CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

Guarda la fotogallery

Una Delegazione della Scuola Normale Rurale di Ayotzinapa percorre le strade d’Europa per esigere la presentazione con vita dei 43 studenti scomparsi

La delegazione di Ayotzinapa arriverà a Milano nel pomeriggio del 27 aprile e proseguirà per Roma il 29. Il giorno 28 aprile la delegazione, insieme a varie realtà di solidarietà e di lotta, parteciperà:
– alle ore 14, a un presidio davanti al consolato messicano a Milano, Corso matteotti 1,

– alle ore 20, a un incontro pubblico con i cittadini e le organizzazioni sensibili ai temi dell’antifascismo e della difesa del territorio, al Parco di Trenno, sotto il tendone di “Partigiani in ogni quartiere”. L’incontro sarà preceduto da una cena organizzata anche allo scopo di raccogliere fondi per sostenere finanziariamente il tour europeo della delegazione.

L’orrore di quanto accadde il 26 settembre 2014 nella città di Iguala, stato di Guerrero, Messico non potrà mai essere dimenticato. Quel giorno, decine di studenti della Scuola Normale Rurale di Ayotzinapa stavano percorrendo le strade di Iguala per preparare le manifestazioni che dovevano ricordare il massacro di Tlatelolco (dove, il 2 di ottobre 1968, centinaia di studenti vennero uccisi dall’esercito a Città del Messico). Le autorità locali, contrarie alla manifestazione, scatenarono la polizia locale che dapprima massacrò 6 studenti, poi ne sequestrò altri 43, che vennero subito consegnati all’organizzazione di narcotrafficanti con cui sono collusi da tempo il sindaco di Iguala e il governatore dello stato di Guerrero. La cattura degli studenti fu un’operazione durata una intera notte e portata avanti dalla polizia locale, dall’esercito federale messicano e da narcotrafficanti. Dei 43 studenti scomparsi, di uno solo sono stati trovati i probabili resti. Dopo quei fatti molti parlano dello stato messicano come di un “narco-stato” dove le istituzioni ufficiali collaborano e si confondono con il grande business del narcotraffico.

Successivamente il Messico venne scosso da numerose manifestazioni, tutte duramente represse dal “narco-governo” messicano. Le carceri in Messico sono oggi piene di oppositori, la cui unica colpa e quella di chiedere giustizia non solo per i 43 studenti scomparsi e i 6 uccisi ma anche per i più di 130000 morti e i 35000 scomparsi nella cosiddetta guerra al narcotraffico che fu iniziata in Messico nel 2006 da Felipe Calderòn.

Il movimento portato avanti dai compagni degli studenti e genitori della Scuola Normale Rurale di Ayotzinapa ha incontrato l’appoggio e il rispetto dello stesso Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale. In occasione del Festival Mondiale delle Resistenze e delle Ribellioni contro il Capitalismo organizzato nel dicembre 2014 e gennaio 2015 dallo stesso EZLN insieme al CNI (Congresso Nazionale Indigeno), l’EZLN ha offerto alla delegazione dei genitori e studenti di Ayotzinapa il suo posto nel Festival, scegliendo di lasciare in primo piano le loro parole invece che quelle degli zapatisti.

Nel quadro di tutto ciò, una commissione della Scuola Normale Rurale di Ayotzinapa, composta da uno studente, un padre di famiglia e un difensore dei diritti umani, arriverà in Europa il giorno 16 aprile 2015. Visiterà varie città di 13 paesi europei, per tornare in Messico il 19 maggio.

La delegazione incontrerà comunità studentesche, movimenti, collettivi, organizzazioni sociali e sindacali; insomma l’Europa che sta in basso a sinistra, per informarla su come prosegue la lotta, per costringere il
corrotto governo messicano a rispondere alle proprie responsabilità. Oggi il governo di Peña Nieto insiste ad affermare che i resti dei 43 studenti non possono essere recuperati in nessun modo, senza fornire alcuna evidenza del loro assassinio. In realtà si tratta solo un cinico espediente per non investigare oltre e non punire i responsabili dell’orrore di Iguala.

Gli incontri che vedranno protagonista la commissione di Ayotzinapa dovranno servire a mantenere viva l’attenzione internazionale sulle gravi violazioni dei diritti umani che attualmente avvengono in Messico. Serviranno inoltre a esercitare pressioni sul governo messicano affinché metta fine alla dura repressione che porta ancora avanti contro gli studenti, contro i genitori dei 43 normalisti e contro il movimento sociale che chiede la presentazione con vita degli scomparsi. Infine si propone di far risaltare la responsabilità dei governi europei, che appoggiando il governo messicano si fanno complici del traffico di armi e droga su cui governo e classi dominanti messicane prosperano.

Durante la visita europea verranno organizzate manifestazioni e presidi di fronte ad ambasciate e consolati messicani, incontri e dibattiti in università e organizzazioni dal basso per ricordare e condividere l’esperienza di sette mesi di organizzazione e di lotta contro i crimini del “narco-stato” messicano. La delegazione messicana chiederà alla società civile europea un appoggio al processo organizzativo della Scuola Normale Rurale di Ayotzinapa. Prima della partenza della delegazione Omar Garcia, del Comitato Studentesco di Ayotzinapa, ha dichiarato: “Siamo alla ricerca di garanzie reali affinché non si ripeta quanto accaduto ma questo dobbiamo costruirlo tra noi stessi, con il popolo e le comunità, insieme con le organizzazioni sociali e i collettivi perché queste garanzie non possiamo chiederle alle stesse istituzioni governative responsabili delle violazioni dei diritti umani”.

La delegazione di Ayotzinapa arriverà a Milano nel pomeriggio del 27 aprile e proseguirà per Roma il 29. Il giorno 28 aprile la delegazione, insieme a varie realtà di solidarietà e di lotta, parteciperà:

– alle ore 14, a un presidio davanti al consolato messicano a Milano,

– alle ore 20, a un incontro pubblico con i cittadini e le organizzazioni sensibili ai temi dell’antifascismo e della difesa del territorio, al Parco di Trenno, sotto il tendone di “Partigiani in ogni quartiere”. L’incontro sarà preceduto da una cena organizzata anche allo scopo di raccogliere fondi per sostenere finanziariamente il tour europeo della delegazione.

GIUSTIZIA PER GLI STUDENTI DI AYOTZINAPA
VIVI LI HANNO SEQUESTRATI, VIVI VOGLIAMO RIVEDERE I 43 STUDENTI SCOMPARSI

LIBERTÁ PER GLI OPPOSITORI SOCIALI CHE DENUNCIANO I CRIMINI DEL NARCO-STATO MESSICANO

Progetto Libertario Flores Magon, Cs Cantiere, Spazio di Mutuo Soccorso, #20zln, S.O.Y. Mendel, Ass Ya Basta Milano, Ass Ya Basta Trento, Ass Ya Basta Venezia, Ass Ya Basta Treviso, Ass Ya Basta – Caminantes Padova, Comitato Chiapas Maribel Bergamo, Csa Paci Paciana Bergamo, Circolo Barrio Campagnola Bergamo, Bologna per Ayotzinapa, Villalta Rozzano, Rete Partigiani in Ogni Quartiere, Collettivo Biccocca, Csa Baraonda, CS Casa Loca, Comunidad de los Pueblos de la Pachamama, Rete in Difesa del Popolo Mapuche, Ri-Make.

articoli

26N a Roma – Basta guerre sui nostri corpi: rivolta transfemminista!

26 novembre tuttə a Roma - Non Una Di Meno! BASTA GUERRE SUI NOSTRI CORPI - RIVOLTA TRANSFEMMINISTA!   IL 27 NOVEMBRE CI RITROVEREMO IN ASSEMBLEA NAZIONALE presso la facoltà di lettere di Roma 3 per discutere, intrecciare le lotte e organizzare la rivolta...

Blitz dellə studentə ad Assolombarda verso il #NoMeloniDay

BLITZ DELLƏ STUDENTƏ AD ASSOLOMBARDA VERSO IL #NOMELONIDAY Oggi lə studentə delle scuole di Milano hanno occupato Confindustria per rilanciare il Corteo "No Meloni Day" del 18 Novembre. Abbiamo deciso di fermare i lavori dentro a Confindustria perché è il luogo...

Venerdì 18 novembre #NoMeloniDay. La generazione meticcia e queer si riprende il futuro!

PROSSIMI APPUNTAMENTI VERSO IL CORTEO- 3 GIORNI AL NO MELONI DAY Oggi martedì 15 novembre abbiamo occupato Confindustria per rilanciare il corteo “No Meloni Day” del 18 Novembre. Abbiamo deciso di fermare i lavori dentro a Confindustria perché è il luogo simbolo...

Fatelə scendere tutt@ subito! #nooneisillegal

FATEL@ SCENDERE SUBITO! #STOPWARNOTPEOPLE   #NOONEISILLEGALOggi siamo stati al Ministero delle Infrastrutture di Milano, responsabile della gestione dei porti. Non possiamo rimanere immobili di fronte alle manovre che stanno giocando con le vite e i corpi delle...

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

Ukraine calling: pratiche di resistenza transfemminista. Milano incontra Insight & Women’s March UA

Domenica 23 ottobre 2022 alle 18.30 al Cantiere Milano incontra Insight & Women's March UA!   Il 24 febbraio del 2022 la Russia putiniana dava il via all'invasone dell'Ucraina. A 8 mesi dall'inizio della guerra, incontriamo a Milano il network transfemminista...

Sabato 15 Ottobre 2022: Punk Against Fascism

Sabato 15 OttobreSERATA STUDENTESCAPUNK AGAINST FASCISM Organizzato dal Coordinamento dei Collettivi Studenteschiper sostenere le mobilitazioni verso #NoMeloniDay A suonare 2 band molto speciali e molto punk, direttamente dalla scena di Milano e provincia:...

Milano X #MEDCARE

MILANO X #MEDCARE L’ambulatorio medico permanente in Ukraina.   Lo Spazio di Mutuo Soccorso e Mediterranea Saving Humans organizzano la prossima missione di intervento medico e psicologico, solidarietà internazionale e passaggi sicuri. Mediterranea Saving Humans...

29 settembre: giornata del Mutuo Soccorso

Giovedì 29 settembre GIORNATA DEL MUTUO SOCCORSO in piazza Stuparich 18! SMS Spazio di Mutuo Soccorso è una risposta concreta al bisogno di tante e tanti di avere un tetto sopra la testa in una città con affitti carissimi e un livello di emergenza abitativa che da...

28/09 Aborto libero, sicuro e gratuito. Diritti per tutt@

#moltopiùdi194:ABORTO LIBERO, SICURO E GRATUITO,DIRITTI PER TUTT*#befuriouswithus Il 28 settembre scendiamo in piazza nella giornata mondiale per il diritto all'aborto libero, sicuro e gratuitoPiù di 5000 persone per #moltopiúdi194!A Milano così come in tutta Italia...

eventi

Il Mutuo Soccorso verso il #26N

IL MUTUO SOCCORSO VERSO IL CORTEO NAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE E DI GENERE DI NON UNA DI MENO23 novembre: dalle 8.30 COLAZIONE POPOLARE. Durante tutta la mattina ci prendiamo cura del verde di piazza Stuparich e sarà presente un INFO POINT per il corteo...

Donna Vita Libertà: incontro con il movimento iraniano verso il #26N

Giovedì 24 Novembre h.19.00Incontro lə compagnə iranianə di Milano: "DONNA VITA LIBERTA'". "Donna, Vita, Libertà" è il grido che risuona in Iran e nelle piazze solidali di tutto il mondo, contro un governo liberticida che soffoca ogni diritto all'autodeterminazione....

20/11 CENA D’AUTUNNO AL CANTIERE!

Domenica 20 novembre - Cena d'autunno per sostenere le spese legali del Cantiere Tornano le cene della domenica per goderci una serata in compagnia di tutta la nostra comunità ribelle, dai collettivi studenteschi, alle abitanti di San Siro e dello Spazio di Mutuo...

Serata transfemminista NUDM Milano verso il 26N

MERCOLEDÌ 16/11 SERATA TRANSFEMMINISTA VERSO IL 26 NOVEMBRE  BASTA GUERRE SUI NOSTRI CORPI!  Verso la giornata contro la violenza maschile sulle donne e di genere, una serata per autofinanziarci, conoscerci e divertirci! Dove? Al centro sociale Cantiere, in Via Monte...

KARAOKE NIGHT

🎤🎤Venerdì 11 Novembre in Cantiere serata Karaoke Involtini Edition Food and Music Against Oppression🎤🎤   Dopo una settimana di opposizione alla disumanità di questo governo, niente è meglio di un karaoke per urlare tuttə insieme il nostro dissenso contro questo...

Assemblea NUDM Milano verso il 26N a Roma!

Mercoledì 9 novembre h 19.00 Assemblea di Non Una di Meno Milano al Cantiere (Via Monterosa 84):  H 19.00 momento di accoglienza, se sei nuovə vieni a conoscerci!  H 19.30 inizio assemblea Odg dell’Assemblea:- report della nazionale- avvicinamento territoriale...

Boomer vs Gen Z w/Bellimbooster

Sabato 12 novembre

I collettivi studenteschi sono lietə di invitarvi alla sfida musicale intergenerazionale del secolo!
BOOMER vs GEN Z
Alla consolle per la squadra dei Boomer:

Con un’esperienza pluriennale tra lotte, centri sociali e serate trash degne dei migliori atletə del boccale, vi presentiamo I Bellimbooster

Alla consolle per la squadra della Gen Z:

Natə dai collettivi studenteschi per movimentare le serate militanti al Cantiere e poi diventatə il sound trash militante più deviato che abbiate mai visto, vi presentiamo le Devianze Giovanili

Buss A Vibe w/ Luv Messenger da Barcellona

SABATO 5 NOVEMBRE BUSS A VIBE W/ LUV MESSENGER from Barcellona  Udite udite:Siamo liet* di annunciare a gran voce il ritorno di Buss A Vibe, le serate dancehall più mad del @cantiere_milano Quale miglior modo per ripartire se non con un sound che ha sempre fatto...

Giornata del Mutuo Soccorso: progetti aperti e aperitivo genuino

Un altro giovedì insieme ai progetti del Mutuo Soccorso e ad un prelibato aperitivo genuino con i prodotti del GASP - Spazio Mutuo Soccorso, preparato in collaborazione con la Taverna Sociale Giovedì 3 novembre alle 16.00 apertura di C_rise Mercatino Solidale di...

Halloweed Party al Cantiere.

31 Ottobre al @cantiere_milanoHALLOWEED PARTYLA GENERAZIONE METICCIA E QUEER BALLA SUGLI SPETTRI DEL FASCISMOE alla console:DEVIANZE GIOVANILI Quale miglior modo per festeggiare il nuovo governo verso il #nomeloniday se non con una serata studentesca di halloweed?...

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...