino di vinili...

Buss a Dinner/Space Dinner – Cena e dibattito sulla canapa

BUSS A DINNERCena e dibattito sulla Canapa Questo sabato al Cantiere una serata dedicata alla canapa e ai suoi benefici in cui approfondire il referendum sulla legalizzazione della cannabis. Cena a base di canapa powered by Taverna Sociale Clandestina  Parleremo...

Tributo a De Andrè e Cena ligure

“Non essendo padrone che di una piccola arte spesso dovetti cambiarla con il cibo” Sabato 15 Gennaio, a 24 anni dalla morte del cantautore, omaggiamo Fabrizio De Andrè con una CENA LIGURE. PER PRENOTARE https://www.eventbrite.com/.../cena-ligure-in-tributo-a......

AfroVibration: sabato 11 dicembre cena e musica

AfroVibrations w/ DJ Halo & DJ MadMattSABATO 11AFRO VIBRATIONSMUSIC AGAINST RACISM Al Cantiere, una serata antirazzista a base di ritmi afro Unire musica e antirazzismo, raccontando altri mondi possibili, senza confini e senza muri AI CONTROLLIDJ HALO outta...

19 dicembre – Cenone di Natale al Cantiere!

Cenone di Natale al Cantiere! Per prenotare clicca qui: https://www.eventbrite.it/e/gran-cenone-di-natale-tickets-222905756117 Domenica 19 dicembre dalle 20.00 un’ultima cena per chiudere in buona compagnia questo 2021 di lotta e solidarietà. Un menù ricco e gustoso...

Fantasie di complotto e cospirazioni neofasciste

OGGI ORE 18.30 IN DIRETTA LIVENelle piazze d'Italia e del mondo una vulgata che mischia individualismo, irrazionalismo e attrae anche generiche istanze di rabbia sociale si sta mobilitando, sostanzialmente nel nome della sfiducia nella scienza.PARLIAMO CONLeonardo...

Cena d’autunno per le spese legali del Cantiere.

Domenica 21 novembre 2021 dalle 20.00 al Cantiere CENA D’AUTUNNO PER LE SPESE LEGALI Una cena a km0 e solidale con prodotti del G.A.S.P. – Spazio Mutuo Soccorso Una cena come sempre all’insegna della socialità, del buon cibo e della buona musica, a sostegno delle...

ZeroCalcare: Proiezione della serie “Strappare lungo i bordi”

  Venerdi 19 novembre 2021 dalle 21.30 al Cantiere Dopo l'incontro "Quali libertà? Quali conflitti?" Strappare lungo i bordi / maratona della serie di Zerocalcare   Da Rebibbia arriva ''Strappare lungo i bordi'' la serie animata di ZeroCalcare (6 episodi da...

Incontro pubblico: quale libertà, quali conflitti?

Venerdì 19 Novembre, al Cantiere, alle 19.00 A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso cui leggere quelle piazze. [...]Invece di avere la Libertà di fare...

Storiemigranti con Nicola Bernardi e il fumettista Sio

Venerdì 12 Novembre 2021 alle h. 19 al Cantiere Presentazione del libro Storiemigranti con Nicola Bernardi e il fumettista Sio. Prenota qui per te e amici per aiutarci a organizzare al meglio lo spazio e garantire la salute di tutt* Serata benefit per Mediterranea con...

approfondimenti

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...

In Cile il neoliberismo è in crisi

In Cile si sintetizza una combinazione esplosiva di un libero mercato senza anestesia e una democrazia completamente delegittimata, che conserva solo il suo nome. È degenerato in una plutocrazia che, fino a pochi giorni fa - ma non più - è stata misurata dalle...

Il Sud America si solleva contro il neoliberismo

Il neoliberismo è in crisi. In molti paesi dell'America latina le piazze sono piene: milioni di persone si oppongono, dal Cile all'Ecuador, alle politiche neoliberali applicate ai governi di destra. Nel frattempo le elezioni amministrative colombiane e quelle...