LA BUONA SCUOLA? METICCIA, SOLIDALE, GRATUITA E DI QUALITA’!
TUTTI IN PIAZZA A DIFENDERE LA SCUOLA PUBBLICA!

 

Il governo Renzi ha preparato la nuova riforma scolastica, l’hanno chiamata “BUONA SCUOLA”…nome alquanto allettante, se non fosse che dietro si nascondano cambiamenti all’insegna dell’IGNORANZA, DELLA PRECARIETA’ E DELLA SVENDITA DELLA SCUOLA PUBBLICA:

– 150MILA ASSUNZIONI PER I PRECARI? Peccato che sia dovuto solo all’intervento della Corte di Giustizia Europea…peccato che 350mila professori saranno abbandonati a se stessi. L’ennesima beffa sappiamo tutti che in realtà la Buona Scuola non affatto sarà una soluzione alla precarietà degli insegnanti.

-I dirigenti scolastici si trasformeranno in veri e propri manager con super poteri in grado di decidere CHI ASSUMERE, CHI LICENZIARE e CHI PREMIARE: Una vera mafietta all’italiana che impedirà agli insegnanti di ribellarsi e di difendere i propri diritti. E non dimentichiamo che da settembre gli Invalsi nelle scuole sarà un fattore che determinerà l’aumento degli stipendi dei presidi e dei fondi alle scuole, un altro modo per farci credere che esistano scuole di SERIE A e SERIE B.

-Il personale ATA subirà un ulteriore taglio, ben 2mila persone che verrano licenziate oltre alle 47mila lasciate a casa dalla Gelmini!

– Negli ultimi anni le scuole pubbliche continuando a subire tagli su tagli dalle istituzioni si sono ritrovate a non avere più soldi e infatti la maggior parte delle spese scolastiche sono state a carico dei genitori con il contributo “Volontario”. E quindi il governo Renzi e il Ministro Giannini hanno trovato il modo per risolvere questo problema incoraggiando le scuole a cercare finanziamenti da aziende private come Samsung e Microsoft (Gli unici privati che per ora hanno ufficializzato la loro partnership con la Riforma di Renzi) chiaramente questo comporterà un cambiamento nella didattica in favore ai bisogni dei privati. Per esempio la sbandierata apertura pomeridiana delle scuole sarà affidata alle aziende. Addirittura le Scuole pubbliche per potersi permettere una Lim è costretta a fare convenzioni con supermercati adottando la modalità della raccolta punti.

-Il sottosegretario all’istruzione Reggi ha stimato che servirebbero 12 miliardi per mettere in sicurezza le nostre scuole. Renzi ne ha stanziato solo 1!! In più per ora saranno effettivamente messi a disposizione solo i 150 milioni per le piccole manutenzioni, ma non i 400mln per le ristrutturazioni necessarie a molte scuole italiane nonostante le 30 tragedie sfiorate nell’ultimo anno.

-Lo stage da 200h diventerà obbligatorio per ottenere il diploma di istituti tecnici e professionali, particolarmente assurdo guarda caso proprio da quando il Jobsact ha tolto l’obbligo d’insegnamento dall’apprendistato! Non è un caso che le scuole vengano viste come bacini di lavoro gratuito per expo.

La Buona Scuola che vogliamo noi è una riforma che punti a soddisfare le vere esigenze della scuola pubblica e che la renda veramente accessibile a tutti. Noi scendiamo in piazza perché questa riforma non garantisce un futuro alla scuola pubblica, puntando sulla privatizzazione e lasciando da parte punti fondamentali che devono essere subito risolti:

  • STANZIAMENTO DI UN FONDO (non di 1 solo miliardo) per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, che nella stragrande maggioranza dei casi sono inagibili per regolamento e di fatto. Una Riforma seria non può non prendere in considerazione il disagio degli studenti che mettono a repentaglio la propria sicurezza per andare a studiare..
  • SCUOLA ACCESSIBILE A TUTTI, aumentando i finanziamenti per le famiglie che non possono permettersi le spese scolastiche. Il primo punto di una seria riforma dovrebbe essere quello di garantire A TUTTI IL DIRITTO DI ANDARE A SCUOLA. Ricordiamo che l’Italia è uno dei paesi che spende meno del proprio bilancio nazionale per l’istruzione (circa il 4%), continuando a puntare su una politica di tagli che ha soffocato ogni tipo di speranza per la scuola pubblica..
    -LA SOLUZIONE NON SONO I PRIVATI, ma aumentare le spese per l’istruzione tagliando le grandi opere inutili come la TAV e la Bre.Be.Mi. e i finanziamenti all’ esercito.
    -LIBRI DI TESTO GRATUITI compresi EBOOK che possono venire aggiornati  ogni anno senza far guadagnare case editrici private che ogni anno costringono le famiglie a comprarne nuove edizioni sostanzialmente uguali ma introvabili usate.
  • DIDATTICA che tratti temi di ATTUALITA’ e crei una coscienza critica nell’individuo per permettergli di crearsi una propria opinione e di cambiare la società partendo da una giusta istruzione. Chiediamo che le ore di storia/geografia non seguano semplicemente il programma tradizionale, ma che, trattando temi di attualità, permettano lo sviluppo di un discorso critico all’interno del gruppo classe. Un’ora potrebbe essere dedicata, soprattutto alle elementari, allo studio delle culture diverse dalla nostra, perché la scuola deve essere il principale bacino di convivenza di diverse culture, tutte essenziali allo sviluppo della nostra società civile inevitabilmente sempre più METICCIA.
  • In un mondo più giusto il professore dovrebbe essere essenziale alla vita comune in quanto contribuisce alla formazione di tutti i componenti della società civile. Spesso invece il ruolo di insegnante è denigrato e sottovalutato e ciò causa un minor rendimento e una frustrazione crescente all’interno della classe dei professori. Una didattica stimolante, che permetta di trattare altri temi oltre al programma stabilito, aiuterebbe alla RIVALUTAZIONE del ruolo dell’insegnante. Inoltre proponiamo di AUMENTARE GLI STIPENDI DEGLI INSEGNANTI, che guadagnano una miseria, magari TAGLIANDO GLI STIPENDI di chi continua da anni a speculare sulle nostre vite.

Questo è quello che intendiamo quando chiediamo una SCUOLA METICCIA, SOLIDALE E GRATUITA. Questa è la riforma che vogliamo, questa è la Nostra Buona Scuola. Didattica stimolante e attuale, fondi per la sicurezza edilizia, rivalutazione del ruolo dell’insegnante, scuola e cultura accessibili a tutti sono alcuni dei punti fondamentali per il nostro futuro ma che non trovano alcun spazio nella confusa riforma di Renzi e Giannino. E se vengono a dirci che non ci sono soldi e che la soluzione sono i privati allora chiediamo perché non ci sono i soldi per conservare un bene pubblico come quello scolastico ma ci sono in abbondanza da sperperare in costi della politica assurdi e grandi opere inutili..
E’ evidente che ci vogliono schiavi ed ignoranti ma ci avranno incazzati e ribelli, oggi più che mai!!!

Partecipa, Organizzati Lotta
Assemblea tutti i mercoledì h15.30
@CS CANTIERE Via Monterosa 84
MM1 LOTTO – See more at: http://www.cantiere.org/4837/12-marzo-corteo-e-giornata-di-mobilitazione-contro-la-buona-scuola/#sthash.lXpupTPT.dpuf

 

articoli

QUESTA SCUOLA CI STA UCCIDENDO! In piazza per Lorenzo

Venerdì pomeriggio a Udine uno studente di soli 18 anni, Lorenzo Parelli, è morto nelle ultime ore del suo ultimo giorno di alternanza scuola-lavoro. Lorenzo é morto, schiacciato da una trave , simbolo del sistema che ci schiaccia ogni giorno. Se non fai alternanza...

San Siro: i nostri diritti più in alto delle vostre speculazioni.

SAN SIRO: I NOSTRI DIRITTI PIU' IN ALTRO DELLE VOSTRE SPECULAZIONI San Siro è uno dei più grandi quartieri di edilizia residenziale pubblica a Milano ha un patrimonio abitativo di 5.996 abitazioni, 1416 sono vendute e solo 2521 sono assegnate, 800 occupate, 572 in...

NO al nucleare! Blitz alla sede dell’ Unione Europea!

NO NUKE IN OUR FUTURE! No scorie, No profitti, No Armi!   Siamo alla sede milanese dell'Unione europea perché domani sarà l'ultimo giorno per impedire che nucleare e gas vengano classificate come fonti di energia sostenibile SEGUICI SUI...

La DAD non è la soluzione: OCCUPIAMOCI di scuola!

La DAD non è la soluzione: OCCUPIAMOCI della scuola! La priorità del governo è aprire le scuole in presenza, ma cosa è stato fatto affinché questo avvenga? Solo dichiararlo!  Siamo tornati a scuola e nulla è cambiato: la scuola continua ad essere l’ultima ruota del...

Ciao Vito, continueremo a disegnare altri mondi possibili

Ciao Vito, compagno instancabile con il sole e con la pioggia. La tua ruvidezza sincera e il tuo brontolare operoso ci faranno compagnia non solo nei ricordi ma rimarrai per sempre presenza costante. Non dimenticheremo mai la tua creatività artigiana, l'entusiasmo...

Natale Solidale a SanSiro! 18 dicembre dalle 15 in pza Selinunte

Sabato 18 dicembre "NATALE SOLIDALE A SAN SIRO" dalle 15.00 in piazzale Selinunte! Programma della giornata:h 15:00 laboratorio artistico, stencil e colori per tutte tutti a cura della Bottega delle Arti di SMS Spazio di Mutuo Soccorso;h 15:30 lezione di boxe per...

Milano non dimentica Piazza Fontana. Ama la libertà, rifiuta fascismo e razzismo.

Non c'è futuro senza memoria: durante il corteo per non dimenticare la strage di #PiazzaFontana siamo passati di fianco al consolato Libico, dove abbiamo voluto lanciare un messaggio di solidarietà con le proteste che da settimane ormai proseguono sotto l' #Unhcr di...

Recovery Plan-et: Tax the rich! 7 Dic @Prima della Scala

Oggi è andato in scena il #MutuoSoccorso alla #PrimadellaScala perché costruire dal basso un'alternativa a questo sistema insostenibile è urgente e necessario! Questo modello di sviluppo si basa sullo sfruttamento del pianeta e di chi lo abita. Le conseguenze del...

10 Dicembre Corteo Studentesco – NON C’È FUTURO SENZA MEMORIA – Gli studenti non dimenticano Piazza Fontana!

Il 12 dicembre del 1969 in piazza Fontana esplode una bomba uccidendo 17 persone e ferendone quasi 100. A mettere la bomba fu il gruppo fascista Ordine Nuovo, con il mandato e l’appoggio dei servizi segreti dello stato. PerchéAlla fine degli anni ‘60, i movimenti...

Fantasie di complotto e cospirazioni neofasciste

OGGI ORE 18.30 IN DIRETTA LIVENelle piazze d'Italia e del mondo una vulgata che mischia individualismo, irrazionalismo e attrae anche generiche istanze di rabbia sociale si sta mobilitando, sostanzialmente nel nome della sfiducia nella scienza.PARLIAMO CONLeonardo...

eventi

Domenica 30 gennaio Cena Cinese al Cantiere

Domenica 30 gennaio dalle 20 al Cantiere Cena sociale cinese a sostegno delle spese legali del Cantiere! Questa domenica anche in occasione del capodanno cinese si potranno degustare gustosissimi piatti cinesi per sostenere quante e quanti ogni giorno attivano...

Venerdì 21 gennaio DISCHI VOLANTI al Cantiere

👽DischiVolanti👽🍺APERITIVO BEER&CHEESE🧀🔥MERCATINO DEL VINILE🔥🔸Venerdì 21 Gennaio, dalle 19:00, ci vediamo al Cantiere per un aperitivo genuino con le birre e i formaggi del Gruppo di Acquisto Solidale Popolare.🔸In contemporanea, un bellissimo mercatino di vinili...

Buss a Dinner/Space Dinner – Cena e dibattito sulla canapa

BUSS A DINNERCena e dibattito sulla Canapa Questo sabato al Cantiere una serata dedicata alla canapa e ai suoi benefici in cui approfondire il referendum sulla legalizzazione della cannabis. Cena a base di canapa powered by Taverna Sociale Clandestina  Parleremo...

Tributo a De Andrè e Cena ligure

“Non essendo padrone che di una piccola arte spesso dovetti cambiarla con il cibo” Sabato 15 Gennaio, a 24 anni dalla morte del cantautore, omaggiamo Fabrizio De Andrè con una CENA LIGURE. PER PRENOTARE https://www.eventbrite.com/.../cena-ligure-in-tributo-a......

AfroVibration: sabato 11 dicembre cena e musica

AfroVibrations w/ DJ Halo & DJ MadMattSABATO 11AFRO VIBRATIONSMUSIC AGAINST RACISM Al Cantiere, una serata antirazzista a base di ritmi afro Unire musica e antirazzismo, raccontando altri mondi possibili, senza confini e senza muri AI CONTROLLIDJ HALO outta...

19 dicembre – Cenone di Natale al Cantiere!

Cenone di Natale al Cantiere! Per prenotare clicca qui: https://www.eventbrite.it/e/gran-cenone-di-natale-tickets-222905756117 Domenica 19 dicembre dalle 20.00 un’ultima cena per chiudere in buona compagnia questo 2021 di lotta e solidarietà. Un menù ricco e gustoso...

Fantasie di complotto e cospirazioni neofasciste

OGGI ORE 18.30 IN DIRETTA LIVENelle piazze d'Italia e del mondo una vulgata che mischia individualismo, irrazionalismo e attrae anche generiche istanze di rabbia sociale si sta mobilitando, sostanzialmente nel nome della sfiducia nella scienza.PARLIAMO CONLeonardo...

Cena d’autunno per le spese legali del Cantiere.

Domenica 21 novembre 2021 dalle 20.00 al Cantiere CENA D’AUTUNNO PER LE SPESE LEGALI Una cena a km0 e solidale con prodotti del G.A.S.P. – Spazio Mutuo Soccorso Una cena come sempre all’insegna della socialità, del buon cibo e della buona musica, a sostegno delle...

ZeroCalcare: Proiezione della serie “Strappare lungo i bordi”

  Venerdi 19 novembre 2021 dalle 21.30 al Cantiere Dopo l'incontro "Quali libertà? Quali conflitti?" Strappare lungo i bordi / maratona della serie di Zerocalcare   Da Rebibbia arriva ''Strappare lungo i bordi'' la serie animata di ZeroCalcare (6 episodi da...

Incontro pubblico: quale libertà, quali conflitti?

Venerdì 19 Novembre, al Cantiere, alle 19.00 A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso cui leggere quelle piazze. [...]Invece di avere la Libertà di fare...

approfondimenti

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...

In Cile il neoliberismo è in crisi

In Cile si sintetizza una combinazione esplosiva di un libero mercato senza anestesia e una democrazia completamente delegittimata, che conserva solo il suo nome. È degenerato in una plutocrazia che, fino a pochi giorni fa - ma non più - è stata misurata dalle...

Il Sud America si solleva contro il neoliberismo

Il neoliberismo è in crisi. In molti paesi dell'America latina le piazze sono piene: milioni di persone si oppongono, dal Cile all'Ecuador, alle politiche neoliberali applicate ai governi di destra. Nel frattempo le elezioni amministrative colombiane e quelle...