CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

Africa One e Comitato per non dimenticare Abba e per fermare il razzismo, organizzano allo Spazio di Mutuo Soccorso un momento di confronto e testimonianza su ciò che accade da anni in Libia e nel Mare Mediterraneo.

 

Ore 19.00 Incontro pubblico: I confini e la libertà.
Testimonianze di persone scappate dai lager libici.
Testimonianze degli equipaggi di mare e di terra di Mediterranea (e di altre Ong).
Intervento di presentazione del collettivo Africa One.

 

 

Dalle 20.30
Cena tradizionale africana

Dalle 20.30
Spettacolo con artisti dal vivo e dj set con musica dall’Africa

 

 

Introduzione all’incontro
Oramai tutti lo sanno, anche se i governi europei continuano a negarlo: nel Mediterraneo tutti gli anni muoiono migliaia di persone. Cosa le spinge ad attraversare il mare si sa: la terribile prigionia nei campi in Libia, inimmaginabile per chi si muove dai propri paesi in cerca di un futuro. Cosa spinge queste persone a muoversi, di nuovo si sa, anche se se ne parla molto poco: sono le politiche neo-coloniali che sfruttano l’Africa, le sue risorse, la sua popolazione.

Questa volta parleremo della tragedia dei confini della fortezza Europa confrontandoci attraverso testimonianze reali: naufragi e salvataggi di vite umane, rivolte di prigionieri disarmati contro signori della guerra, fughe di massa, tutto dalla voce dei protagonisti che non escono da un film di avventura, ma sono persone che vivono in mezzo a noi, nelle metropoli o nelle campagne di questa Europa che finge di essersi lasciata la guerra alle spalle solo perché la esporta. Capiremo in questo modo, meglio di quanto possa spiegare qualunque analisi, perché confine significa guerra, perché la libertà delle persone non si può conciliare con i muri di filo spinato e perché fermare le armi e lasciare transitare liberamente chi fugge siano in fondo, una sola rivendicazione.

Introduction to the meeting
By now everyone knows, even if European governments continue to deny it: thousands of people die every year in the Mediterranean. What drives them to cross the sea is known: the terrible imprisonment in the camps in Libya, unimaginable for those who move from their own countries in search of a future. What drives these people to move, again we know, even if very little is talked about: it is the neo-colonial policies that exploit Africa, its resources, its population.

This time we will talk about the tragedy of the borders of fortress Europe confronting us through real testimonies: shipwrecks and rescues of human lives, revolts of unarmed prisoners against warlords, mass escapes, all from the voice of the protagonists who do not come out of an adventure film, but they are people who live among us, in the metropolises or in the countryside of this Europe that pretends to have left the war behind only because it exports it. We will understand in this way, better than any analysis can explain, why border means war, why the freedom of people cannot be reconciled with the walls of barbed wire and why stopping weapons and letting those who flee pass freely are at the bottom, a single claim.

Introduction à la réunion
Tout le monde le sait, même si les gouvernements européens continuent de le nier: des milliers de personnes meurent chaque année en Méditerranée. On sait ce qui les pousse à traverser la mer: la terrible incarcération dans les camps en Libye, inimaginable pour ceux qui quittent leur propre pays à la recherche d’un avenir. Nous savons à nouveau ce qui pousse ces personnes à se déplacer, même si l’on en parle très peu: c’est la politique néocoloniale qui exploite l’Afrique, ses ressources, sa population.

Cette fois, nous allons parler de la tragédie des frontières de l’Europe forteresse à laquelle nous sommes confrontés à travers de vrais témoignages: naufrages et sauvetages de vies humaines, révoltes de prisonniers non armés contre des seigneurs de la guerre, fuites massives, le tout de la voix des protagonistes qui ne sortent pas d’un film d’aventure, ce sont des gens qui vivent parmi nous, dans les métropoles ou dans les campagnes de cette Europe qui prétend avoir quitté la guerre uniquement parce qu’elle l’exporte. Nous comprendrons ainsi mieux que toute analyse ne peut expliquer, parce que frontière signifie guerre, parce que la liberté des personnes ne peut pas être réconciliée avec les murs de barbelés et parce que le fait d’arrêter des armes et de laisser passer ceux qui fuient librement est au fond, une revendication unique.

 

articoli

26N a Roma – Basta guerre sui nostri corpi: rivolta transfemminista!

26 novembre tuttə a Roma - Non Una Di Meno! BASTA GUERRE SUI NOSTRI CORPI - RIVOLTA TRANSFEMMINISTA!   IL 27 NOVEMBRE CI RITROVEREMO IN ASSEMBLEA NAZIONALE presso la facoltà di lettere di Roma 3 per discutere, intrecciare le lotte e organizzare la rivolta...

Blitz dellə studentə ad Assolombarda verso il #NoMeloniDay

BLITZ DELLƏ STUDENTƏ AD ASSOLOMBARDA VERSO IL #NOMELONIDAY Oggi lə studentə delle scuole di Milano hanno occupato Confindustria per rilanciare il Corteo "No Meloni Day" del 18 Novembre. Abbiamo deciso di fermare i lavori dentro a Confindustria perché è il luogo...

Venerdì 18 novembre #NoMeloniDay. La generazione meticcia e queer si riprende il futuro!

PROSSIMI APPUNTAMENTI VERSO IL CORTEO- 3 GIORNI AL NO MELONI DAY Oggi martedì 15 novembre abbiamo occupato Confindustria per rilanciare il corteo “No Meloni Day” del 18 Novembre. Abbiamo deciso di fermare i lavori dentro a Confindustria perché è il luogo simbolo...

Fatelə scendere tutt@ subito! #nooneisillegal

FATEL@ SCENDERE SUBITO! #STOPWARNOTPEOPLE   #NOONEISILLEGALOggi siamo stati al Ministero delle Infrastrutture di Milano, responsabile della gestione dei porti. Non possiamo rimanere immobili di fronte alle manovre che stanno giocando con le vite e i corpi delle...

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

Ukraine calling: pratiche di resistenza transfemminista. Milano incontra Insight & Women’s March UA

Domenica 23 ottobre 2022 alle 18.30 al Cantiere Milano incontra Insight & Women's March UA!   Il 24 febbraio del 2022 la Russia putiniana dava il via all'invasone dell'Ucraina. A 8 mesi dall'inizio della guerra, incontriamo a Milano il network transfemminista...

Sabato 15 Ottobre 2022: Punk Against Fascism

Sabato 15 OttobreSERATA STUDENTESCAPUNK AGAINST FASCISM Organizzato dal Coordinamento dei Collettivi Studenteschiper sostenere le mobilitazioni verso #NoMeloniDay A suonare 2 band molto speciali e molto punk, direttamente dalla scena di Milano e provincia:...

Milano X #MEDCARE

MILANO X #MEDCARE L’ambulatorio medico permanente in Ukraina.   Lo Spazio di Mutuo Soccorso e Mediterranea Saving Humans organizzano la prossima missione di intervento medico e psicologico, solidarietà internazionale e passaggi sicuri. Mediterranea Saving Humans...

29 settembre: giornata del Mutuo Soccorso

Giovedì 29 settembre GIORNATA DEL MUTUO SOCCORSO in piazza Stuparich 18! SMS Spazio di Mutuo Soccorso è una risposta concreta al bisogno di tante e tanti di avere un tetto sopra la testa in una città con affitti carissimi e un livello di emergenza abitativa che da...

28/09 Aborto libero, sicuro e gratuito. Diritti per tutt@

#moltopiùdi194:ABORTO LIBERO, SICURO E GRATUITO,DIRITTI PER TUTT*#befuriouswithus Il 28 settembre scendiamo in piazza nella giornata mondiale per il diritto all'aborto libero, sicuro e gratuitoPiù di 5000 persone per #moltopiúdi194!A Milano così come in tutta Italia...

eventi

Il Mutuo Soccorso verso il #26N

IL MUTUO SOCCORSO VERSO IL CORTEO NAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE E DI GENERE DI NON UNA DI MENO23 novembre: dalle 8.30 COLAZIONE POPOLARE. Durante tutta la mattina ci prendiamo cura del verde di piazza Stuparich e sarà presente un INFO POINT per il corteo...

Donna Vita Libertà: incontro con il movimento iraniano verso il #26N

Giovedì 24 Novembre h.19.00Incontro lə compagnə iranianə di Milano: "DONNA VITA LIBERTA'". "Donna, Vita, Libertà" è il grido che risuona in Iran e nelle piazze solidali di tutto il mondo, contro un governo liberticida che soffoca ogni diritto all'autodeterminazione....

20/11 CENA D’AUTUNNO AL CANTIERE!

Domenica 20 novembre - Cena d'autunno per sostenere le spese legali del Cantiere Tornano le cene della domenica per goderci una serata in compagnia di tutta la nostra comunità ribelle, dai collettivi studenteschi, alle abitanti di San Siro e dello Spazio di Mutuo...

Serata transfemminista NUDM Milano verso il 26N

MERCOLEDÌ 16/11 SERATA TRANSFEMMINISTA VERSO IL 26 NOVEMBRE  BASTA GUERRE SUI NOSTRI CORPI!  Verso la giornata contro la violenza maschile sulle donne e di genere, una serata per autofinanziarci, conoscerci e divertirci! Dove? Al centro sociale Cantiere, in Via Monte...

KARAOKE NIGHT

🎤🎤Venerdì 11 Novembre in Cantiere serata Karaoke Involtini Edition Food and Music Against Oppression🎤🎤   Dopo una settimana di opposizione alla disumanità di questo governo, niente è meglio di un karaoke per urlare tuttə insieme il nostro dissenso contro questo...

Assemblea NUDM Milano verso il 26N a Roma!

Mercoledì 9 novembre h 19.00 Assemblea di Non Una di Meno Milano al Cantiere (Via Monterosa 84):  H 19.00 momento di accoglienza, se sei nuovə vieni a conoscerci!  H 19.30 inizio assemblea Odg dell’Assemblea:- report della nazionale- avvicinamento territoriale...

Boomer vs Gen Z w/Bellimbooster

Sabato 12 novembre

I collettivi studenteschi sono lietə di invitarvi alla sfida musicale intergenerazionale del secolo!
BOOMER vs GEN Z
Alla consolle per la squadra dei Boomer:

Con un’esperienza pluriennale tra lotte, centri sociali e serate trash degne dei migliori atletə del boccale, vi presentiamo I Bellimbooster

Alla consolle per la squadra della Gen Z:

Natə dai collettivi studenteschi per movimentare le serate militanti al Cantiere e poi diventatə il sound trash militante più deviato che abbiate mai visto, vi presentiamo le Devianze Giovanili

Buss A Vibe w/ Luv Messenger da Barcellona

SABATO 5 NOVEMBRE BUSS A VIBE W/ LUV MESSENGER from Barcellona  Udite udite:Siamo liet* di annunciare a gran voce il ritorno di Buss A Vibe, le serate dancehall più mad del @cantiere_milano Quale miglior modo per ripartire se non con un sound che ha sempre fatto...

Giornata del Mutuo Soccorso: progetti aperti e aperitivo genuino

Un altro giovedì insieme ai progetti del Mutuo Soccorso e ad un prelibato aperitivo genuino con i prodotti del GASP - Spazio Mutuo Soccorso, preparato in collaborazione con la Taverna Sociale Giovedì 3 novembre alle 16.00 apertura di C_rise Mercatino Solidale di...

Halloweed Party al Cantiere.

31 Ottobre al @cantiere_milanoHALLOWEED PARTYLA GENERAZIONE METICCIA E QUEER BALLA SUGLI SPETTRI DEL FASCISMOE alla console:DEVIANZE GIOVANILI Quale miglior modo per festeggiare il nuovo governo verso il #nomeloniday se non con una serata studentesca di halloweed?...

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...