Cambiare il sistema, non la Costituzione! IO NOn CI STO!

21ott21 OTTOBRE, CORTEO E SCIOPERO GENERALE
ATTACCANO TUTTI? UNIAMO LE LOTTE!
NO alla riforma costituzionale,
Sì a scuola, diritti e dignità!

 

 

—>>> Guarda la mobilitazione studentesca del 7 ottobre contro la Buona Scuola di Renzi and Co <<<—

 

Referendum costituzionale? Tagli alla scuola? Operai prima licenziati e poi pure ammazzati ai cancelli delle fabbriche? +7% di licenziamenti in più grazie al Jobs Act, soldi alla guerra e razzismo di Stato? Io NOn ci sto!

Attaccano la costituzione su ordine delle banche: l’agenzia di rating J.P. Morgan già nel 2008 aveva invitato i governi a cancellare le costituzioni scritte dopo le resistenze della seconda guerra mondiale e si sa, in questo paese i profitti di pochi contano più dei diritti di tutti.

Il governo Renzi attacca il nostro presente e il futuro sia sulla carta che nella sostanza: è ora di alzare una barricata da cui ripartire per costruirci un futuro differente. Il 21 ottobre i lavoratori sciopereranno per questo, ma se attaccano tutti unire le lotte è un dovere perciò anche noi studenti saremo in piazza per la scuola pubblica e per riprenderci il futuro.

Siete tutte e tutti chiamati a scendere in piazza nella giornata del 21 ottobre, prima mobilitazione contro il referendum per la riforma costituzionale che si andrà a votare il 4 dicembre in tutta Italia.

Dopo l’Italicum, Jobs Act, Piano Casa e Buona Scuola ci ritroviamo di fronte ad una riforma che si basa su autoritarismo e accentramento dei poteri.

Con l’assemblea d’approfondimento tenuta il 12 Ottobre in L.go Cairoli insieme all’Anpi di zona 8, una delegazione dell’usb, i compagni della General Eletric che sono in occupazione dal 27 settembre della fabbrica stessa, la rete Zona 8 Solidale, il Comitato per il NO al Referendum e i lavoratori precari della scuola abbiamo ragionato e discusso su queste tematiche con la volontà di sensibilizzare e accrescere il nostro pensiero critico per avere più strumenti per difendere i propri diritti e costruirci un futuro migliore.

Abbiamo voluto proporre a partire da un’analisi storica una lettura del ruolo della Costituzione, della sua evoluzione e infine della sua revisione; cercando di capire cosa cambia nella teoria e nella pratica, con la consapevolezza che oltre ogni legge i diritti vanno difesi e conquistati giorno per giorno.

Siamo la generazione che si è stancata di vedere il proprio presente andare in fumo e che si occupa di costruire territori resistenti e ribelli per il nostro futuro ogni giorno nelle scuole, nelle piazze e nelle università.
ORA DICIAMO BASTA! NOI NOn CI STIAMO!

Ci vediamo Venerdì alle 9.30 in L.go Cairoli per riprenderci i nostri diritti!
HASTA SIEMPRE!

CI TOGLIETE IL PRESENTE CI COSTRUIAMO IL FUTURO!
21 OTTOBRE CORTEO STUDENTESCO
H 9.30 L.GO CAIROLI.

ATTIVATI, PARTECIPA E LOTTA
VIA MONTEROSA 84 LOTTO M1 M5
COORDINAMENTO DEI COLLETTIVI STUDENTESCHI

FOTO, VIDEO E REPORT DAL CORTEO STUDENTESCO NELLO SCIOPERO GENERALE


“Da Milano a Napoli, cambiamo il sistema, non la costituzione! Jobs Act, Buona Scuola, Piano Casa, Riforma Costituzionale: #IONOnCISTO!”: Oggi 21 Ottobre migliaia tra studenti e lavoratori si sono dati appuntamento in L.go Cairoli con queste parole d’ordine: CORTEO STUDENTESCO nella giornata di SCIOPERO GENERALE!
Abbiamo deciso di prendere parola tutti assieme di fronte ad un attacco trasversale ai diritti che tutti noi rischiamo di perdere.

14716066_10154475344896276_8870445500958009543_n

Abbiamo sanzionato la JP Morgan: l’agenzia di Rating che già nel 2013 aveva invitato i governi a cancellare le costituzioni nate dopo le resistenze della seconda guerra mondiale, citando tra gli aspetti problematici la tutela dei diritti dei lavoratori e la “forte influenza di idee socialiste”, e il welfare pubblico.
La nostra idea di progresso non coincide con la loro basata solo sul profitto di pochi e allo smantellamento dei diritti di tutti:
” J.P. MORGAN VERGOGNA! no al ricatto della finanza. PEOPLE BEFORE PROFIT #IONOnCISTO”

14731220_10154475405721276_8294922524863996048_n

Non solo agenzie di rating, anche le principali banche italiane sono le dirette responsabili delle politiche di austerity e tecnocrazia per questo il corteo non è stato semplicemente una sfilata ma un vero e proprio ANTIBANKSTOUR.

corteo

 

Una volta arrivati in San Babila  il Collettivo Studentesco Cardano ha inscenato un’originale pranzo di famiglia del Governo Tecnico Renzi, quest’ultimo ha fatto gli onori di casa presentando un menù sfizioso che proponeva: il diritto all’istruzione, il diritto al lavoro, il diritto ad una casa, il diritto all’aborto, il diritto all’autodeterminazione dei propri corpi, il diritto alla pensione, più dignità.
I Commensali, La ministra Boschi, la ministra Giannini, la ministra Lorenzin ,e il ministro Mattarella, dopo aver banchettato ci hanno generosamente lasciato briciole e avanzi: Jobs Act, Buona Scuola, Piano Casa e la riforma Costituzionale; e così gli studenti che rappresentavano i diritti mangiati avidamente dai signori della casta hanno deciso di reagire, ribaltando la tavola e strappando le riforme al forte grido di : ” Ci mangiate i Diritti per i vostri Profitti! #IONOnCISTO”

azionecardano

 

Il corteo è finito poi in piazza Fontana dove il Signor K, Rikom Carnera e altri rapper hanno suonato canzoni dedicate ad Abd Elsalam, il facchino ucciso da un tir al picchetto del polo logistico di Piacenza.

115729477-d2124374-e7ed-488f-8bd1-efeb331a16b8

 

 

A questo punto lo spezzone studentesco ha deciso di non fermarsi ma di proseguire spontaneamente per il centro di milano: ci bloccano il futuro, blocchiamo la città!

 

 

La giornata si è conclusa ai cancelli del liceo Carlo Tenca, per sostenere la scuola che si trova la sciagura di una lista neofascista candidata alla rappresentanza d’Istituto con l’approvazione della preside.

whatsapp-image-2016-10-21-at-15-28-20-1

 

Tanti interventi qui dagli altri collettivi, in particolare il collettivo Rebelde Parini ha invitato tutte e tutti domani pomeriggio alle 14 davanti al liceo di via Goito per un pomeriggio antifascista e antirazzista in cui gli studenti ridipingeranno la carreggiata della strada di fronte alle porte della scuola dove la storica scritta “Parini Antifascista” è stata sfregiata da alcuni nostalgici del ventennio la scorsa notte.
Ci vediamo tutte e tutti mercoledì prossimo alle 15,30 al centro sociale Cantiere per un’assemblea verso le prossime iniziative, dentro e fuori dalle scuole!