Domenica 14 dicembre allo Spazio Micene, il Comitato Abitanti di San Siro invita il quartiere e tutta la città ad una giornata di socialità e autofinanziamento, un’altra tappa della campagna #occupatideltuoquartiere, un pomeriggio di riqualificazione di un quartiere abbandonato dall’Aler e dalle istituzioni, in cui affermare a gran voce il diritto all’abitare e ad una vita degna.

Allo stesso tempo una giornata di lotta e di memoria: 45 anni fa venne ucciso l’anarchico Pinelli, durante un interrogatorio in questura in cui veniva incolpato ingiustamente di aver provocato la strage di piazza Fontana dove ci furono diversi feriti e morti. Una bomba messa nel tentativo di zittire dei movimenti e una società civile che chiedeva diritti, reddito, istruzione, casa e sanità

Una giornata che inizierà dal pranzo per condividere insieme i tanti momenti di lotta che abbiamo vissuto in questi mesi e si concluderà la sera con la commemorazione dell’anarchico Pinelli perchè chi non ha memoria non ha futuro.

Qui di seguito il programma

ORE 13.00 Pranzo meticcio a cura del Comitato Abitanti San Siro
Primo anti-sfratto
Secondo anti-sgombero
Dolci dalle case
Acqua e Vino come se piovesse
 
ORE 15.00
Giochi per bambini a cura delle BDP
Piantiamo fioriere negli angoli abbandonati del quartiere
Mercatino di scambio anticrisi C_rise
Banchetto informativo con i materiali delle campagne contro gli sgomberi
 
ORE 17.30: Dibattito a cura dello Spazio Micene, Comitato Abitanti San Siro , Usi e Fai
Lotte per il diritto alla casa, contro sfratti e sgomberi.
In difesa del territorio e dell’ambiente:
– L’opposizione all’Expo continua
– Il movimento No Tav tra resistenza e repressione

ORE 19.00 – CORTEO FINO ALLA LAPIDE DI PINELLI con il “Coro Micene”

ORE 20.00CENA “Pasta e fagioli” al Micene

ORE 21.00 – Filmato (giovani vittime della repressione) –Trame nere, servizi segreti e vittime innocenti con Claudia Pinelli figlia di Pino e Paolo Finzi, redattore della rivista “A” 

Contro piano casa, racket e speculazioni #OCCUPATIDELTUOQUARTIERE
Le responsabilità dell’emergenza abitativa sono chiare: Aler, Comune, Regione e partiti BASTA MENZOGNE! Lasciare sfitte migliaia di case popolari riscaldate cancella i diritti!

Case vuote ZERO – San Siro solidale