CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

GIORNATA DELLA MEMORIA 2024:

Memori(a)E: sostantivo plurale, verbo presente, attivo e collettivo.

Ricordare i genocidi della nostra storia, ricordare l’orrore della programmatica strage di una popolazione su base etnica. Ricordare il ruolo attivo dei carnecifi, il ruolo attivo degli indifferenti.
 
Il 27 gennaio per noi è la giornata delle memorie, antifasciste e partigiane. Ricordiamo l’orrore della Shoah, l’orrore del Porrajimos, l’orrore del massacro delle popolazioni slave. Ricordiamo l’orrore prodotto dal sistema schiavile e coloniale esportato dall’Europa e dell’Occidente ai 4 angoli del mondo
  
Ricordiamo perché mai più sia mai più.
 A cosa serve la Memoria? A cosa serve la memoria se l’antisemitismo serpeggia per l’Europa e gli Eredi di Mussolini siedono al governo?
A cosa serve la Memoria se le persone Rom e Sinte sono costrette ai margini dei diritti umani, sociali e civili?
A cosa serve la memoria se nel mar mediterraneo c’è un ecatombe che demarca la linea del colore?
A cosa serve la memoria se il popolo palestinese viene sterminato su base etnica?
A cosa serve la memoria se la guerra è globale e permanente?
     
La memoria serve a continuare a credere in un futuro di Liberazione. Liberazione da tutte le Aushwitz, le Birkenau, le Dachau del pianeta.
La memoria è presente, non c’è futuro senza memoria.

Per questo:

  • Consigliamo di fare un’immersione collettiva nel museo virtuale del Porrajimos. Per tutte le persone sterminate nei lager nazifascisti perché appartenenti al popolo Rom.
  • Ci opponiamo ad ogni nostalgia antisemita.
  • Teniamo vive le pietre di inciampo, le targhe, le lapidi e le corone e non permettiamo ai fascisti di fagocitarlo per ripulire la forma  mantenendo la sostanza: perché “solo quando nel mondo a tutti gli uomini sarà riconosciuta la dignità umana, solo allora potrete dimenticarci”.
  • Al contrario facciamo a pezzi  colonialismo, razzismo, islamofobia e suprematismo: nè monumenti celebrativi a colonialisti stupratori nè nuovi lager.
  • Ripudiamo la guerra, opponiamoci all’invio di navi militari italiane a protezione degli affari dei potenti nel canale di Suez, fermiamo la vendita di armi in tutto il mondo. 
  • Non dimentichiamo i genocidi in corso in Tigray, in Congo, in Sudan. Perchè non possono esistere vite di serie a e di serie b.

Le memorie sono presenti

Non c’è futuro senza memorie.

GIORNATA DELLA MEMORIA 2024:

Memori(a)E: sostantivo plurale, verbo presente, attivo e collettivo.

Ricordare i genocidi della nostra storia, ricordare l’orrore della programmatica strage di una popolazione su base etnica. Ricordare il ruolo attivo dei carnecifi, il ruolo attivo degli indifferenti.
 
Il 27 gennaio per noi è la giornata delle memorie, antifasciste e partigiane. Ricordiamo l’orrore della Shoah, l’orrore del Porrajimos, l’orrore del massacro delle popolazioni slave. Ricordiamo l’orrore prodotto dal sistema schiavile e coloniale esportato dall’Europa e dell’Occidente ai 4 angoli del mondo
  
Ricordiamo perché mai più sia mai più.
 A cosa serve la Memoria? A cosa serve la memoria se l’antisemitismo serpeggia per l’Europa e gli Eredi di Mussolini siedono al governo?
A cosa serve la Memoria se le persone Rom e Sinte sono costrette ai margini dei diritti umani, sociali e civili?
A cosa serve la memoria se nel mar mediterraneo c’è un ecatombe che demarca la linea del colore?
A cosa serve la memoria se il popolo palestinese viene sterminato su base etnica?
A cosa serve la memoria se la guerra è globale e permanente?
     
La memoria serve a continuare a credere in un futuro di Liberazione. Liberazione da tutte le Aushwitz, le Birkenau, le Dachau del pianeta.
La memoria è presente, non c’è futuro senza memoria.

Per questo:

  • Consigliamo di fare un’immersione collettiva nel museo virtuale del Porrajimos. Per tutte le persone sterminate nei lager nazifascisti perché appartenenti al popolo Rom.
  • Ci opponiamo ad ogni nostalgia antisemita.
  • Teniamo vive le pietre di inciampo, le targhe, le lapidi e le corone e non permettiamo ai fascisti di fagocitarlo per ripulire la forma  mantenendo la sostanza: perché “solo quando nel mondo a tutti gli uomini sarà riconosciuta la dignità umana, solo allora potrete dimenticarci”.
  • Al contrario facciamo a pezzi  colonialismo, razzismo, islamofobia e suprematismo: nè monumenti celebrativi a colonialisti stupratori nè nuovi lager.
  • Ripudiamo la guerra, opponiamoci all’invio di navi militari italiane a protezione degli affari dei potenti nel canale di Suez, fermiamo la vendita di armi in tutto il mondo. 
  • Non dimentichiamo i genocidi in corso in Tigray, in Congo, in Sudan. Perchè non possono esistere vite di serie a e di serie b.

Le memorie sono presenti

Non c’è futuro senza memorie.

27 Gennaio corteo spontaneo contro il divieto di Piantedosi #StopGenocide

Perchè il 27 gennaio impediscono di dire “mai più”?

Fin dai primi anni di scuola, in Italia si legge Primo Levi e si guarda Schinder List. Attraverso simili testimonianze ci insegnano che la memoria serve per avere un futuro, che ognun* di noi può fare molto per salvare l’umanità.

Ci avete chiesto, ogni anno, un minuto di silenzio: ora capiamo perché, volevate che perdessimo la voce, quando quel “mai più” sarebbe stato più urgente, quando il 27 Gennaio, Giornata in cui ricordiamo la liberazione di Auschwitz, sarebbe caduta nel pieno di un altro genocidio.

Bene, noi oggi abbiamo meditato che questo è stato, abbiamo ascoltato le parole che ci sono state comandate, le abbiamo scolpite nei nostri cuori: se questi sono uomini, sotto le bombe, nudi tra le macerie, che non conoscono Pace, noi non resteremo indifferenti nelle nostre tiepide case, noi andremo nelle strade.

La polizia che oggi ha impedito un corteo contro il genocidio del popolo palestinese, che in tutta Italia ha vietato manifestazioni su ordine del Governo Meloni, mentre il suo Ministero dell’istruzione inviava circolari nelle scuole perché non si parlasse di Palestina, è la stessa istituzione che anni fa prelevava tante famiglie dalle loro case e dai posti di lavoro: la vostra legalità è ed è sempre stata complice del razzismo e del suprematismo di cui siete eredi.

Oggi Milano ha mostrato la rabbia e la determinazione della memoria viva: antifascista, antirazzista, decoloniale.

Iniziativa in università per la laurea di Liliana Segre #StopAccordiUnimiIsraele

Memorie Antifasciste per un Futuro di Libertà

Incontro con Bifo Berardi e Alessia Manera

Quella celebrata dalle istituzioni il 27 gennaio è una memoria selettiva, europea, bianca e coloniale. Sono state messe a tacere e dimenticate troppe memorie, troppi mai più che continuano a ripetersi. Il mai più è diventato un ancora, basta che non qui.
L’europa si rifiuta di affrontare il suo colonialismo, che provoca genocidi ancora oggi.

28 Gennaio Corteo #FreePalestine #StopGenocide

articoli

Per un 25 Aprile di Liberazione: Resistenza, Diserzione, Decolonialità

Per un 25 Aprile di Liberazione, disertiamo la guerra. Siamo partigian3, dalla parte della resistenza palestinese! Palestina Libera

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

19A Global Strike di Fridays For Future

19 Aprile – 9:30 Largo Cairoli – Global Strike di Fridays For Future! – #FreePalestine – #ClimateJusticeNow – #BoycottGenocide – #BoycottFossilCapitalsim

8M #lungavitasms, difendiamo gli spazi transfemministi

  MUTUO SOCCORSO È SORELLANZA Lo Spazio di Mutuo Soccorso si prepara alla giornata del #LottoMarzo. Giovedì 7 marzo dalle 16:00 - Laboratorio scenografie: prepariamo insieme cartelli, striscioni, cori, panuelos per i cortei dello sciopero. - Vieni a conoscere i...

24 Febbraio Corteo Nazionale #FreePalestine

Sabato 24 Febbraio – Ore 14:30 – Piazzale Loreto
Corteo nazionale contro il genocidio del popolo Palestinese
Segui lo spezzone Decolonize!

Otto Marzo 2024 – Corteo Studentesco

Lotto Marzo! – Venerdì otto Marzo corteo studentesco e dello sciopero – ore 9:30 largo Cairoli – #NonUnaDiMeno #Student3Disobbedient3

Iniziativa in Unimi per la laurea di Liliana Segre #GiornataDelleMemorie

Giornata della memoria - Iniziativa in Unimi "L'indifferenza è peggiore della violenza." -Liliana segre Queste le parole di Liliana Segre con cui abbiamo voluto accoglierla all'università statale di Milano, come studenti non indifferenti. Ricordare i genocidi della...

Incontro: memorie Antifasciste per un futuro di libertà

Domenica 28 Gennaio Memorie Antifasciste per un futuro di Libertà Incontro con Franco "Bifo" Berardi e Alessia Manera A seguire Polentata: cena per le spese legali del Cantiere! Il 27 gennaio venne istituita la Giornata della Memoria, per fare i conti su un passato...

Lunga Vita SMS: giornata resistente allo Spazio di Mutuo Soccorso

#LUNGAVITASMS Lo Spazio di Mutuo Soccorso è una casa per chi, tra le speculazioni milanesi e la svendita dell’edilizia pubblica, una casa non la può avere. Lo Spazio di Mutuo Soccorso è riqualificazione dal basso, auto recupero e trasformazione dello spazio urbano, su...

Storia di noi comunist*. Una serata per Toni Negri

Storia di noi comunist*. Una serata per Toni Negri. Toni Negri ci ha lasciato,lunga vita all'Utopia!Vogliamo ricordare Toni Negri con una serata di incontri, parole, memorie e calici levati.Toni Negri è stato un compagno e un Cattivo Maestro e, dai cattivi maestri,...

eventi

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità.

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità Giovedì 2 maggio, h.19, grande inaugurazione e vernissage della mostra immersiva e comunitaria! Lo Spazio di Mutuo Soccorso compie 11 anni.Per l'occasione, abbiamo deciso di narrarci, e trasformare il mondo attraverso la parola,...

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

20 Aprile, Serata Groove w/Paprika

20 Aprile 2024 – Serata solo Groove w/Paprika @Cantiere, Via Monterosa 84

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere! Domenica 14 aprile 2024 dalle 20:00

Sabato 13/4: Stay Punk Stay Antifa!

Stay Punk Stay Antifa!
sabato 13 aprile 24
Dirty Noise, Punk-o-Mat, Fondamenta Nuove
dalle 22 @Cantiere, via Monterosa 84

12 Aprile: Spettacolo “Una lepre con la faccia di Bambina”

H. 18:30 presentazione dello Strike del 19A con FridaysForFuture Milano;
H. 20:00 Cena veg;
H. 22:00 Spettacolo “Una Lepre con la faccia di Bambina

6/4 DecolonizeTheCity presenta: Krash!

Krash! Ballroom Party Sabato 6 Aprile.
Approda al Cantiere una serata dedicata alla Ballroom scene!
#DecolonizeTheCity

23/3 Vaeva, Youngover, Narratore Urbano Live @Cantiere

Ama la musica, odia il fascismo!
Sabato 23 Vaeva, Narratore Urbano e Youngover live @Cantiere

23F Preparazione Corteo e Proiezione “A World Not Ours”

h. 16 preparazione corteo
h. 20 cena sociale
h.21:30 proiezione di A World Not Ours

“Fare Comunità nei margini della città”: tour immersivo e cena sociale a SMS per il World Antropology Day!

"Fare Comunità nei margini della città" Tour Immersivo e cena sociale allo Spazio di Mutuo Soccorso in occasione del World Anthropology Day 2024. Giovedì 15 febbraio H.18.00 tour immersivo allo Spazio di Mutuo Soccorso H.20.00 cena sociale con piatti dal mondo...

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...