CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

19GIUGNO

DOMENICA 19 GIUGNO 2016

DALLE 15 ALLE 20 / STAZIONE CENTRALE

UNA GIORNATA PER COSTRUIRE ASSIEME ACCOGLIENZA DAL BASSO, SOLIDARIETA’ METICCIA E STRUTTURE DI MUTUO SOCCORSO, ALLA VIGILIA DI UN’ESTATE IN CUI GLI SBARCHI E LE MIGRAZIONI CI CHIAMANO A RIMBOCCARCI LE MANICHE.

contro il business degli appalti mafiosi,

contro ogni forma di razzismo, contro le politiche di guerra

PROGRAMMA IN COSTRUZIONE:

* pre appuntamento h.10,30

@ Cantiere (via Monterosa 84) per andare insieme a consegnare i vestiti e i generi di prima necessità ai migranti e rifugiati direttamente al centro di accoglienza, in un momento di socialità e conoscenza reciproca by CCS

* dalle 15 in Centrale:

– free jam session //porta il tuo strumento e suona 😉

– street live bands: freemen, arlenes, dugonghi senza dio, faro de muti

– dj set: mandala, eli jazz, rebel mic

– jam hip hop by nomama crew: sista, ira, tono, lampadoss, nomama & more!

– torneo di calcetto a 5 (iscrizioni al campo)

– campi da volley

– dimostrazioni sportive a cura delle palestre popolari

– punto di raccolta e scambio di vestiti by c_rise & cut

– cucina e tavolate solidali e popolari

– giochi per bambini by banda dei pirati

– teatro di strada

– info point dei comitati per il diritto all’abitare di san siro e lambrate, del Naga, di SosErm, del Tavolo Antifascista di zona 8, della rete Milano Senza Frontiere, di Cambio Passo, della Rete in difesa del popolo Mapuche e molti altri

– noborderstales! raccolta partecipata di storie migranti

* h.17,30: laboratorio di geografia critica: le realtà migranti raccontano la vita e i movimenti dei loro paesi! by ccs

*h.18,30: ASSEMBLEA pubblica: “Accoglienza, tra business e pratiche possibili dal basso”

Le immagini dei barconi carichi di centinaia di uomini, donne e bambini che si ribaltano tragicamente al largo delle nostre coste non sono di certo un fatto nuovo, ma con l’arrivo dell’estate e del bel tempo i tentativi di traversata e di sbarco si intensificano e con essi crescono sia le catastrofi umanitarie sia i numeri di chi, invece, ce la fa.

Chi supera gli ostacoli del mare, delle frontiere e dei confini in fuga da guerre e miserie si trova nelle nostre città come in un limbo, senza documenti e senza diritti, incastrato in legislazioni europee che condannano a lasciare le impronte per la richiesta dello status di rifugiato nel primo paese in cui si arriva, senza contare che la stragrande maggioranza dei paesi da cui provengono le persone in fuga dalla fame non sono considerati sufficientemente pericolosi dai nostri politici per esercitare il proprio diritto di asilo.

Il business dell’accoglienza, fatta della mafia degli appalti e della mancanza di servizi e spazi, incastra come una trappola chi si trova in tende o strutture fatiscenti ad aspettare un documento che chissà se e quando arriverà, costantemente  in balia dei populismi bipartisan che vedono criminali in camicia verde e nera inneggiare ai forni e alle camere a gas arrivare perfino ad attaccare le strutture per i richiedenti asilo o anche partiti come il PD annunciare di voler dedicare il sito di Expo all’accoglienza salvo poi rimangiarsi tutto il giorno dopo.

La trovata migliore del governo Renzi per far fronte alle prossime ondate è l’indicazione arrivata nelle città tramite i prefetti di svuotare i centri già attivi: sono in sovrannumero? Semplice, dentro solo il 10% considerato rifugiato, chi è scappato da casa propria solo per “ragioni umanitarie” potrà finire in mezzo alla strada (peraltro alimentando il problema dei senza dimora). Sarebbe quasi superfluo sottolineare l’ipocrisia del PD milanese nel fare campagna elettorale incolpando la prefettura…come se non fosse un organo controllato da un governo del loro stesso partito.

Alla vigilia delle elezioni comunali non ci facciamo molte illusioni, chiunque governerà Milano difficilmente sarà ostile ai poteri forti degli appalti malavitosi, clientelari e corrotti, difficilmente si porrà dalla parte della libertà di migrare, della volontà di costruire una città a misura dei bisogni di chi la vive e la attraversa, del diritto all’abitare, della necessità di ricevere cure mediche, istruzione e servizi dignitosi.

Siamo convinti che alle porte di un’estate che si preannuncia difficile tanto per i “milanesi” che faranno fatica a fuggire dal cemento per colpa della precarietà sempre più sfrenata e dalla povertà di anno in anno crescente, quanto per le centinaia di persone che già ci sono e che arriveranno a Milano, costruire dal basso strutture di accoglienza, solidarietà e mutuo soccorso sia l’unica possibilità di dignità.

L’appello è alle realtà, ai comitati, alle associazioni, agli sportelli, alle scuole di lingua, ai collettivi e alle tante e tanti che danno un volto alla Milano meticcia e antirazzista: rimbocchiamoci le maniche!

Una prima occasione potrà essere quella di domenica 19 giugno, per dare un messaggio chiaro a chiunque siederà a palazzo Marino e per riempire di contenuto e pratiche la giornata altrimenti puramente retorica dedicata alla “giornata mondiale del rifugiato”, in occasione della quale non abbiamo intenzione di stare a sentire le promesse da marinaio e le lacrime da coccodrillo di chi dal globale al locale semina guerre e razzismo tutti i restanti 364 giorni.

Raccoglieremo e consegneremo vestiti e generi di prima necessità, ci siederemo tutti assieme alle tavolate imbandite con un pranzo solidale, ci riuniremo in assemblea per confrontarci sul business dell’accoglienza e sulle pratiche mutualistiche che possiamo mettere in campo, organizzeremo lezioni di italiano per migranti e di lingue per tutti, ci conosceremo e ci divertiremo con i tornei sportivi in piazza e saremo lieti di costruire una giornata meticcia con tutte le altre proposte che verranno portate.

articoli

Per un 25 Aprile di Liberazione: Resistenza, Diserzione, Decolonialità

Per un 25 Aprile di Liberazione, disertiamo la guerra. Siamo partigian3, dalla parte della resistenza palestinese! Palestina Libera

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

19A Global Strike di Fridays For Future

19 Aprile – 9:30 Largo Cairoli – Global Strike di Fridays For Future! – #FreePalestine – #ClimateJusticeNow – #BoycottGenocide – #BoycottFossilCapitalsim

8M #lungavitasms, difendiamo gli spazi transfemministi

  MUTUO SOCCORSO È SORELLANZA Lo Spazio di Mutuo Soccorso si prepara alla giornata del #LottoMarzo. Giovedì 7 marzo dalle 16:00 - Laboratorio scenografie: prepariamo insieme cartelli, striscioni, cori, panuelos per i cortei dello sciopero. - Vieni a conoscere i...

24 Febbraio Corteo Nazionale #FreePalestine

Sabato 24 Febbraio – Ore 14:30 – Piazzale Loreto
Corteo nazionale contro il genocidio del popolo Palestinese
Segui lo spezzone Decolonize!

Otto Marzo 2024 – Corteo Studentesco

Lotto Marzo! – Venerdì otto Marzo corteo studentesco e dello sciopero – ore 9:30 largo Cairoli – #NonUnaDiMeno #Student3Disobbedient3

Memori(a)E: sostantivo plurale, verbo attivo. 2024.

A cosa serve la memoria? La memoria, o meglio, le memorie degli orrori del passato devono servire a fermare immediatamente i genocidi del present

Iniziativa in Unimi per la laurea di Liliana Segre #GiornataDelleMemorie

Giornata della memoria - Iniziativa in Unimi "L'indifferenza è peggiore della violenza." -Liliana segre Queste le parole di Liliana Segre con cui abbiamo voluto accoglierla all'università statale di Milano, come studenti non indifferenti. Ricordare i genocidi della...

Incontro: memorie Antifasciste per un futuro di libertà

Domenica 28 Gennaio Memorie Antifasciste per un futuro di Libertà Incontro con Franco "Bifo" Berardi e Alessia Manera A seguire Polentata: cena per le spese legali del Cantiere! Il 27 gennaio venne istituita la Giornata della Memoria, per fare i conti su un passato...

Lunga Vita SMS: giornata resistente allo Spazio di Mutuo Soccorso

#LUNGAVITASMS Lo Spazio di Mutuo Soccorso è una casa per chi, tra le speculazioni milanesi e la svendita dell’edilizia pubblica, una casa non la può avere. Lo Spazio di Mutuo Soccorso è riqualificazione dal basso, auto recupero e trasformazione dello spazio urbano, su...

eventi

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità.

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità Giovedì 2 maggio, h.19, grande inaugurazione e vernissage della mostra immersiva e comunitaria! Lo Spazio di Mutuo Soccorso compie 11 anni.Per l'occasione, abbiamo deciso di narrarci, e trasformare il mondo attraverso la parola,...

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

20 Aprile, Serata Groove w/Paprika

20 Aprile 2024 – Serata solo Groove w/Paprika @Cantiere, Via Monterosa 84

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere! Domenica 14 aprile 2024 dalle 20:00

Sabato 13/4: Stay Punk Stay Antifa!

Stay Punk Stay Antifa!
sabato 13 aprile 24
Dirty Noise, Punk-o-Mat, Fondamenta Nuove
dalle 22 @Cantiere, via Monterosa 84

12 Aprile: Spettacolo “Una lepre con la faccia di Bambina”

H. 18:30 presentazione dello Strike del 19A con FridaysForFuture Milano;
H. 20:00 Cena veg;
H. 22:00 Spettacolo “Una Lepre con la faccia di Bambina

6/4 DecolonizeTheCity presenta: Krash!

Krash! Ballroom Party Sabato 6 Aprile.
Approda al Cantiere una serata dedicata alla Ballroom scene!
#DecolonizeTheCity

23/3 Vaeva, Youngover, Narratore Urbano Live @Cantiere

Ama la musica, odia il fascismo!
Sabato 23 Vaeva, Narratore Urbano e Youngover live @Cantiere

23F Preparazione Corteo e Proiezione “A World Not Ours”

h. 16 preparazione corteo
h. 20 cena sociale
h.21:30 proiezione di A World Not Ours

“Fare Comunità nei margini della città”: tour immersivo e cena sociale a SMS per il World Antropology Day!

"Fare Comunità nei margini della città" Tour Immersivo e cena sociale allo Spazio di Mutuo Soccorso in occasione del World Anthropology Day 2024. Giovedì 15 febbraio H.18.00 tour immersivo allo Spazio di Mutuo Soccorso H.20.00 cena sociale con piatti dal mondo...

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...