Toni Negri al Cantiere. La potenza durevole delle lotte.

Toni Negri al Cantiere. La potenza durevole delle lotte. @ Centro Sociale Cantiere

Modifica

Apr 19@19:00–23:45
Toni Negri al Cantiere. La potenza durevole delle lotte. @ Centro Sociale Cantiere | Milano | Lombardia | Italia

Con Toni, amico e compagno da sempre, filosofo militante conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, cattivo maestro secondo la narrazione ufficiale dei poteri italiani, presenteremo gli ultimi due libri (entrambi scritti a 4 mani).
Quello che cercheremo di fare è un triplice collegamento tra le lotte contemporanee (nostre e altrui), la teoria politica espressa in Assembly, volume che segue Impero, Moltitudine e Comune, la storia della fine degli anni ’70, raccontata nel secondo volume della biografia “storia di un comunista”.

Presentazione in Cantiere con Toni Negri del secondo volume della sua biografia “Galera ed Esilio”, e di “Assembly”, ultimo volume della quadrilogia iniziata con Impero e scritta a quattro mani con Michael Hardt. 
Presenteremo i due volumi in un percorso storico e teorico.

La Comune di Parigi, che “infiniti lutti addusse” ai comunisti, diventa, in Assembly, il punto di riferimento di una rivoluzione che non perde la sua anima. Ripartiamo da qui per capire il significato attuale di una parola, rivoluzione, che in Italia è scomparsa (come prospettiva fondata in una “coscienza di classe”) proprio a partire dalla sconfitta degli anni ’70.

Proprio al termine della sua biografia Toni cita Deleuze che aveva scritto “Che le due grandi rivoluzioni moderne, l’americana e la sovietica, siano finite così male, non impedisce al concetto di proseguire la sua via immanente (…), come una presentazione dell’infinito nel “qui ed ora”. 

Author:

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *