CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

Stiamo dimostrando al governo e alla regione Lombardia che un ritorno a scuola in sicurezza è possibile. Oggi abbiamo simbolicamente occupato il cortile del liceo Severi Correnti per seguire le lezioni online e per dire, un altra volta, che bisogna dare priorità alla scuola. Pretendiamo risposte ed azioni concrete per un ritorno SICURO in presenza.

Alle ore 15:00, davanti al Severi Correnti, faremo un’assemblea con il mondo della formazione per dichiarare che la DAD non può essere chiamata scuola e che l’emergenza educativa è da mettere in prima linea. Abbiamo bisogno di potenziare i mezzi, requisire gli spazi sfitti, assumere più personale scolastico e riguardare il programma educativo. Pretendiamo una risposta dalle istituzioni.

;

Lettera da un professore

un professore di Storia e filosofia, al Severi, é stato tutta la notte insieme ai suoi studenti che occupavano. ha occupato con loro. e racconta così, in questa lettera tra le più straordinarie che io abbia mai letto:
“(…) mi sono svegliato stanco, infreddolito, ma soddisfatto, sereno e felice.
ho riflettuto a lungo, negli anni, oltre che negli ultimi mesi e nelle ultime ore, sul mio ‘ruolo’ di educatore, parola cui mi sento etimologicamente e professionalmente più vicino e legato rispetto al termine insegnante. Credo che il primo ingrediente per star bene in classe e tra i corridoi, per poter lavorare proficuamente assieme, sia mettersi in gioco, senza remore, senza paure, facendo sul serio, ma senza mai prendersi troppo sul serio. Cerco di farlo sempre con il sorriso, è il mio modo di vivere e di pensare: la leggerezza che prova ad andare a fondo, sfiorare la profondità con delicatezza, senza orgoglio, con passione, rigore e rispetto. Penso che il rapporto in classe possa e quindi debba essere biunivoco: la creatività adolescenziale ed il loro coraggio spensierato – anche se a volte ingenuo, anzi forse proprio per questo – possono essere stimolo importante per noi adulti sovente irrigiditi da stanchezze fisiche e mentali ed affezionati a narcisistiche consuetudini che rischiano di portarci ad un indurito ripiegamento su noi stessi. Troppo spesso ho visto la relazione docente-discente ridursi ad un mero rapporto gerarchico in cui l’autorità s’impone con le chiavi del timore reverenziale e del rispetto dovuto, insegnando l’obbedienza, invece che educando alla responsabilità.
Ho imparato a non dar nulla per scontato nella vita, men che meno in classe: a conquistarmi giorno dopo giorno un rispetto- non-dovuto, spiegando le mie scelte, nella convinzione e speranza che potessero essere condivise. Non credo che questo significhi, come a volte mi è stato fatto notare, abdicare al mio ruolo, “giocare a fare lo studente”. Sono convinto, diversamente, che questa ricerca di un equilibrio relazionale non garantito sia il sentiero migliore per vivere e declinare con responsabilità ed efficacia quel mestiere, che, senza empatia ed umiltà, non farebbe che ridursi a subdola imposizione di un’autorità vuota ed inefficace.
Ce la faremmo a mantenere classi piene di ragazzi senza quel potere di cui crediamo di essere legittimi beneficiari? Non è la paura che ci sfugga la situazione di mano a spingerci ad utilizzarlo, scegliendo troppo spesso la strada più comoda dell’autorità invece che quella più faticosa dell’autorevolezza?
La nostra ‘posizione educante’, in classe, sgorga da un’esperienza, disciplinare e non, di cui siamo fortunati portatori e di cui dobbiamo essere responsabili traghettatori, non da una gerarchia precostituita. Se le logiche di potere s’insinuano tra i muri delle aule e dei corridoi, rivolte ad adulti o, peggio, a ragazzi, si rischia di rovinare quello che per me è il mestiere più bello del mondo: donare ad un’altra persona strumenti che possano esserle utili a comprendersi, aiutarla a crescere, a maturare.
Ritengo infine che l’esempio significhi molto nell’educazione: avere il coraggio della coerenza, dell’azione critica e consapevole è il modo più bello, efficace e giusto perché la nostra esperienza si trasmetta. Per questo ho scelto di rimanere a fianco a questa protesta: come testimone coerente del mio modo di intendere l’educazione.
Invito quindi tutti (studentesse e studenti, docenti, genitori, personale ATA e dirigente) a godere della splendida vista della ‘luna’ che queste ragazze e ragazzi ci stanno indicando, lottando per tornare a scuola, e di non soffermarsi sul ‘dito’, su gesti che ad alcuni potrebbero sembrare estremisti, pericolosi e che invece di estremo credo abbiano solo la disperazione per una situazione ormai non più sostenibile e la consapevole e responsabile voglia di tornare in classe, in presenza, in sicurezza.
Un gesto per cui, da docente, mi sento solo di poter, e quindi dover, ringraziare tutte le ragazze e i ragazzi che protestano per tornare, con noi, in classe.
grazie per aver chiesto e preteso che Regione Lombardia faccia nelle prossime due settimane ciò che non ha fatto in quasi un anno di pandemia: attuazione del già predisposto piano prefettizio per il potenziamento del trasporto pubblico, presidi sanitari nelle scuole, tamponi antigenici rapidi per le popolazioni scolastiche oltre all’inserimento di vaccinazioni prioritarie per gli insegnanti, soprattutto se anziani, da parte dello Stato.
sono con voi.
prof, Alberto Locatelli

articoli

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

19A Global Strike di Fridays For Future

19 Aprile – 9:30 Largo Cairoli – Global Strike di Fridays For Future! – #FreePalestine – #ClimateJusticeNow – #BoycottGenocide – #BoycottFossilCapitalsim

8M #lungavitasms, difendiamo gli spazi transfemministi

  MUTUO SOCCORSO È SORELLANZA Lo Spazio di Mutuo Soccorso si prepara alla giornata del #LottoMarzo. Giovedì 7 marzo dalle 16:00 - Laboratorio scenografie: prepariamo insieme cartelli, striscioni, cori, panuelos per i cortei dello sciopero. - Vieni a conoscere i...

24 Febbraio Corteo Nazionale #FreePalestine

Sabato 24 Febbraio – Ore 14:30 – Piazzale Loreto
Corteo nazionale contro il genocidio del popolo Palestinese
Segui lo spezzone Decolonize!

Otto Marzo 2024 – Corteo Studentesco

Lotto Marzo! – Venerdì otto Marzo corteo studentesco e dello sciopero – ore 9:30 largo Cairoli – #NonUnaDiMeno #Student3Disobbedient3

Memori(a)E: sostantivo plurale, verbo attivo. 2024.

A cosa serve la memoria? La memoria, o meglio, le memorie degli orrori del passato devono servire a fermare immediatamente i genocidi del present

Iniziativa in Unimi per la laurea di Liliana Segre #GiornataDelleMemorie

Giornata della memoria - Iniziativa in Unimi "L'indifferenza è peggiore della violenza." -Liliana segre Queste le parole di Liliana Segre con cui abbiamo voluto accoglierla all'università statale di Milano, come studenti non indifferenti. Ricordare i genocidi della...

Incontro: memorie Antifasciste per un futuro di libertà

Domenica 28 Gennaio Memorie Antifasciste per un futuro di Libertà Incontro con Franco "Bifo" Berardi e Alessia Manera A seguire Polentata: cena per le spese legali del Cantiere! Il 27 gennaio venne istituita la Giornata della Memoria, per fare i conti su un passato...

Lunga Vita SMS: giornata resistente allo Spazio di Mutuo Soccorso

#LUNGAVITASMS Lo Spazio di Mutuo Soccorso è una casa per chi, tra le speculazioni milanesi e la svendita dell’edilizia pubblica, una casa non la può avere. Lo Spazio di Mutuo Soccorso è riqualificazione dal basso, auto recupero e trasformazione dello spazio urbano, su...

Storia di noi comunist*. Una serata per Toni Negri

Storia di noi comunist*. Una serata per Toni Negri. Toni Negri ci ha lasciato,lunga vita all'Utopia!Vogliamo ricordare Toni Negri con una serata di incontri, parole, memorie e calici levati.Toni Negri è stato un compagno e un Cattivo Maestro e, dai cattivi maestri,...

eventi

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere! Domenica 14 aprile 2024 dalle 20:00

Sabato 13/4: Stay Punk Stay Antifa!

Stay Punk Stay Antifa!
sabato 13 aprile 24
Dirty Noise, Punk-o-Mat, Fondamenta Nuove
dalle 22 @Cantiere, via Monterosa 84

12 Aprile: Spettacolo “Una lepre con la faccia di Bambina”

H. 18:30 presentazione dello Strike del 19A con FridaysForFuture Milano;
H. 20:00 Cena veg;
H. 22:00 Spettacolo “Una Lepre con la faccia di Bambina

6/4 DecolonizeTheCity presenta: Krash!

Krash! Ballroom Party Sabato 6 Aprile.
Approda al Cantiere una serata dedicata alla Ballroom scene!
#DecolonizeTheCity

23/3 Vaeva, Youngover, Narratore Urbano Live @Cantiere

Ama la musica, odia il fascismo!
Sabato 23 Vaeva, Narratore Urbano e Youngover live @Cantiere

23F Preparazione Corteo e Proiezione “A World Not Ours”

h. 16 preparazione corteo
h. 20 cena sociale
h.21:30 proiezione di A World Not Ours

“Fare Comunità nei margini della città”: tour immersivo e cena sociale a SMS per il World Antropology Day!

"Fare Comunità nei margini della città" Tour Immersivo e cena sociale allo Spazio di Mutuo Soccorso in occasione del World Anthropology Day 2024. Giovedì 15 febbraio H.18.00 tour immersivo allo Spazio di Mutuo Soccorso H.20.00 cena sociale con piatti dal mondo...

Decolonize The City: passeggiata decoloniale a San Siro

Decolonize the city: trekking urbano tra le storie che hanno fatto la Storia della resistenza al colonialismo. Partenza ore 11:30 M5 San Siro Stadio Vi invitiamo a unirvi a una passeggia per attraversare insieme quelle strade di San Siro che portano nomi di città...

Decolonize The City presenta: “Immaginare la storia. Abbecedario del colonialismo italiano”

Venerdi 16 febbraio dalle 19:30 vi invitiamo al Cantiere per una serata culturale e di socialità! Insieme a Decolonize the city ci sarà la Rete Yekatit12-19Febbraio, una costellazione aperta, fluida e informale, espressione di una pluralità di soggetti singoli e...

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...