CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

La carovana #SafePassage di Mediteranea Saving Humans riparte per la seconda missione.

A una settimana dal ritorno della prima missione i van sono di nuovo carichi per portare ulteriori aiuti umanitari nella città di Leopoli, sono pronti a riportare al sicuro le persone che fuggono da questo atroce conflitto, che si sta consumando ai confini della fortezza europa.

Una parte della carovana è partita da Milano dallo Spazio di Mutuo Soccorso, con la sinergia delle Staffette e i progetti dello spazio abbiamo organizzato una raccolta solidale: con l’ambulatorio abbiamo trovato medic* e medicine,  con il G.A.S.P. – Gruppo di acquisto solidale e popolare ci siamo occupati del cibo e del suo inscatolamento, con il mercatino di scambio e riuso C_Rise Up ci siamo procurati coperte calde, lenzuola e lettini da campo, l’università popolare ha supportato con traduttor*, con il supporto della Palestra Popolare Hurricane e i progetti tutti, con i silent book dell’Oasi del Piccolo Lettore, con tutt* quell* che sono passat* a lasciare qualcosa, a inscatolare, a tradurre, a guidare, con tutte le persone che sono solidali…la missione è partita!

Siamo in aggiornamento dalla carovana in movimento, stay tuned

ATTIVATI ANCHE TU! PARTECIPA ALLA MOBILITAZIONE PERMANENTE CONTRO LA GUERRA.

MOBILITAZIONE TUTTI I SABATO H. 15 LARGO CAIROLI

Continuiamo a mobilitarci per la pace, per il disarmo, per il futuro

continuiamo a portare solidarietà a chi scappa dalla guerra e a chi resta.

PACE – DISARMO – FUTURO

Guarda l’articolo completo

👉Per supportare:
🌀diffondi le notizie dalla Carovana
💜diventa una #Staffetta del Mutuo Soccorso, scopri come su cantiere.org!

Leggi l’articolo della prima missione di #safepassage qui

Giovedì 31 marzo: partenza dallo Spazio di Mutuo Soccorso, direzione Leopoli. La solidarietà non si ferma.

Le staffette del mutuo soccorso sono partite per la seconda missione #safepassage insieme a Mediterranea Saving Humans e a tante altre associazioni per la pace. Quattro van carichi di aiuti si stanno dirigendo verso Gorizia dove incontrernno il resto della carovana Stop War Now!
Contro ogni guerra e confine, per la dignità delle persone #stopwarnotpeople

All’alba di venerdì 31 marzo i van della carovana STOP WAR NOW, provenienti da tutta Italia, si sono riuniti a Gorizia e insieme sono partiti per Leopoli.

 

Un primo video della preparazione dei van, del ritrovo a Gorizia della carovana Stop War Now!

Più di 70 van e 40 tonnellate di aiuti, da portare a Leopoli, per riportare al sicuro quante più persone possibili, senza distinzione di passaporto o provenienza, con una cura particolare ai più vulnerabili a discriminazioni di ogni tipo!

 

#StopWar #hetboйhe #stopwarnotpeople #Mediterranea #SafepassageForAll

Questa mattina 2 aprile la carovana è entrata in Ucraina.

Dopo una notte in Polonia, questa mattina la missione #safepassage con tutta la carovana Stop War Now, è entrata in Ucraina, superando numerosi checkpoint, rinforzati per il cambiamento di clima e le bombe cadute nelle ultime settimane nei pressi di Leopoli.

Da questa mattina si stanno scaricando e consegnando gli aiuti dentro la città di Leopoli, in particolare nei centri di accoglienza e ad una associazione che li porterà direttamente a Kiev.

Tante sono le persone che vogliono scappare dalla guerra, la carovana si sta organizzando per garantire passaggi sicuri contro la violenza delle frontiere, fortificando quel corridoio umanitario dal basso che la prima missione #safepassage aveva aperto.

Oggi pomeriggio invece si andrà alla stazione di Leopoli dove verrà messa in campo una iniziativa di pace: essere contro la guerra significa attivarsi e portare il proprio corpo anche in azioni di solidarietà concreta.

Marcia per la pace a Leopoli nel pomeriggio

Stop the war now! Una marcia contro la guerra attraversa Leopoli, come segno tangibile della solidarietà tra popoli e di una diplomazia dal basso che non ha intenzione di voltare pagina e lasciare nel silenzio chi resiste alla guerra.

Questa mattina all’alba di domenica 3 aprile la missione #SafePassage in Ucraina è ripartita verso l’Italia.

AL CONFINE IL CONVOGLIO BLOCCATO: “NON VOGLIONO FAR PASSARE UN CITTADINO ITALO-UCRAINO”

Di ritorno da Leopoli nell’ambito della carovana per la pace #StopTheWarNow che ha manifestato contro la guerra e portato aiuti umanitari in zona di guerra, il nostro convoglio è bloccato al confine ucraino-polacco dalle autorità militari ucraine. I van trasportano cittadini in fuga dalla guerra che vengono da diverse città dell’#Ucraina, per trasportarli in un luogo sicuro.

 

Tra i volontari anche un cittadino con doppio passaporto italiano e ucraino, residente in Italia da oltre 30 anni. “Le autorità ucraine si rifiutano di far passare la frontiera al nostro volontario – spiega Elena, capomissione di Mediterranea Saving Humans – si tratta di una persona che ha doppio passaporto ed un documento ufficiale dell’Ambasciata Italiana in Ucraina certifica la sua doppia nazionalità e la sua residenza nel nostro paese da oltre 30 anni.
Si tratta di un atteggiamento inammissibile da parte delle autorità ucraine, innanzitutto perché rivolta a chi da diverse settimane sta portando aiuti alla popolazione civile ucraina, ed inoltre perché si rifiutano di riconoscere un documento ufficiale del governo italiano. Il trattamento riservato al nostro volontario è molto diverso da quello che hanno avuto i cittadini israeliani con doppio passaporto, che sono sempre stati fatti passare semza problemi”.
Il convoglio è attualmente bloccato al varco di Korczowa tra Ucraina e Polonia, sul caso sta lavorando l’unità di crisi della Farnesina che immediatamente ha iniziato a seguire il caso insieme all’ambasciatore italiano a Leopoli. Il convoglio complessivamente trasporta 24 profughi di guerra diretti in Italia provenienti da diverse città sotto assedio, tra cui Mariupol e Donetsk, e sono diretti a Milano, Napoli ed in Veneto.

Dopo una estenuante attesa al confine,  per Volodymyr, cittadino italo-ucraino, da trent’anni residente in Veneto, volontario di Mediterranea Saving Humans, arrivato a Leopoli due giorni prima dell’aggressione russa per i funerali del padre, bloccato da questa mattina dalle Guardie di Frontiera al valico di Korczowa, non è stata trovata ancora alcuna soluzione.

Mentre la carovana è riusciata a far entrare in Polonia tutti i profughi, donne e minori che viaggiavano insieme, un gruppo di attivisti resterà in Ucraina al fianco di Volodymyr, finché la situazione non si sarà risolta.

“Possiamo contare sulla piena collaborazione dell’Ambasciata Italiana a Leopoli, ma a questo punto serve un deciso intervento del nostro Governo a protezione di un suo cittadino, impegnato in attività umanitaria.” dicono dalla carovana.

Dopo un lunghissimo viaggio lunedì 6 aprile la carovana #SafePassage è finalmente rientrata in Italia, il nostro equipaggio arriverà questa sera a SMS Spazio di Mutuo Soccorso.

Anche con questa missione, abbiamo continuato a costruire un corridoio umanitario dal basso, dando passaggi sicuri, antirazzisti e transfemministi, a chi scappa dalla guerra e attraversa le frontiere della fortezza Europa.

Intanto anche Volodymir è finalmente libero di tornare in Italia!

Dopo ventiquattro di incertezze e tensioni la sua situazione, simile a quella di molti altri, è stata definitivamente chiarita. “Vogliamo pubblicamente ringraziare – scrive Mediterranea Saving Humans – la diplomazia italiana, a partire in particolare dall’Ambasciata d’Italia a Leopoli, che ha seguito passo dopo passo il caso giocando un ruolo determinante nella sua positiva soluzione, fino all’Unità di Crisi e ai vertici della Farnesina a Roma. Ma anche le Autorità Ucraine che, ad ogni livello, a Roma, Kiev, Leopoli e in frontiera hanno collaborato fattivamente.”

“Mentre guardiamo sgomenti all’atroce e vigliacco massacro operato dalle forze armate russe a Bucha e raccogliamo le drammatiche testimonianze di donne e bambini in fuga da città come Mariupol e Kharkiv, che sono adesso in salvo con noi – prosegue l’organizzazione di soccorso della società civile italiana – torniamo consapevoli del piccolo contributo dato negli ultimi giorni alla necessaria lotta contro la guerra. Grazie alla coraggiosa iniziativa assunta da decine di associazioni cattoliche e laiche, a partire dalla Papa Giovanni XXIII, abbiamo potuto portare la nostra testimonianza di pace nelle strade di Leopoli, consegnando aiuti umanitari sempre più necessari alla popolazione civile ucraina e mettendo in salvo altre decine di profughi dalla guerra.”

“Siamo consapevoli della sproporzione delle forze di fronte alla mostruosità di quanto sta accadendo, – conclude Mediterranea- ma non ci fermeremo e non ci arrenderemo: non vogliamo lasciare indietro nessuno, in terra come in mare. Quel Mediterraneo dove altri profughi continuano a perdere la vita, e verso il quale la nostra nave Mare Jonio salperà nei prossimi giorni.”

articoli

15, 16 e 17 luglio SAN SIRO IN FESTA!

15.16.17 luglio 2022 SAN SIRO IN FESTA! CASA - DIRITTI - DIGNITA'  SOCIALITA’  – SPORT POPOLARE – GIOCHI PER BAMBINI –  LIBRERIA – MERCATINO DELLO SCAMBIO E MOLTO ALTROPROGRAMMA DELLA FESTAh 10:00 Vieni a montare insieme a noi la Festa h 16:30 Laboratori artistici per...

Decolonize the Pride: carro dell’orgoglio meticcio e queer al Pride Milano

Decolonize the Pride: carro dell'orgoglio meticcio e queer al Pride 2022IL NOSTRO PRIDE E’ METICCIO & QUEER Contro ogni guerra ai corpi e i territori  A 53 anni dai moti di Stonewall, abbiamo ancora bisogno di una scarpa col tacco da lanciare. Misoginia e...

SummeResistance: il caldo non ferma la lotta!

Per una città solidale e ribelle, contro sfratti, sgomberi e speculazioni, per riprenderci insieme i nostri diritti,  viviamoci i nostri spazi, costruiamo e attraversiamo le lotte di questa città. Un'estate di lotta, ma anche di attività, festa e incontri, un’ estate...

#DecolonizeTheCity, per un orgoglio meticcio e queer!

#DECOLONIZETHECITY, per un orgoglio meticcio e queer! Per tutti i nostri corpi dissidenti.   18 giugno ore 17.00 P.zza Duca d'Aosta  2 luglio #Decolonizethepride  3 luglio Disability Pride ASCOLTA L'INCONTRO CON  MIT, Movimento Identità Trans, CABIRIA/UNITA' DI...

Nessuna base per nessuna guerra: manifestazione nazionale a Coltano

2 GIUGNO MANIFESTAZIONE NAZIONALE A COLTANO - "NESSUNA BASE PER NESSUNA GUERRA" 190 milioni di soldi pubblici per una nuova base militare. 73 ettari di territorio, all’interno di un parco naturale, sottratti alla comunità. 440.000 metri cubi cementificati per...

Di perquisizioni e imbrattamento .. e la guerra?

DI PERQUISIZIONE E IMBRATTAMENTO ... E LA GUERRA? Comunicato sulle perquisizioni di questa mattina contro studentesse e student* del Coordinamento Dei Collettivi Studenteschi , del Cantiere Milano e del movimento milanese contro la Guerra al futuro. Ci sono 59 guerre...

Spazio di Mutuo Soccorso in Festa! 5-6-7-8 maggio

La festa continua! Vi aspettiamo a SMS per l'ultima giornata con le attività in programma.  Immagini della festa  5, 6, 7, 8 Maggio Mutuo Soccorso in festa Per festeggiare i 9 anni dello spazio di Mutuo Soccorso, di lotta per il diritto all’abitare, di pratiche...

25 Aprile 2022 – La resistenza è diserzione

"Disertori", "ribelli", "sabotatori", così venivano chiamatə le partigiane e i partigiani dalla propaganda fascista della RSI. La resistenza era formata da disertori e sbandati, non da un eserciti e militari. Resistere significava scappare, evitare la leva...

Milano in piazza ogni Sabato contro la guerra!

OGNI SABATO, H.15 @ LARGO CAIROLI: CORTEO CITTADINO "MILANO CONTRO LA GUERRA"  Tutti i sabati Milano in piazza contro la guerra!   Pace. Disarmo. Futuro. Ci siamo battuti in ogni occasione per la Pace, eppure i conflitti sono aumentati. Forse perché è stato perso...

#SafePassage: parte la seconda missione.

La carovana #SafePassage di Mediteranea Saving Humans riparte per la seconda missione.   Dopo l'ottimo risultato della scorsa settiamana i van sono di nuovo carichi per portare ulteriori aiuti nella città di Leopoli e riportare al sicuro le persone che fuggono d...

eventi

Allenamento aperto di BOXE e KUNG FU a SMS

 VENERDI' 8 LUGLIO SPORT POPOLARE PER TUTT@!  Ad una settimana dal 15, 16, 17 luglio San Siro in Festa! con attività sportive per grandi e piccol*, la Palestra Popolare Hurricane apre i suoi cancelli nello Spazio di Mutuo Soccorso per delle lezioni aperte e...

15, 16 e 17 luglio SAN SIRO IN FESTA!

15.16.17 luglio 2022 SAN SIRO IN FESTA! CASA - DIRITTI - DIGNITA'  SOCIALITA’  – SPORT POPOLARE – GIOCHI PER BAMBINI –  LIBRERIA – MERCATINO DELLO SCAMBIO E MOLTO ALTROPROGRAMMA DELLA FESTAh 10:00 Vieni a montare insieme a noi la Festa h 16:30 Laboratori artistici per...

Flash Mob e assemblea Non Una di Meno

Non Una Di Meno Milano chiama ad un'azione collettiva prima dell'assemblea pubblica!!  Non possiamo stare in silenzio dopo le sconcertanti notizie che arrivano dagli Stati Uniti per questo ci ritroviamo per gridare tutta la nostra rabbia !! Questo mercoledì 29 giugno...

Sabato 25 Block Party in P.zzale Selinunte

Costruisci quartieri solidali e meticci insieme a noi! Domani pomeriggio #BlockParty dalle 17 in piazza Selinunte per un pomeriggio fatto di attività sociali e laboratori artistici per i più piccoli! Abitare un territorio è diritto ad una casa degna per tutti* ma è...

Decolonize the Pride: carro dell’orgoglio meticcio e queer al Pride Milano

Decolonize the Pride: carro dell'orgoglio meticcio e queer al Pride 2022IL NOSTRO PRIDE E’ METICCIO & QUEER Contro ogni guerra ai corpi e i territori  A 53 anni dai moti di Stonewall, abbiamo ancora bisogno di una scarpa col tacco da lanciare. Misoginia e...

Mercato contadino & aperitivo latino

Al giovedì l'appuntamento è uno solo: il Mercato nello Spazio! Questa giovedì 23 giugno mercato contadino e dalle 19 aperitivo latino! Il cortile dello Spazio di Mutuo Soccorso si riempie delle bancarelle dei produttori genuini e a KM0 che partecipano al Gruppo di...

#DecolonizeTheCity, per un orgoglio meticcio e queer!

#DECOLONIZETHECITY, per un orgoglio meticcio e queer! Per tutti i nostri corpi dissidenti.   18 giugno ore 17.00 P.zza Duca d'Aosta  2 luglio #Decolonizethepride  3 luglio Disability Pride ASCOLTA L'INCONTRO CON  MIT, Movimento Identità Trans, CABIRIA/UNITA' DI...

Sabato 11 giugno BLOCK PARTY in p.zzale Selinunte

Sabato 11 giugno BLOCK PARTY!  Dalle 17.00 in p.zzale Selinunte. Costruiamo quartieri vivibili! CASA.DIRITTI.DIGNITA' PER TUTT@Un pomeriggio nel centro del quartiere popolare di San Siro, un luogo abbandonato dalle istituzioni dove chi siede comodo in comune o in...

3.06.2022 – Sapore di Trash w/ Red Gipsy, ITB & Los Machetes

3.06.2022 - Sapore di Trash w/ Red Gipsy, ITB & Los Machetes👉🏽VEN 3👈🏽 ➖SAPORE DI TRASH➖ 🔺LOVE MUSIC HATE FASCISM🔻   Sul palco del Cantiere ritorna un po’ di sana trash per farci ballare indecorosə e divertitə.  Dai remix più pazzi alle canzoni che canteremo a...

Decolonize the City w/ Sayri

Decolonize the City w/ Sayri @Cantiere“Il perreo è come una tecnologia, un modo di vivere il nostro presente, la connessione del passato e del futuro attraverso il rituale” @idkebra Rivendichiamo la forza della distruzione di cui è costituita ogni nostra resistenza....

approfondimenti

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...

In Cile il neoliberismo è in crisi

In Cile si sintetizza una combinazione esplosiva di un libero mercato senza anestesia e una democrazia completamente delegittimata, che conserva solo il suo nome. È degenerato in una plutocrazia che, fino a pochi giorni fa - ma non più - è stata misurata dalle...