CANTIERE.ORG

CANTIERE

.ORG

STOP WAR NOT PEOPLE. 
3 APRILE Corteo nazionale
H 13.30 Stazione Brennero (Bahnohf) 

AGGIORNAMENTI DAL CORTEO:

Oggi più di mille persone hanno raggiunto il Brennero per manifestare il proprio dissenso per le politiche della cosiddetta fortezza Europa. L’Austria, nei giorni passati, aveva dichiarato di voler istituire maggiori controlli e reti, al confine con l’Italia, per tentare di fermare quel flusso di rifugiati, che in questi mesi sta cercando in tutti i modi di scappare da guerre e miseria. Questo tipo di provvedimenti rientrano a pieno titolo nei meccanismi dell’Europa di Shengen, che promuove il movimento e il flusso delle merci ma blocca e intimidisce quello delle persone. Diverse le iniziative simboliche lungo il corteo, volte a reclamare un’Europa più meticcia, solidale e soprattutto senza confini. Appena varcato il confine austriaco, dopo un’occupazione simbolica dei binari del treno, il corteo è stato caricato con manganelli e spray urticanti, cercando di bloccarne l’avanzata.

*ore 16.00 corteo compatto e determinato dietro lo striscione di testa, davanti alla polizia viene tracciata a terra la scritta “Refugees welcome”

*ore 15.45 contatto fra i manifestanti e la polizia che usa spray urticanti e manganelli. Alcuni attivisti rimangono feriti dal contatto con la polizia austriaca

*ore 15.42 la polizia disperde con spray urticanti i manifestanti. Il corteo si ricompatta e si dimostra determinato a continuare il percorso. La polizia austriaca ha posto un blocco a 500mt dal confine e impedisce al corteo di superarlo.

*ore 15.36 intanto alcuni manifestanti bloccano i binari della stazione vicino alla frontiera con le tende portate da Idomeni e con le stesse tende in cui vivono i rifugiati accampati ai lati di un binario morto

*ore 15.30 il corteo si compatta per poter proseguire, gli attivisti non accettano il blocco e vogliono attraversare il confine, scandendo cori “no border, siamo tutti clandestini!”

*ore 15.15 corteo bloccato dalla polizia austriaca schierata per non farlo proseguire in assetto antisommossa e con mezzi che bloccano la strada

*ore 15 alcuni manifestanti hanno piantato alcuni cartelli  con diversi messaggi di solidarietà e denuncia verso le politiche della fortezza Europa

*ore 14.50 il corteo si avvicina al confine sul Brennero, dove nei prossimi giorni l’Austria ha intenzione di installare nuovamente i controlli di frontiera.

*ore 14.30 il corteo parte, in migliaia si muovono verso il confine, per reclamare un’Europa più accogliente e solidale. In apertura lo striscione della campagna #overthefortress che recita “Con i nostri corpi abbattiamo le frontiere. Open the border” e alcuni compagni di ritorno da Idomeni con diverse tende da campeggio con le scritte “Idomeni europe shame” “from idomeni freedom and hope”: messaggi scritti con quei migranti bloccati alla frontiera greco-macedone.

*ore 14 inizio concentramento alla stazione dei treni del Brennero, diverse le realtà presenti da tutta Italia e Austria, le parole d’ordine diritti e libertà di movimento per tutt*

03_04_16Domenica 3 aprile un corteo nazionale attraverserà il confine austriaco contro le politiche della Fortezza Europa, contro frontiere e militarizzazione dei confini, contro la limitazione della libera circolazione delle persone, contro un meccanismo di distinzione (puramente speculativo) tra chi ha il diritto di muoversi liberamente e chi no, per ribadire i diritti fondamentali delle persone.

L’Austria è solo il nodo della contraddizione di un modello che vuole, attraverso l’abolizione del trattato di Schengen, trovare un nuovo capro espiatorio, il migrante, venuto a rubare casa, famiglia e lavoro ai cittadini di Paesi che alimentano le guerre in tutto il mondo. Gli stessi Paesi che vendono armi ai peggiori dittatori, che bombardano interi Paesi e che poi vogliono cacciare chi da quei Paesi scappa alla ricerca di una vita degna.

Dalla Grecia al Regno Unito, dall’Ungheria alla Svezia, da Idomeni a Calais, da Lampedusa a Ceuta, quello che si vuole legittimare è un sistema di esclusione e di negazione di diritti. La sovranità nazionale di Paesi che mettono tetti all’ingresso dei rifugiati, che confiscano beni ai migranti, che alzano barriere e militarizzano i confini, e le decisioni di un’Europa che concede 6 mld di euro alla Turchia per “arginare i flussi”, la stessa Turchia che porta avanti da anni il genocidio del popolo curdo, fanno parte di quella che ormai è la Fortezza Europa, inaccessibile anche al suo interno.

Nessuno spazio a politiche fasciste e razziste, nessuno spazio per chi fomenta discriminazione, dai governi europei ai partiti fascisti di Salvini in Italia o di Marine Le Pen in Francia, nessuno spazio a organizzazioni squadriste nelle città, come Casapound, che oggi per l’ennesima volta ha agito nell’unico modo che conosce, aggredendo con martellate e coltellate un attivista a Trento.

Da mesi lo diciamo a gran voce, e saremo in piazza il 25 aprile, nel giorno della Liberazione italiana dal nazi-fascismo, per ribadirlo ancora una volta: STOP WAR NOT PEOPLE!

La soluzione è fermare la guerra globale permanente, non fermare le persone!

 

132038838-8f5c45ba-4232-4ce4-98ff-d6094795a1fc Due giorni fa 300 attivisti sono partiti alla volta di Idomeni, il confine greco macedone luogo simbolo delle contraddizioni della Fortezza Europa, dove da più di un mese migliaia di migranti sono rimasti bloccati, costretti a vivere in condizioni non dignitose per l’uomo. [Continua a leggere su cantiere.org]

 

parmens

Il 18 marzo l’Unione Europea e la Turchia hanno deciso di fermare drasticamente il flusso dei migranti in viaggio verso l’Europa. L’intesa siglata da Ankara e Bruxelles si riduce all’unica opzione per i migranti di rimanere bloccati in Turchia.
[Continua a leggere su anomaliaparma.org]

articoli

Acampada per la Palestina in Unimi. #stopgenocide Racconto giorno per giorno

ACAMPADA IN UNIVERSITÀ STATALE PER LA PALESTINA LIBERA! Raccogliamo l'invito dell3 studenti dell'università di Birzeit a riprenderci gli spazi delle università, per la resistenza P4l3st1n3s3. Occupiamo per l3 nostr3 compagn3 in Palestina le cui scuole e università...

9 maggio 2024 Lunga Vita SMS: una giornata di Resistenza.

9 maggio 2024 Lunga Vita SMS: una giornata di Resistenza. Per altri undici anni di vita, lo Spazio di Mutuo Soccorso ha bisogno di tutta la nostra forza.Il 9 maggio vi aspettiamo in piazza Stuparich 18 per una giornata di incontri e attività a partire dalle 6.00 del...

Per un 25 Aprile di Liberazione: Resistenza, Diserzione, Decolonialità

Questo 25 Aprile eravamo centomila in piazza gridando Ora e sempre Resistenza! Abbiamo invaso Milano con migliaia di bandiere palestinesi!

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

19A Global Strike di Fridays For Future

Free Palestine = Climate Justice.
Siamo sces3 in piazza insieme a Fridays For Future in occasione dello sciopero studentesco globale per il clima

8M #lungavitasms, difendiamo gli spazi transfemministi

  MUTUO SOCCORSO È SORELLANZA Lo Spazio di Mutuo Soccorso si prepara alla giornata del #LottoMarzo. Giovedì 7 marzo dalle 16:00 - Laboratorio scenografie: prepariamo insieme cartelli, striscioni, cori, panuelos per i cortei dello sciopero. - Vieni a conoscere i...

24 Febbraio Corteo Nazionale #FreePalestine

Sabato 24 Febbraio – Ore 14:30 – Piazzale Loreto
Corteo nazionale contro il genocidio del popolo Palestinese
Segui lo spezzone Decolonize!

Otto Marzo 2024 – Corteo Studentesco

Lotto Marzo! – Venerdì otto Marzo corteo studentesco e dello sciopero – ore 9:30 largo Cairoli – #NonUnaDiMeno #Student3Disobbedient3

Memori(a)E: sostantivo plurale, verbo attivo. 2024.

A cosa serve la memoria? La memoria, o meglio, le memorie degli orrori del passato devono servire a fermare immediatamente i genocidi del present

Iniziativa in Unimi per la laurea di Liliana Segre #GiornataDelleMemorie

Giornata della memoria - Iniziativa in Unimi "L'indifferenza è peggiore della violenza." -Liliana segre Queste le parole di Liliana Segre con cui abbiamo voluto accoglierla all'università statale di Milano, come studenti non indifferenti. Ricordare i genocidi della...

eventi

SAYRI X DECOLONIZE THE CITY!

VENERDI' 24 MAGGIO AL CANTIERE ✧・゚SAYRI X DECOLONIZE THE CITY ・゚✧ Torniamo al @cantiere_milano presentando, per la prima volta in italia, @ojosfinos 🇺🇾 e @_ast.er 🇵🇪 Ojosfinos è un artista multidisciplinare uruguaiano con base a Montevideo. È uno dei pionieri del club...

Decolonize the city: incontro all’Acampada

DECOLONIZE THE CITY In che modo i nostri luoghi di sapere riproducono e legittimano sapere coloniale? In che modo le stesse università che ci danno strumenti per sovvertire i paradigmi di oppressione in cui siamo immersə sono le stesse che li reiterano? In che modo...

Pazzesk@: laboratorio sulla salute mentale. Il carattere sovversivo del disagio.

Pazzesk@ Laboratorio sulla Salute Mentale Il carattere sovversivo del disagio.Primi appuntamenti, dalle 16.00 alle 18.00 a SMS Spazio di Mutuo Soccorso, piazza Stuparich 18 Giovedì 23 maggio “Il normale è patologico” Giovedì 30 maggio “Competizione e Merito” Giovedì...

Presentazione di “Il libro Antirazzista – 20 lezioni per agire contro il razzismo” con Tiffany Jewell

📌Mercoledì 8 Maggio presentiamo "Il libro Antirazzista - 20 lezioni per agire contro il razzismo" con Tiffany Jewell. Un evento per costruire insieme una scuola capace di denunciare e contrastare il razzismo, dentro e fuori dalle aule. 🕢19:00Presentazione del libro...

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità.

iN/Stabile: NarrAzione di Comunità Giovedì 2 maggio, h.19, grande inaugurazione e vernissage della mostra immersiva e comunitaria! Lo Spazio di Mutuo Soccorso compie 11 anni.Per l'occasione, abbiamo deciso di narrarci, e trasformare il mondo attraverso la parola,...

SMS in Festa! 11 Anni di Mutuo Soccorso

Dal 2 al 5 Maggio, SMS in festa! 11 anni di mutuo soccorso, 4 giorni di festival: concerti, dibattiti, sport, cibo e socialità, in Piazza Stuparich 18.

20 Aprile, Serata Groove w/Paprika

20 Aprile 2024 – Serata solo Groove w/Paprika @Cantiere, Via Monterosa 84

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere.

Cena di primavera per le spese legali del Cantiere! Domenica 14 aprile 2024 dalle 20:00

Sabato 13/4: Stay Punk Stay Antifa!

Stay Punk Stay Antifa!
sabato 13 aprile 24
Dirty Noise, Punk-o-Mat, Fondamenta Nuove
dalle 22 @Cantiere, via Monterosa 84

12 Aprile: Spettacolo “Una lepre con la faccia di Bambina”

H. 18:30 presentazione dello Strike del 19A con FridaysForFuture Milano;
H. 20:00 Cena veg;
H. 22:00 Spettacolo “Una Lepre con la faccia di Bambina

approfondimenti

“Al lavoro! Priorità, sicurezza, diritti”

Al lavoro! Il nuovo governo si è già messo al lavoro.  Oh, finalmente. Certo, perchè con tutti i problemi che abbiamo in questo Paese, non c'era da perdere tempo. C'è la guerra e la bomba atomica viene seriamente presa sul serio dai potenti della guerra. C'è una crisi...

SPECIALE STOP WAR: Di fronte ad ogni guerra la parola NO e l’azione Ribelle

CLICCA e vai alla raccolta di contributi, approfondimenti e call to action #STOPTHEWAR!   di seguito intanto trovi il nostro contributo. Per seguirci @cantieremilano su twitterDi fronte ad ogni guerra c’è solo una parola degna e una azione conseguente, la parola...

Quale libertà?

Già da quest’estate manifestazioni e proteste contro il Green pass si sono verificate in molte città d’Italia.A nostro parere la contrapposizione tra libertà individuale e la libertà coniugata con la solidarietà e la responsabilità sociale è il discrimine attraverso...

Da Milano al Messico, “EL AGUA ES DEL PUEBLO”, #FueraBonafont! – azione solidale per l’acqua

#boycottdanone FUERA BONAFONT [ITALIANO] Oggi, 11 giugno, a 10 anni dal referendum contro la privatizzazione dell'acqua, siamo stati davanti alla sede del gruppo Danone, di cui fa parte Bonafont, e abbiamo lasciato davanti all’ingresso della loro sede vernice rossa a...

Pueblos Zapatistas Unidos contro il furto dell’acqua: #FueraBonafont

“Bonafont” è una impresa legata al gruppo francese “Danone” che si dedica all’imbottigliamento dell’acqua. Dal 1992 Bonafont si è installata nel territorio di Puebla, in Messico, senza che le popolazioni locali venissero in alcun modo consultate dallo Stato, che ha...

No Profit On Pandemic!

Nessun profitto sulla pandemia. Cure e vaccini per ciascun* ovunque e gratuiti.Durante entrambi gli incontri affronteremo, da vari punti di vista, la battaglia che vede contrapposti grandi attori globali di fronte alla sfida delle vaccinazioni contro il Covid 19 e le...

Restituiteci Sankara.

Restituiteci Sankara.L’Africa non è una macchia nella cartina del mondo, non può essere rimossa. Esiste non molto lontano, a due passi dal mare, che si chiama Africa. L'opinione pubblica europea sa che da lì partono le imbarcazioni dei migranti, in fuga dalla...

Vive la Commune!

150 anni fa, una delle più straordinarie esperienze rivoluzionarie della storia contemporanea: la Comune di parigi. Sconfitta dalle armi dell'esercito del Kaiser ha lasciato un'eredità raccolta per tutto il secolo successivo da chi ha alzato la Bandiera Rossa per la...

Un altro mondo è possibile: a 19 anni da Genova.

STOP GLOBAL WAR: AVEVAMO RAGIONE NOI. Non dimenticare genova per continuare a costruire altri mondi possibili. Nel 2001 a Genova migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo invasero le strade contro il g8, il vertice dei "grandi potenti" del mondo. Era il...

Contro le passioni tristi, le sardine urtano il populismo

Di MARCO BASCETTA Nel cercare di comprendere la natura dei movimenti, la loro direzione di marcia, il posto che occupano nella sfera politica si rischia sempre di essere prematuri o inattuali. Del resto ogni movimento sociale è attraversato da flussi emotivi e bisogni...