back to CANTIERE.ORG »

La YouthCOP e la PreCOP sono due eventi internazionali che si terranno dal 28 settembre al 2 ottobre 2021 con sede a Milano, di avvicinamento alla COP26, la Conferenza tra le Parti sui Cambiamenti Climatici organizzata dalle Nazioni Unite, che quest’anno si terrà a Glasgow.
Un incontro che ha l’obiettivo di fornire linee guida per invertire la rotta ed evitare le catastrofi ambientali e climatiche.
Fridays For Future Milano vuole prendere parola e costruire una voce comune per la giustizia climatica.

A partire dalle grandi piazze che hanno scosso il mondo e raccontato la crisi climatica, la politica non è ancora riuscita a rispondere adeguatamente. Tutto ciò è reso ancora più evidente dalla pandemia: studi scientifici hanno previsto e dimostrato come la distruzione degli ecosistemi porti alla zoonosi ed all’emergere di pandemie come il Covid, e che vivere in un ambiente malsano e respirare aria inquinata porti ad un inasprirsi dei sintomi e ad un aumento dei casi clinici, come si è visto purtroppo a Milano, tra le città più colpite dalla pandemia e una delle città più inquinate d’Europa.

Oggi il movimento per il clima ha l’urgenza di rimettere al centro delle politiche nazionali e internazionali, la giustizia climatica e sociale, di riaffermare il ruolo del pubblico nell’economia ed il ruolo dei beni comuni per una transizione che tuteli la salute dei territori e delle persone.
Per questi motivi non possiamo lasciare che i governi falliscano di nuovo alla Conferenza delle Parti di quest’anno, assecondando le multinazionali e tutti quei gruppi che ostacolano una vera transizione ecologica giusta ed equa. È fondamentale che gli accordi della Cop21 di Parigi, siano resi vincolanti per tutti gli stati membri e non, e che la transizione ecologica per una giustizia climatica e sociale, sia il punto cardine della politica internazionale da ora in avanti.

La transizione ecologica non può prescindere da un sostanziale cambiamento politico ed economico su scala globale. Colonizzatori e multinazionali, responsabili da secoli della crisi climatica, e sanitaria, che stiamo affrontando, devastano i territori e sfruttano le risorse del mondo, mantenendo il loro regime di consumo e produzione a spese di interi popoli e paesi.
Per ottenere veramente giustizia climatica, è d’obbligo una redistribuzione delle risorse e delle ricchezze a livello globale, a favore delle persone e delle terre fino ad oggi sfruttate dal modello di economia globalizzata che sta uccidendo il nostro pianeta.

Invitiamo quindi all’assemblea pubblica che si terrà nello Spazio di Mutuo Soccorso del 10 aprile tutt* coloro che vogliono dare un contributo alla nascita di questo percorso di confronto e lotta verso la COP26. Sarà possibile seguire online.
Introdurrà l’assemblea Luca Mercalli, interverranno in apertura le attiviste Greta Thunberg e Mitzi Jonelle Tan.

COS’È CLIMATE OPEN PLATFORM

Climate Open Platform nasce per dare voce ai giovani attivisti dei movimenti per l’azione climatica nel costruire una risposta ai vertici della PreCOP26 che si terrano a Milano alla fine di Settembre.

L’ispirazione per Climate Open Platform viene dalla Cumbre Social por la Acciòn Climatica di Madrid e dalla MockCOP26. L’obbiettivo è di costruire una realtà che metta insieme i movimenti per la giustizia climatica e tutte quelle parti della società civile che sono solidali con questa lotta, che culminerà con un contro-vertice che si terrà in contemporanea alla PreCOP26.

COME PARTECIPARE ALL’INCONTRO:

  • In Presenza: puoi venire il 10 Aprile alle 15:00 allo Spazio di Mutuo Soccorso, in piazzale Carlo Stuparich 18, Milano. L’incontro si terrà all’aperto in filodiffusione durante il Banco di Mutuo Soccorso, mantenendo il distanziamento e le misure di sicurezza. Porta la tua mascherina!
  • A distanza: Puoi collegarti alla diretta in inglese dalla pagina facebook di Fridays For Future Milano e dal canale Youtube e alla diretta in italiano dalla pagina facebook di Fridays For Future Italia e dal canale Youtube.

“SMS – Spazio di Mutuo Soccorso” è un progetto di mutuo soccorso che prende vita in un enorme spazio a Milano.

L’esperienza nasce nel 2013 grazie ad un comitato per i diritti cittadini contro gli sfratti e la gentrificazione. In questo posto, SMS, si svolgono molti progetti differenti: una palestra popolare, un mercato di scambio che combatte la fast fashion e promuove recupero e riuso, un’università popolare con corsi differenti e scuole di lingua, un gruppo di acquisto solidale che connette i consumatori con i piccoli produttori agricoli della zona, una ciclofficina e molto di più.

SMS è una comunità resistente in cui abitanti e volontari cooperano per costruire un’esperienza al di fuori delle logiche di mercato e di profitto, in cui lo scambio e la solidarietà sono le linee guida per raggiungere autonomia e libertà.

Lo Spazio di Mutuo Soccorso è un luogo dove si sperimenta l’economia circolare. I vestiti sono riutilizzati, l’orto comune fornice prodotti alimentari da distribuire ai bisognosi, il Gruppo di Acquisto Solidale Popolare permette di evitare la grande distribuzione, collegando direttamente contadini e consumatori.

Per questo SMS è il luogo ideale per ospitare il primo di una serie di incontri per parlare di Giustizia Climatica: un luogo libero dalle dinamiche di profitto e sfruttamento che ci hanno portato alla crisi climatica, un luogo che con la sua stessa esistenza è la dimostrazione che un mondo diverso è possibile ed un faro di speranza che ci guida in questa direzione.

Greta Thunberg

Attivista di Fridays For Future Sverige.

Luca Mercalli

La lotta contro la crisi climatica parte innanzi tutto dalla scienza, per questo l’assemblea sarà introdotta da Luca Mercalli, scienziato e divulgatore.

Mitzi Jonelle Tan

Attivista di Fridays For Future Philippines e Youth Advocates for Climate Action Philippines.

SMS

L’assemblea sarà ospitata fisicamente nello Spazio di Mutuo Soccorso, che da anni è un luogo simbolo delle lotte per la giustizia sociale e climatica.

Mediterranea Saving Humans

I cambiamenti climatici, soprattutto nei cosiddetti generano migrazioni epocali. Eppure le responsabilità principali sono spesso degli stessi attori (governativi e non solo) che stigmatizzano chi si sposta dal proprio paese d’origine. Una retorica coloniale che racconta un mondo alla rovescia per eternare l’ingiustizia globale. Mediterranea crede che salvare il pianeta significhi salvare la possibilità dell’esistenza della vita umana sulla Terra. Contemporaneamente Mediterranea segue il dettato “chi salva una vita salva il mondo intero”. Saving Planet Saving Humans.

Fridays For Future Madrid

Nel 2019, Fridays for Future Madrid ha organizzato insieme a gli altri movimenti per la giustizia climatica la Cumbre Social por la Accion Climatica, un controvertice sociale in risposta alla COP25.

Glasgow Agreement

In risposta alla COP26 di Glasgow, le realtà che si sono riunite nel Glasgow Agreement presentano un’alternativa ai vertici dei governi per un’effettiva transizione ecologica che metta al centro la giustizia climatica.

COP26 Coalition

COP26 Coalition è una coalizione della società civile formata da gruppi e persone dalla Scozia e dal resto del Regno Unito, tra cui sindacati, network di azione diretta, gruppi per la giustizia climatica, ONG, gruppi religiosi, giovani, studenti, migranti e associazioni per la giustizia razziale.

Fridays For Future Italia

Fridays For Future si propone come obbiettivo di costruire una risposta che parte dagli studenti e dalla società civile ai vertici di Youth4Climate e PreCOP.

Coordinamento dei Collettivi Studenteschi

Le lotte studentesche sono sempre state al centro di Fridays For Future e della lotta per la giustizia climatica in Italia.

Non Una di Meno

Una battaglia intersezionale, decoloniale, per la cura della terra e della vita.

Eco dalle Città

Riduci, riusa, ricicla, pratica economia circolare. Attraverso questo paradigma alcune realtà hanno realizzato progetti solidali in pandemia, attraverso pratiche ecologiche, che mettono in discussione il modello di sviluppo attuale.

A SUD

A Sud promuove campagne e attività di sensibilizzazione sui temi dei beni comuni, dei nuovi paradigmi di sviluppo, da sempre impegnata dentro i conflitti ambientali per una giustizia sociale e climatica. Oggi promuove la campgana Giudizio Universale, per richiamare alle proprie respnsabilità il governo italiano di fronte all’inazione climatica