CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

Dopo il corteo studentesco e dello sciopero della mattina, ieri sera la marea è tornata: in 15 mila abbiamo percorso le strade della città inondandole di rabbia e gioia.

Dal 1 gennaio al 26 febbraio ci sono già stati 46 omicidi di cui 18 di donne. Di questi 17 sono avvenuti in ambito familiare e affettivo, e di queste 11 hanno trovato la morte per mano di un partner/ex partner. I dati sono in aumento di anno in anno, soprattutto dall’anno della pandemia.

Molto spesso, le donne vittime di femminicidio hanno denunciato, ma non sono state ascoltate o credute e sono state lasciate sole in situazioni di violenza.

Siamo in piazza anche pr loro e per quei corpi che non possono essere con noi e che non hanno voce, come le persone morte nelle acque di Cutro pochi giorni fa e tutt* quell* che attraversano il mare e la terra ostili, in cerca di una vita migliore!

Durante il corteo numerose sono state le tappe che abbiamo toccato per denunciare la mancanza di diritti fondamentali.

Abbiamo tracciato una pista ciclabile perchè vogliamo una mobilità sostenibile, con piste ciclabili protette, integrate con un trasporto pubblico adeguato, anche nelle periferie, e accessibile economicamente!

Sei incidenti al giorno tra bicicletta e monopattino: a Milano gli incidenti in bici nel 2022 sono aumentati del 31% e sono anche diventati più gravi: i codice rosso sono aumentati del 133%, proporzionalmente molto più di quelli gialli (43%) e verdi (26%).

Abbiamo sanzionato #Coima, fondo d’investimento per case di lusso, finanziato dal governo con 10miliardi di euro del PNRR previsti per la “riqualificazione urbana”.

Cosa ci stanno facendo con questi soldi e dove hanno investito sino ad ora? Citylife, Porta Nuova Garibaldi, Scalo di Porta Romana, Nuovo Villaggio Olimpico.

Ecco perché gli affitti triplicano ed è impossibile trovare casa, ecco perché mancano soldi per le case popolari che cadono a pezzi, ecco perché Milano è sempre più invivibile! 

Lottiamo per riappropriarci dei nostri diritti, per una città transfemminista libera da razzismo e patriarcato. Vogliamo una città a misura di tutt*, basta con l’edilizia di lusso! Per una Milano più verde e inclusiva!

CASA 🔹DIRITTI 🔹 DIGNITÀ

Abbiamo puntato il dito contro i consultori cattolici antiabortisti, contro l’obiezione di coscienza, contro Regione Lombardia, che non ha avuto alcuno scrupolo a prendersi gioco della salute di tutt* noi e che continua ad essere complice di tragedie individuali e collettive.

In 5 ospedali lombardi l’obiezione di coscienza è al 100%, in 11 all’80%, solo in Otto è sotto al 50%

L’obiezione di coscienza nel servizio sanitario nazionale è illegittima perché lede il diritto all’autodeterminazione delle donne: vogliamo il pieno accesso a tutte le tecniche abortive (chirurgiche e farmacologiche) per tutte le donne (native e migranti) che ne fanno richiesta.

♦ Per questo vogliamo educazione sessuale per poter decidere, contraccezione gratuita per non abortire, aborto libero e sicuro per non morire!

♦ Per questo vogliamo #moltopiudi194

♦ Per questo vogliamo una sanità pubblica, laica, che non metta la mercificazione dei corpi prima della nostra salute!

Siamo passate davanti all’Agenzia delle Entrate, emanazione diretta del Ministero dell’economia e delle Finanze, perchè non siamo piú disposte a pagare il prezzo della crisi economica,della pandemia e delle guerre.

La politica economica del governo (con la legge di bilancio 2023) si propone di conciliare famiglia e lavoro, ma sappiamo bene cosa significa la propaganda sui valori della famiglia tradizionale e sulla salvaguardia del lavoro e delle imprese per tutt* noi: lavoro di cura che pesa sulle spalle delle donne, gender gap, dipendenza economica, esposizione alla violenza, sfruttamento.

Siamo qui, oggi, perché pretendiamo un reddito di autodeterminazione universale che permetta a tutt* indipendenza economica e possibilità di uscire da situazioni di violenza.

RIDATECI CIÒ CHE È NOSTRO PERCHÉ SIAMO QUI PER RIPRENDERCELO!

Le vie e le piazze della nostra città sono quasi sempre dedicate a uomini eterosessuali e cisgender, preferiti alle donne e alle persone lgbtqiap+, anche quando si tratta di colonizzatori e stupratori o sterminatori in qualche guerra. Le strade intitolate a donne sono meno di quelle dedicate ai monti, ai fiori e agli arbusti. Così la città si fa specchio della tessitura narrativa della storia che ci hanno insegnato.

Una storia a metà dove donne, persone lgbtqiap+, disabili non trovano spazio.

Nella città transfemminista che vogliamo, intitolare una piazza o una via a chi da sempre è esclus* dalla narrazione ufficiale, diventa un’occasione per contrastare la cultura della violenza attraverso la memoria e la conoscenza di un’altra Storia.

Le strade sicure le fanno le donnǝ che le attraversano e se queste strade non fossero dedicate a colonialisti e stupratori sarebbe anche meglio!

Ormai nel nostro Paese sono sempre più istituzionalizzati violenza e razzismo.

In via Cagni, presso gli uffici della Questura, vengono raccolte le richieste di protezione internazionale. Ma le procedure non sono garantite, come non è garantito un trattamento umano di persone in fila al freddo non per ore, ma per giorni!

Centinaia di persone ammassate, in condizioni di caos pericoloso, delle più diverse nazionalità: egiziana, srilankese, venezuelana, colombiana,peruviana, albanese, brasiliana e molte altre.

Tutte in attesa per aspettare la selezione, del tutto aleatoria, delle poche persone che alla fine riescono ad essere ammesse negli uffici e iniziare le procedure utili per lo status di rifugiato, in un vero e proprio meccanismo di crudele lotteria. Tra queste, molti bambini.

Le persone considerate “di troppo” allontanate da polizia in tenuta antisommossa, nell’atto di criminalizzare chi sta cercando di esercitare solo un suo diritto.

Dove è finita l’umanità? In una città come Milano che si affanna ad essere organizzata e ultra moderna?

Siamo per un mondo senza confini, nè criminalizzazione, nè lager!

Non ci fermeremo fino a quando tutte le persone saranno libere di muoversi e di autodeterminarsi!

DONNA, VITA, LIBERTÀ!

Con questo grido si sono levate le voci di milioni di donne e uomini che nel 2022 hanno deciso di dire basta all’oppressione di una società misogina e patriarcale.

Le torture, le incarcerazioni, le condanne a morte,gli avvelenamenti, non hanno fermato la marea innarestabile di corpi la cui volontà non si è fiaccata, nonostante le prove durissime che ancora dovrà affrontare!

Siamo vicin* alle sorelle ed ai fratelli dell’Iran e di tutti i popoli in rivolta di questo mondo! Dal Kurdistsan, alla Palestina, passando per Afghanistan!

#donnavitalibertà #jinjiyanazadi

articoli

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

19A Global Strike di Fridays For Future

19 Aprile – 9:30 Largo Cairoli – Global Strike di Fridays For Future! – #FreePalestine – #ClimateJusticeNow – #BoycottGenocide – #BoycottFossilCapitalsim

8M #lungavitasms, difendiamo gli spazi transfemministi

  MUTUO SOCCORSO È SORELLANZA Lo Spazio di Mutuo Soccorso si prepara alla giornata del #LottoMarzo. Giovedì 7 marzo dalle 16:00 - Laboratorio scenografie: prepariamo insieme cartelli, striscioni, cori, panuelos per i cortei dello sciopero. - Vieni a conoscere i...

24 Febbraio Corteo Nazionale #FreePalestine

Sabato 24 Febbraio – Ore 14:30 – Piazzale Loreto
Corteo nazionale contro il genocidio del popolo Palestinese
Segui lo spezzone Decolonize!

Otto Marzo 2024 – Corteo Studentesco

Lotto Marzo! – Venerdì otto Marzo corteo studentesco e dello sciopero – ore 9:30 largo Cairoli – #NonUnaDiMeno #Student3Disobbedient3

Memori(a)E: sostantivo plurale, verbo attivo. 2024.

A cosa serve la memoria? La memoria, o meglio, le memorie degli orrori del passato devono servire a fermare immediatamente i genocidi del present

Iniziativa in Unimi per la laurea di Liliana Segre #GiornataDelleMemorie

Giornata della memoria - Iniziativa in Unimi "L'indifferenza è peggiore della violenza." -Liliana segre Queste le parole di Liliana Segre con cui abbiamo voluto accoglierla all'università statale di Milano, come studenti non indifferenti. Ricordare i genocidi della...

Incontro: memorie Antifasciste per un futuro di libertà

Domenica 28 Gennaio Memorie Antifasciste per un futuro di Libertà Incontro con Franco "Bifo" Berardi e Alessia Manera A seguire Polentata: cena per le spese legali del Cantiere! Il 27 gennaio venne istituita la Giornata della Memoria, per fare i conti su un passato...

Lunga Vita SMS: giornata resistente allo Spazio di Mutuo Soccorso

#LUNGAVITASMS Lo Spazio di Mutuo Soccorso è una casa per chi, tra le speculazioni milanesi e la svendita dell’edilizia pubblica, una casa non la può avere. Lo Spazio di Mutuo Soccorso è riqualificazione dal basso, auto recupero e trasformazione dello spazio urbano, su...

Storia di noi comunist*. Una serata per Toni Negri

Storia di noi comunist*. Una serata per Toni Negri. Toni Negri ci ha lasciato,lunga vita all'Utopia!Vogliamo ricordare Toni Negri con una serata di incontri, parole, memorie e calici levati.Toni Negri è stato un compagno e un Cattivo Maestro e, dai cattivi maestri,...

eventi

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere! Domenica 14 aprile 2024 dalle 20:00

Sabato 13/4: Stay Punk Stay Antifa!

Stay Punk Stay Antifa!
sabato 13 aprile 24
Dirty Noise, Punk-o-Mat, Fondamenta Nuove
dalle 22 @Cantiere, via Monterosa 84

12 Aprile: Spettacolo “Una lepre con la faccia di Bambina”

H. 18:30 presentazione dello Strike del 19A con FridaysForFuture Milano;
H. 20:00 Cena veg;
H. 22:00 Spettacolo “Una Lepre con la faccia di Bambina

6/4 DecolonizeTheCity presenta: Krash!

Krash! Ballroom Party Sabato 6 Aprile.
Approda al Cantiere una serata dedicata alla Ballroom scene!
#DecolonizeTheCity

23/3 Vaeva, Youngover, Narratore Urbano Live @Cantiere

Ama la musica, odia il fascismo!
Sabato 23 Vaeva, Narratore Urbano e Youngover live @Cantiere

23F Preparazione Corteo e Proiezione “A World Not Ours”

h. 16 preparazione corteo
h. 20 cena sociale
h.21:30 proiezione di A World Not Ours

“Fare Comunità nei margini della città”: tour immersivo e cena sociale a SMS per il World Antropology Day!

"Fare Comunità nei margini della città" Tour Immersivo e cena sociale allo Spazio di Mutuo Soccorso in occasione del World Anthropology Day 2024. Giovedì 15 febbraio H.18.00 tour immersivo allo Spazio di Mutuo Soccorso H.20.00 cena sociale con piatti dal mondo...

Decolonize The City: passeggiata decoloniale a San Siro

Decolonize the city: trekking urbano tra le storie che hanno fatto la Storia della resistenza al colonialismo. Partenza ore 11:30 M5 San Siro Stadio Vi invitiamo a unirvi a una passeggia per attraversare insieme quelle strade di San Siro che portano nomi di città...

Decolonize The City presenta: “Immaginare la storia. Abbecedario del colonialismo italiano”

Venerdi 16 febbraio dalle 19:30 vi invitiamo al Cantiere per una serata culturale e di socialità! Insieme a Decolonize the city ci sarà la Rete Yekatit12-19Febbraio, una costellazione aperta, fluida e informale, espressione di una pluralità di soggetti singoli e...

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...