24 Aprile - Praticare Mutuo Soccorso, Rivendicare Reddito

– dalle 10.00 Banco del Mutuo Soccorso

– dalle 15.00 Partenza dallo Spazio del Mutuo Soccorso per la biciclettata partigiana a San Siro.

– alle 15.30 giro per le vie di #SanSiro per portare un fiore alle e ai partigiani del quartiere.

La Pandemia ha aumentato vertiginosamente le diseguaglianze a livello globale, ma anche all’interno dei continenti, dei paesi, delle città.

I 10 uomini più ricchi hanno visto la loro ricchezza aumentare di 540 miliardi di dollari dall’inizio della pandemia: si tratta di una somma che sarebbe più che sufficiente a pagare il vaccino per tutti gli abitanti del pianeta e ad assicurare che nessuno cada in povertà a causa del virus. Il valore netto del patrimonio di Jeff Bezos è aumentato di 78,2 miliardi di dollari.

Alcuni fondi speculativi hanno moltiplicato il valore delle proprie azioni proprio scommettendo sulla possibilità di una pandemia.

25 APRILE - La liberazione è antirazzista e decoloniale.

Ore 14.00 ai giardini decoloniali di Porta Venezia

Decolonize the city: un’opera d’arte collettiva.

Nella battaglia al fascismo e al razzismo è sempre più evidente come l’Italia abbia bisogno di riflettere sul suo passato coloniale, anche attraverso lo spazio urbano, per comprendere come esso agisce nella quotidianità della vita cittadina.

Ore 15.00 a Palestro biciclettata verso la Liberazione 

Attraverseremo in bici le vie della città passando da piazza del Duomo e arriverando all’appuntamento di Partigiani in ogni quartiere (arco della pace)

25 APRILE per una liberazione dal razzismo, per un presente e un futuro decoloniale!

LA LIBERAZIONE E’ ANTIRAZZISTA E DECOLONIALE!

Oggi, durante una pandemia mondiale, è difficile ricordare il 25 Aprile senza pensare a ciò che accade nel mondo in questi mesi. La fine della seconda guerra mondiale a Milano, fu una vittoria della resistenza partigiana, una giornata di liberazione per la città, che corrispondeva alla vittoria in tutto il mondo sul nazi-fascismo da parte di forze partigiane, eserciti regolari, popolazioni civili.

Si trattò insomma di una vicenda che riguardò il mondo. Eppure è così difficile, nel nostro piccolo angolo visuale, cercare di guardare al mondo, sia pure dal nostro parziale punto di vista. Proprio nel tempo della Pandemia, che ci mette di fronte alla realtà, anche biologica, del mondo globale, si sono sprecate retoriche nazionaliste e razziste, sovranismi vaccinali, nuove vette dell’ipocrisia nella difesa armata dei confini e nella moltiplicazione degli ostacoli per la vita dei migranti.

Nella battaglia al fascismo e al razzismo è sempre più evidente come l’Italia abbia bisogno di riflettere sul suo passato coloniale, per comprendere come agiscono nella quotidianità della vita cittadina.

Ci troveremo in Palestro, per due ragioni simboliche e molto importanti. Vogliamo riprendere la strada che tutti gli anni accompagna il 25 Aprile, fino a piazza Duomo. Vogliamo realizzare un’altra tappa del percorso per realizzare i giardini De-coloniali di Porta Venezia. 

Questa volta vogliamo dedicare l’angolo da cui parte il corteo del 25 Aprile a Tzigari e a Marincola, partigiani che portano sui loro corpi la storia della lotta decoloniale.

Daremo spazio e voce alle rivendicazioni dei movimenti antirazzisti senza cui oggi non è possibile parlare del 25 Aprile senza fare della Resistenza una mera ricorrenza:

– Documenti per tutt*, il permesso di soggiorno va garantito. 

– Fine della criminalizzazione del Soccorso in Mare e della militarizzazione dei confini. 

– Mai più lager né qui né in Libia né altrove.

– Cure e Vaccini gratuiti, accessibili a ciascun*, ovunque. 

– Denunciamo gli extra-profitti e i nuovi confini generati approfittando della Pandemia

– Contro i muri e i confini che vorrebbero innalzare in risposta alla pandemia. 

– Contro i sovranismi e gli egoismi nazionali

 

Abba vive, Comitato Abitanti San Siro, Black Diaspora Art, Upre Roma, Movimento Ketane’, Razzismo Brutta Storia, CambioPasso, Compagnia Africana, Mediterranea Milano,  Comunità curda, Cub Immigrazione, Coordinamento dei collettivi di Milano e Provincia, Spazio di Mutuo Soccorso, Cantiere.