Cyber Resistance is back! 10 e 11 Aprile al CS Cantiere

CYBER*RESISTANCE – Quinta edizione

NON FARTI USARE DALLA TECNOLOGIA: USALA!

Guarda i video della 2D!

 

2015, Siamo nell’era del potere digitale. Siamo potenziate con dispositivi che Star Trek ci ha fatto sognare, ma nel frattempo pochi monopoli al mondo leggono e sorvegliano la società in tempo reale. Sanno dove sei, con chi sei, cosa fai. Non gli importa davvero di te, tu per loro sei solo un numero. Ma se hanno abbastanza numeri, possono sapere cosa vuole la cittadinanza, il paese, o zoomare fino a uno specifico quartiere o a un’azienda.

Internet è una rete di liberazione: ognuna può comunicare con chi vuole e, tramite le applicazioni, quello che comunichi diventa specialistico: foto, ricette, voglia di far sesso, mappe. Senza intermediari.
Internet è anche uno strumento di controllo di massa, se solo poche aziende collezionano la maggior parte dei dati, creando un diario parallelo delle attività di ogni utente.

Come si rivoluziona il mondo? Mettendo in discussione il quotidiano. E riflettendo sul modello di guadagno di Google, Facebook e Apple, credo che a molte di voi sorgano dubbi: come mai queste belle cose sono tutte gratis?
Lo scopo del tecnopolitico di questi anni è preservare, anche nel cyberspazio, i diritti conquistati nel mondo fisico.
Solo che non esiste Stato, Re o Dio in rete che possa proteggerti. Esisti tu, in un mondo di cavi, satelliti, applicazioni e aziende che si stanno arricchendo succhiando la storia collettiva.

Riconoscere il controllo sociale e l’influenza informativa, nelle funzionalità hardware e software di Apple, Facebook e dei loro soci quotati in borsa: questo è lo sguardo critico al mondo digitale.
La natura di queste minacce è sistemica, perché prende valore nel tempo e dalla massa. Non importa se prendono i dati tuoi o della casalinga di Voghera: per analizzare porzioni di mondo, importa solo che i dati siano tanti e costanti. Tu utente, devi solo usare la loro applicazione, loro memorizzano e il resto vien da sé.
Queste implicazioni sono difficili da vedersi per l’homo sapiens non digitalis: per questo c’è Cyber Resistance.

Il 10 e 11 Aprile troverai:

Autodifesa digitale: perchè quando il tuo telefono smart o il tuo Stato non possono (o vogliono) protegger i tuoi dati: tu lo puoi fare.
Analisi critica della tecnologia: Non è il paradiso, non è l’inferno, è un’infrastruttura a nostra disposizione.
Hacking: nel senso di utilizzo creativo ed imprevisto di quello che è in mano a tutti, ad esempio, tecnologie parassite nei social network 😉

 

Programma di Venerdì 10 Aprile dalle H14 a notte

  • Dopo pranzo (14, per 2 ore): workshop pratico Mappatura dei pericoli per imparare a difendersi in rete by reginazabo
    Individuare le proprie esigenze reali per rendere più efficaci le nostre azioni/organizzazioni. Sarà un esecizio interattivo per capire come difendersi online (Chi partecipa è invitata a partecipare anche il sabato al laboratorio di autodifesa DIY)
  • Tre le 16 e le 18 (dai 40 ai 60 minuti) Presentazione di ExpoLeaks con Irpi: Si tratta di un sistema di leaking dedicato ad Expo, può essere una risorsa per l’attivismo ? come ?
  • Dalle 18 a CenaUbiquitous Commons by Penelope e XDXD vs XDXD >> che cos’è UC?
    Una filosofia ed una tecnologia parassita, che abusa dello spazio dato dai social network (un investimento che loro fanno per poterci studiare) usato in modo imprevisto, criptato, invisibile ai loro algoritmi. Una possibile risposta allo strapotere analitico che i social network stanno accumulando.
  • Dopo cena: Jasmina Tešanović presenta “Casa Jasmina” e performa “Hacking war songs” un progetto di recombinazione musicale che trova il suo centro nelle canzoni di guerra, riviste e riproposte suonando sia strumenti che apparati digitali.
  • Fantascienza: guerra socialeletture dal vivo con Bruce Sterling (proprio lui, in carne e ossa 😉 e Domenico Gallo, autore del libro “Fantascienza: Guerra Sociale?” Dedicate ad Antonio Caronia 
  • vj set by Verde_Giac, il nostro fondalista digitale di fiducia!!

Programma di Sabato 11 Aprile dalle H14 a sera

  • Dopo pranzo, 14/15, per due ore: Laboratorio di autodifesa DIY by Reginazabo, vecna ed altri trainers.
    per imparare ad autogestirsi la propria sicurezza (ed efficienza!) digitale: come proteggersi nella comunicazione tramite email e chat, sui social network, nella navigazione, con le app (e tutto quello che non avete mai osato chiedere sulla sicurezza 🙂
    — portate il vostro computer, lo smartphone o il dispositivo di memoria che volete mettere al sicuro
  • Dalle 16 alle 17 (circa) Geopolitica della rete by vecna: quali nazioni ed aziende stanno accumulando più potere ? una mappa interattiva ed un’analisi distribuita su tutto il globo mostra come stanno le cose.
  • Alle 17, Presentazione di “Critica Portatile al Visual Design” con Riccardo Falcinelli
  • Alle 18 fino a cena, dibattito con Benedetto Vecchi, Internet, controllo e libertà.

Perchè “Partecipare a Cyb*Res! Agire l’utopia!“- Chiedi ospitalità o proponici un talk!


Informazioni: dipartimento [at] distruzione [dot] org



Alcuni contributi del 2014

Leggi “Whatsapp + Facebook = Telegram? Noi scegliamo TextSecure!”

Leggi il Piccolo Manualetto di Autodifesa Digitale per Cortei …e ricordati che a #CybRes presentiamo la nuova versione 😉

Leggi e usa “RiseApp, applicazione per la #sollevazione

Leggi “Agire l’utopia, partecipare a #CybRes

Leggi “Hacking Team, nemici di internet finanziati dalla Regione Lombardia

Author: Senior

Share This Post On

Trackbacks/Pingbacks

  1. CYB*RES IS BACK | Privately Investigating - […] (and program) here Tweet !function(d,s,id){var […]
  2. Ubiquitous Commons at Cyber Resistance, in Milan | [ AOS ] Art is Open Source - […] again for Cyber Resistance at Il Cantiere in Milan, in April 10-11 […]
  3. Ubiquitous Commons at Cyber Resistance, in Milan | Ubiquitous Commons - […] again for Cyber Resistance at Il Cantiere in Milan, in April 10-11 […]

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *