Da SMS Spazio di Mutuo Soccorso le staffette partigiane intonano #Bellaciao per poi partire per le consegne solidali, invadendo con le bici la città!🚴🏾‍♀️🚴‍♀️

Consegnamo le spese solidali, in ogni pacco abbiamo messo storie delle partigiane, portiamo fiori alle partigiane e ai partigiani, Resistiamo con solidarietà e mutuo soccorso! Liberiamoci da questo sistema malato, uniamoci alla nuova resistenza.

”This system is sick, let’s change it now. Join the new resistance!”

Non Una Di Meno – Milano e le #Staffette di Mutuo Soccorso consegnano le storie delle partigiane insieme alle spese solidali! Partigiane per la liberazione di tutt* Il #25aprile, nessun@ è sol@!

Resistere a virus e paura

#liberazione dagli speculatori di ambiente e salute

A cosa serve sopravvivere oggi per estinguersi nei prossimi decenni per il cambiamento climatico?
Come dice Greta, la nostra casa è in fiamme ma non siamo tutti responsabili allo stesso modo.

Ogni giorno c’è qualcuno che sceglie di abbuffarsi a discapito di tutto e tutti, ma la terra si ribella al cappio della speculazione.

Troppo spesso, chi ha le mani sporche di crimini climatici ha le grinfie anche sul sistema sanitario, sull’istruzione, sul welfare e i diritti. La Lombardia da decenni è malata di un cancro da estirpare; la Lega Nord e il sistema di interessi a cui risponde infligge colpi su colpi alla comunità, sia attraverso provvedimenti razzisti e discriminatori, sia attraverso l’appropriazione risorse che spettano ai cittadini.

La guerra tra poveri e la paura sono le armi con cui tengono in scacco la Regione. 

Negli ultimi 10 anni al sistema sanitario nazionale sono stati sottratti 37 miliardi di €, di cui 25 solo tra il 2010 e il 2015 e la Lombardia vanta il primato nazionale tra le Regioni.

Non sono mica spariti nel nulla posti letto, mascherine, camici e medici!

Tagli, corruzione, favoreggiamenti ad “amici”, infamia ed ipocrisia di chi dopo non aver proclamato l’emergenza in tempo si giustifica dicendo “d’essersi sbagliato”; questo è il campo fertile che ha trovato il corona virus in Italia e in Lombardia, oltre la camera a gas che è attualmente la Pianura Padana, l’area più inquinata d’Europa.

Il collegamento tra virus e inquinamento è ormai ampiamente confermato, il virus prolifera nelle aree con l’aria più insana e biocida, mentre il disastro causato dalle enormi, oscure lacune del sistema sanitario non ha bisogno di altre parole, solo azioni.

E’ nauseante sentire parlare Fontana e Zaia della loro presunta “etica” nei confronti del “popolo”, nel gestire l’emergenza co-vid 19, gli stessi che da più di un mese tergiversano con le affermazioni, gli stessi che si rifiutarono di dichiarare emergenza climatica a Nembro e Alzano nel pieno interesse degli industriali di cui sono burattini.

A 77 anni dalla Liberazione, questa emergenza da spazio a politiche securitarie e reazionarie: “voi volete ricacciarci indietro!”, come in Polonia dove il governo, sfruttando il divieto di manifestare, ha messo in regime la legge contro gli aborti, o in Ungheria dove Orbàn ha instaurato una dittatura attribuendosi “pieni poteri” a tempo indeterminato.

Il 24 Aprile parteciperemo allo sciopero globale indetto dalla rete Fridays For Future, il sistema deve cambiare portandosi via tutta la casta inumana che ci avvelena le vite come avvelena il mondo, la transizione ecologica è oggi la priorità per vivere e non solo sopravvivere, noi e il Pianeta che condividiamo con miliardi di altre forme di vita.

Il 25 Aprile saremo Staffette Partigiane, per costruire a Milano e nei suoi quartieri una città meticcia e solidale, resistendo alla paura e diffondendo mutuo soccorso. Consegneremo spese solidali con i libri resistenti delle librerie indipendenti e i prodotti genuini del GASP di SMS provenienti dai piccoli produttori contro la grande distribuzione che sfrutta e inquina, perché mangiare sano (ma anche solo mangiare!) non può essere un lusso! Non possiamo lasciare spazio alla guerra tra poveri, dobbiamo essere solidali e puntare il dito verso l’alto.

 Il 25 Aprile saremo Staffette Partigiane, perché vogliamo una nuova Liberazione per Milano: liberazione da razzisti, speculatori, ipocriti e corrotti!

SYSTEM CHANGE NOW!

ORA E SEMPRE RESISTENZA!