CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

MERCOLEDì 25 H.14,30 ASSEMBLEA PUBBLICA IN ATRIO AULA MAGNA, COSTRUIAMO LA RISPOSTA PARTIGIANA! #VAGODIMETTITI, MAI PIU’ FASCISTI E RAZZISTI IN UNIVERSITA’!

STATALE ANTIFASCISTA E ANTIRAZZISTA 

LEGGI IL COMUNICATO DELLA GIORNATA:

>>guarda le foto 

GROSSO PRESIDIO E CORTEO DENTRO E FUORI DALLA STATALE:

i fascisti si nascondono in via Noto col permesso deel Rettore

Un gruppo neonazista oggi ha cercato di fare un incontro alla sede centrale della Statale di via Festa del Perdono.

L’amministrazione Universitaria del rettore Vago non esita a chiudere per ben tre giorni in piena sessione d’esami tutto l’Ateneo, ma concede tranquillamente spazi ai nazifascisti.

Grazie al numerosissimo presidio organizzato dalla Statale Antifascista e Antirazzista gli squadristi accoltellatori hanno dovuto rinunciare all’ultimo (erano già arrivati in Missori, a pochissimi metri dalla sede universitaria) alla vetrina che speravano di avere nella sede centrale e spostare tutto all’ultimo nella piccola sede distaccata di via Noto, praticamente ai confini cittadini.

Troviamo gravissimo che il permesso per l’aula 102 di Festa del Perdono non sia mai stato revocato, anche una volta che l’amministrazione era in possesso di tutti gli elementi per conoscere questi soggetti che sui loro siti si rifanno a personaggi come il gerarca ss Leon Degrelle, esponenti di gruppi stragisti degli anni 70-80 come Ordine Nuovo, Julius Evola, il teorico del razzismo spirituale o Ezra Pound, il poeta antisemita.

Lo scorso anno, proprio in occasione di una simile situazione, in cui lo stesso gruppo aveva tentato di chiedere un’aula, il permesso alla fine era stato revocato. Non capiamo per quale assurda ragione se erano stati riconosciuti fascisti allora, oggi il problema smetta di porsi.

#Jesuischarlie, disse l’amministrazione, ergendosi a paladina della libertà d’espressione.Poi chiuse per tre giorni l’intero Ateneo in piena sessione d’esami senza alcun avvertimento solo per impedire un’assemblea sui temi di Expo. Poi diede un’aula ai neonazisti che “sono o non sono d’accordo con te, ma morirei affinchè tu possa dire la tua stronzata, e in fondo i nazisti sono bravi ragazzi che amano la politica…”.

Il Rettore si è reso responsabile dell’aberrante scena di un gregge di picchiatori che a braccia tese nel saluto romano entravano in parata in una sede universitaria peraltro per dedicarsi a un’opera di revisionismo storico su esodo e foibe.

Ne chiediamo le dimissioni.

Oggi le sedi centrali della Statale sono state tenute pulite da ignoranza e razzismo e una cosa è certa, nessuna, neanche la più sperduta come è successo oggi dovrà più ospitare una vergogna simile.

Non siamo disposti ad abdicare antifascismo, antirazzismo, resistenza e memoria in Università, solo perchè un Rettore del PD ha deciso che gli sta bene così.

INVITIAMO TUTTI IL PROSSIMO MERCOLEDì ALLE ORE 14,30 IN ATRIO CENTRALE A UN’ASSEMBLEA PUBBLICA PER COSTRUIRE ASSIEME UN CALENDARIO DI INIZIATIVE PARTIGIANE, METICCE, ANTIRAZZISTE E ANTIFASCISTE NELLA MILANO CHE AMA LA LIBERTA’ E NELLA SUA UNIVERSITA’.


 

>> LEGGI IL VOLANTINO DELL’INIZIATIVA… CHI SONO E COSA VOGLIONO:

Un gruppo neofascista sta organizzando un incontro in università Statale per il prossimo mercoledì:

antifaChi sono:
Un’associazione studentesca (Fronte Universitario) e un’altra dedicata al “ricordo degli esuli giuliani, fiumani, istriani, dalmati”.
Entrambe sono due coperture della più nota “Lealtà e Azione”, una sedicente associazione culturale, così culturale che dichiara esplicitamente di rifarsi a:
– Julius Evola, il teorico del razzismo spirituale e sostenitore accanito del protocollo dei Savi di Sion
– Leon Degrelle, un comandante delle Waffen-SS
– Condreanu, il golpista nazionalista rumeno
– Romualdi,Figlio del leader MSI e collaboratore del gruppo stragista “Ordine Nuovo”
– Ezra Pound, poeta antisemita sostenitore di nazifascismo e Repubblica di Salò.

Sono stati coinvolti nell’accoltellamento di un ragazzo nella metropolitana milanese perché dall’abbigliamento era troppo “di sinistra”.
Meno di un mese fa 5 “eroi” dai 20 ai 40 anni hanno menato uno studente fuori dal liceo Leonardo da Vinci perché gli ha rifiutato un volantino.
Il portavoce e’ Stefano Del Miglio, condannato per tentato omicidio in occasione di un vero e proprio agguato nei pressi di un centro sociale milanese.

DI CHE PARLANO:
Parlano di Foibe e “esodo” degli italiani.
1) possono parlare anche di matematica pura o ricette di cucina, ma sono esplicitamente fascisti, razzisti e omofobi: l’argomento del giorno è del tutto indifferente.
2) Quando usano il pretesto delle Foibe per conquistare spazi pubblici parlano sempre di decine di migliaia di “fratelli” italiani barbaramente uccisi. Ricordiamo che in Istria furono recuperati 200 corpi (numero estendibile fino ai 500), un numero di poco superiore nel Carso goriziano triestino e sloveno. Al di là di ogni considerazione, non si può proprio parlare di “pulizia etnica”. Aggiungiamo anche che le vittime italiane furono una minima parte rispetto a quelle collaborazioniste jugoslave. Per quanto riguarda “l’esodo” va beh, lo presentano come una drammatica fuga dalle foibe, ma fu un fenomeno della durata di oltre un decennio, non una corsa disordinata. Gli unici a fuggire freneticamente furono militari e persone compromesse con l’apparato statale fascista: la cosiddetta “Ondata nera” esauritasi prima del ’45.
Perché questi ultimi temevano di finire male? «Di fronte a una razza come la slava, inferiore e barbara, non si deve seguire la politica che dà lo zuccherino, ma quella del bastone. Io credo che si possano sacrificare 500.000 slavi barbari a 50.000 italiani.» Mussolini, 1920.
Sono seguiti “atti di purificazione per liberare la città da una presenza immonda” (dove saranno dati alle fiamme 134 edifici: 100 circoli di cultura, 2 case del popolo, 3 cooperative e 21 camere del lavoro in venezia giulia). In nome della “bonifica nazionale”, ogni traccia della presenza slovena e croata deve sparire. Inizia così una«capillare politica di italianizzazione della Venezia Giulia su larghi strati di popolazione slovena e croata».
Parallelamente viene creato l’Ispettorato speciale per il Carso sotto la guida di Emilio Grazioli che si rese protagonista di repressioni e violenze squadriste.
Il 6 aprile 1941 Mussolini dichiarò guerra alla Jugoslavia, dando vita a un’occupazione dai tratti particolarmente efferati con migliaia di vittime, molte delle quali peritenei campi di prigionia italiani all’interno dei quali saranno deportati migliaia di cittadini jugoslavi o allogeni della Venezia Giulia che, uniti a quelli fucilati, torturati e deceduti per sevizie, fanno salire a circa 13.000 il numero delle vittime.

Sarà coda di paglia, ma hanno iniziato a pubblicizzare l’iniziativa lunedì, immediatamente per questo mercoledì e l’aula esatta è tutt’ora top secret.

Invitiamo tutte e tutti a riempire di cultura, sapere, meticciato, antirazzismo, antisessismo l’università e la città, per fare in modo che questa iniziativa vergognosa non possa svolgersi (in una università talmente paradossale da chiudere i battenti senza nemmeno avvisare in piena sessione di esami per impedire un’assemblea sul tema di Expo, ma concede spazi ad accoltellatori picchiatori neofascisti) e perché sia chiaro che la Statale è antifascista e antirazzista, come tutta la città di Milano.

articoli

Acampada per la Palestina in Unimi. #stopgenocide Racconto giorno per giorno

ACAMPADA IN UNIVERSITÀ STATALE PER LA PALESTINA LIBERA! Raccogliamo l'invito dell3 studenti dell'università di Birzeit a riprenderci gli spazi delle università, per la resistenza P4l3st1n3s3. Occupiamo per l3 nostr3 compagn3 in Palestina le cui scuole e università...

9 maggio 2024 Lunga Vita SMS: una giornata di Resistenza.

9 maggio 2024 Lunga Vita SMS: una giornata di Resistenza. Per altri undici anni di vita, lo Spazio di Mutuo Soccorso ha bisogno di tutta la nostra forza.Il 9 maggio vi aspettiamo in piazza Stuparich 18 per una giornata di incontri e attività a partire dalle 6.00 del...

Per un 25 Aprile di Liberazione: Resistenza, Diserzione, Decolonialità

Questo 25 Aprile eravamo centomila in piazza gridando Ora e sempre Resistenza! Abbiamo invaso Milano con migliaia di bandiere palestinesi!

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

19A Global Strike di Fridays For Future

Free Palestine = Climate Justice.
Siamo sces3 in piazza insieme a Fridays For Future in occasione dello sciopero studentesco globale per il clima

8M #lungavitasms, difendiamo gli spazi transfemministi

  MUTUO SOCCORSO È SORELLANZA Lo Spazio di Mutuo Soccorso si prepara alla giornata del #LottoMarzo. Giovedì 7 marzo dalle 16:00 - Laboratorio scenografie: prepariamo insieme cartelli, striscioni, cori, panuelos per i cortei dello sciopero. - Vieni a conoscere i...

24 Febbraio Corteo Nazionale #FreePalestine

Sabato 24 Febbraio – Ore 14:30 – Piazzale Loreto
Corteo nazionale contro il genocidio del popolo Palestinese
Segui lo spezzone Decolonize!

Otto Marzo 2024 – Corteo Studentesco

Lotto Marzo! – Venerdì otto Marzo corteo studentesco e dello sciopero – ore 9:30 largo Cairoli – #NonUnaDiMeno #Student3Disobbedient3

Memori(a)E: sostantivo plurale, verbo attivo. 2024.

A cosa serve la memoria? La memoria, o meglio, le memorie degli orrori del passato devono servire a fermare immediatamente i genocidi del present

Iniziativa in Unimi per la laurea di Liliana Segre #GiornataDelleMemorie

Giornata della memoria - Iniziativa in Unimi "L'indifferenza è peggiore della violenza." -Liliana segre Queste le parole di Liliana Segre con cui abbiamo voluto accoglierla all'università statale di Milano, come studenti non indifferenti. Ricordare i genocidi della...

eventi

SAYRI X DECOLONIZE THE CITY!

VENERDI' 24 MAGGIO AL CANTIERE ✧・゚SAYRI X DECOLONIZE THE CITY ・゚✧ Torniamo al @cantiere_milano presentando, per la prima volta in italia, @ojosfinos 🇺🇾 e @_ast.er 🇵🇪 Ojosfinos è un artista multidisciplinare uruguaiano con base a Montevideo. È uno dei pionieri del club...

Decolonize the city: incontro all’Acampada

DECOLONIZE THE CITY In che modo i nostri luoghi di sapere riproducono e legittimano sapere coloniale? In che modo le stesse università che ci danno strumenti per sovvertire i paradigmi di oppressione in cui siamo immersə sono le stesse che li reiterano? In che modo...

Pazzesk@: laboratorio sulla salute mentale. Il carattere sovversivo del disagio.

Pazzesk@ Laboratorio sulla Salute Mentale Il carattere sovversivo del disagio.Primi appuntamenti, dalle 16.00 alle 18.00 a SMS Spazio di Mutuo Soccorso, piazza Stuparich 18 Giovedì 23 maggio “Il normale è patologico” Giovedì 30 maggio “Competizione e Merito” Giovedì...

Presentazione di “Il libro Antirazzista – 20 lezioni per agire contro il razzismo” con Tiffany Jewell

📌Mercoledì 8 Maggio presentiamo "Il libro Antirazzista - 20 lezioni per agire contro il razzismo" con Tiffany Jewell. Un evento per costruire insieme una scuola capace di denunciare e contrastare il razzismo, dentro e fuori dalle aule. 🕢19:00Presentazione del libro...

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità.

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità Giovedì 2 maggio, h.19, grande inaugurazione e vernissage della mostra immersiva e comunitaria! Lo Spazio di Mutuo Soccorso compie 11 anni.Per l'occasione, abbiamo deciso di narrarci, e trasformare il mondo attraverso la parola,...

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

20 Aprile, Serata Groove w/Paprika

20 Aprile 2024 – Serata solo Groove w/Paprika @Cantiere, Via Monterosa 84

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere! Domenica 14 aprile 2024 dalle 20:00

Sabato 13/4: Stay Punk Stay Antifa!

Stay Punk Stay Antifa!
sabato 13 aprile 24
Dirty Noise, Punk-o-Mat, Fondamenta Nuove
dalle 22 @Cantiere, via Monterosa 84

12 Aprile: Spettacolo “Una lepre con la faccia di Bambina”

H. 18:30 presentazione dello Strike del 19A con FridaysForFuture Milano;
H. 20:00 Cena veg;
H. 22:00 Spettacolo “Una Lepre con la faccia di Bambina

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...