12 e 13 MARZO: CORTEO E T.A.Z!

‪#‎buonascuola‬ e “città umana”?

meticce, solidali, resistenti ‪#‎takethecity‬ ‪#‎takeUniverCity‬ ‪#‎alterexpo

PER IL LUOGO DELLA T.A.Z. GUARDA CANTIERE.ORG DA GIOVEDì MATTINA

Il governo Renzi si appresta ad approvare la nuova riforma dell’istruzione: la ‪#‎buona‬ scuola. Operazioni di facciata come l’assunzione di qualche precario, che in cambio rinuncia ad ogni tutela contrattuale, qualche fondo per ‪#‎scuolebelle‬ con gli edifici scolastici che cadono letteralmente a pezzi, non garantendo sicurezza neanche a scuola, oltre che sul lavoro, un decreto che affida la sopravvivenza degli istituti a privati, famiglie e imprese, con il definitivo via libera alle aziende nella didattica.
Lo stage gratuito diventa obbligatorio per il diploma, in un contesto in cui grazie ad Expo è stato equiparato il “volontariato” al “lavoro gratuito”, legittimando il lavoro gratuito come opportunità, e in cui grazie al JobsAct è stato eliminato l’obbligo di insegnamento dai contratti di apprendistato.
Le università sono viste solamente come bacino d’utenza per lavoratori talmente precari da non venir pagati, e come cantiere di cervelli da spremere per gli interessi dei privati e di modelli lavorativi come quelli di Expo.
La #buonascuola per noi è quella meticcia, solidale e gratuita!‪#‎iononstudioxexpo‬ : noi mettiamo il nostro sapere a servizio di tutti, non a profitto di pochi.
Occupiamo e autogestiamo le scuole per riempirle di contenuti e socialità, organizziamo laboratori di formazione autonoma nelle università, ci riprendiamo spazi di autonomia in città per sottrarli alle speculazioni e costruire territori resistenti.
Così come parlano di buona scuola mentre la svendono alle aziende e ai privati, parlano di “sviluppo sostenibile”, “alimentare il pianeta”, affamandoci con la precarietà del Job’s act, alimentando la guerra tra poveri e ai quartieri popolari, con gli sgomberi e gli sfratti, con le speculazioni dei colossi di cemento inaccessibili ai più, ma “ripuliti” da due spighe di grano (probabilmente tossiche) in piena CityLife.
#takethecity allora e iniziamo a costruire 6 mesi di un expo differente: #alterexpo.
il 12 marzo saremo in piazza in tutta Italia contro buon scuola, governo Renzi e modello expo. per noi sarà anche un’occasione per aprire un altro spazio di autonomia dove confrontarci e praticare un pezzo della proposta differente dì cui parliamo
il 13 marzo torneremo in università, per riempire di saperi liberi e antirazzisti un posto che deve rimanere di incontro e cultura, ma che rischia di diventare talmente asettico da poter venire chiuso tre giorni senza preavviso in piena sessione d’esame solo per impedire un’assemblea su expo da un cda
in cui siedono 4 banchieri di intensa San Paolo (principale sponsor di expo) e che in nome della “pace sociale” é disposto ad assegnare aule ai nazifascisti.
una due giorni di movimento, riappropriazione, conflitto e incontro sempre con Dax nel cuore, nel 12 anniversario del suo assassinio per mano neonazista, solo perchè compagno antirazzista e antifascista.

12 marzo:

– h.9,30 CORTEO STUDENTESCO largo cairoli

– h.12,30 T.A.Z.! PRANZO SOCIALE-

– h. 14: #BUONASCUOLA E LA FORMAZIONE PER EXPO2015? Tavola rotonda del mondo dell’istruzione – collettivi delle scuole superiori e delle università, educatori, professori precari statali, lavoratori

– h.16 HIPHOP X DAX! Rap e writing antifascisti e antirazzisti verso il 12 anniversario dell’omicidio, con i laboratori militanti

-h.19: ‪#‎JOBSACT‬ E VOLONTARIATO, le nuove frontiere di precarietà e reddito. avvocato del lavoro Giovannelli , docente di economia Fumagalli, lavoratori in lotta

– h. 20,30: cena con i prodotti biologici del gasp di sms, “nutrire il pianeta, per davvero”

-h.22: serata universitaria!

13 marzo:

– h.15,30 @ Statale: presentazione del libro “Sebben che siamo donne”, di Paola Staccioli e Silvia Baraldini. Donne e resistenza contro razzismo e fascismo, con Dax nel cuore a 12 anni dall’omicidio