CleverGold “Melograno” tour + Kento & Distretto 12 – sab 20 febbraio

Inizia un nuovo anno e la Nomama Posse riparte a spingere hip hop di qualità, sempre all’insegna dell’antirazzismo!

20 Febbraio 2016

Laboratorio

h 19 lab NoMama con Kento e Claver Gold

Dalle 20 Cena street food a prezzi popolari by Taverna Sociale Clandestina

Live Show

h 22 inizio live:

NoMama Posse
Mr.Pres (Secondo classificato freestyle contest 30 gen 2016)
Enjoy (Primo classificato freestyle contest 30 gen 2016)

Miyi Rodriguez (Colombia)
Distretto 12
Kento
TMHH
CLAVER GOLD!

Ai controlli Dj Wza + guest

Stay tuned and remember:
-GOOD VIBES, GOOD PEOPLE
-NO HARD DRUGS, LEGALIZE IT
-SMOKIN FREE YARD (FUMI DOVE TI PARE)
-RESPECT FI DI LADIES
-STOP MURDER MUSIC & OMOPHOBIA
-BAR A PREZZI POPOLARI
-CORTILE ALL’APERTO
-TAVERNA SOCIALE
-CREPES/PIADINE
@ CS Cantiere
VIA MONTEROSA 84
METROROSSA MM1 LOTTO,
BUS 49/78/90/91/95
WWW.CANTIERE.ORG

Bio:


CLAVER GOLD


Classe 1986, Claver Gold (all’anagrafe Daycol Orsini) nasce in un quartiere popolare di Ascoli Piceno, ultimo di 5 fratelli. Scopre presto il writing e le peggiori vernici da marker, per poi dedicarsi anima e voce al rap, dalle battle di freestyle ai primi album. Dal 2007 al 2013 ha vissuto a Bologna, dividendosi tra l’Accademia di Belle Arti e i palchi dei Centri Sociali. Due volte vincitore del Tecniche Perfette marche e finalista nazionale, vincitore del primo talent per cantautori “Genova per voi” con il singolo “Cyborg” contenuto in “Mr. Nessuno”, l’album che lo ha fatto conoscere al pubblico italiano. Lirica e poetica sono le caratteristiche che lo contraddistinguono, elementi che riescono a stringere un forte legame empatico con l’ascoltatore grazie a testi ricchi di immagini ed a storytelling dettagliati e passionali. “Melograno” è il suo nuovo album in uscita per Glory Hole Records il 26 novembre 2015.


KENTO


Kento torna in studio per un nuovo progetto musicale insieme ad una vera e propria all star band, proponendosi di prendere il meglio dell’espressione lirica sperimentata nell’album precedente e unirla ad un sound che abbandona quasi del tutto i classici campionamenti tipici della musica rap per affidarsi al calore del suono analogico.
Dal punto di vista dei testi, la passione per il rap degli Anni ’80 e ’90 incontra quella per il cantautorato italiano e la canzone di protesta degli Anni ’60 e ’70.
Dal punto di vista del sound, il nuovo progetto si propone di ridiscendere le radici della black music, senza dimenticare la lezione di gruppi come The Roots, A Tribe Called Quest, De La Soul, Blackalicious, Jurassic Five.
Le collaborazioni confermano la trasversalità del progetto: si parte da Paolo Pietrangeli, caposcuola della musica di protesta degli anni ’60/’70 e autore della storica “Contessa” e si arriva fino ad Havoc dei Mobb Deep, gruppo rap newyorchese che, a partire dagli anni ’90, ha riscritto il concetto di hardcore nell’hip hop contemporaneo. Ma non finisce qui: nel disco sono ospiti anche altri rapper di spessore assoluto come Danno dei Colle der Fomento ed Ensi, indiscutibilmente il miglior freestyler d’Italia. E troviamo anche il poeta Lello Voce, principale esponente della slam poetry nel nostro Paese, il sound reggae internazionale di Lion D, lo storico dj e produttore Ice One e – non ultima – la voce di Giovanni Impastato, che racconta un aneddoto inedito sulla vita dell’indimenticabile Peppino.

Author: aag

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *