Convegno: migrazioni, un salto di paradigma.

1, 2, 3 Dicembre a Milano, al Cantiere e allo Spazio di Mutuo Soccorso Euronomade organizza un convegno sulle lotte dei migranti e del meticciato metropolitano, sul diritto di fuga e quello di restare, sui confini interni ed esterni, su come scavalcarli e abbatterli.

>> QUI I CONTRIBUTI VIDEO DELLE DUE GIORNATE DI SEMINARIO

>> Vai all’evento per maggiori informazioni

 

Dal testo di convocazione:

Muoviamo da un presupposto: le questioni poste dalle migrazioni segnano un salto di scala. Da un lato, per la forza espressa dai movimenti e dalle lotte dei migranti negli ultimi anni su scala, quanto meno, europea: dalle lotte sul terreno della logistica, a quelle in agricoltura, a quelle sul terreno della cittadinanza, a quelle soggettivamente espresse nel diritto di fuga che, con particolare forza, hanno segnato l’estate del 2015, sollevando straordinari movimenti di solidarietà che si sono intrecciati con le reti materiali di supporto costruite all’interno delle stesse migrazioni. Dall’altro, per la risposta che queste stesse lotte hanno suscitato sul piano della governance europea e nazionale: l’estensione dei confini e l’esternalizzazione del controllo (tendenze certo non nuove, e tuttavia radicalizzate con l’accordo con la Turchia nel marzo 2016) si sarebbero dovute combinare con il dispiegamento del cosiddetto hotspot approach per delineare una complessiva ridefinizione del regime europeo di controllo dei confini. Questo tentativo, tuttavia, è evidentemente fallito, almeno fino a oggi, a fronte di potenti spinte alla ri-nazionalizzazione. Tanto gli sviluppi in Libia, con la costituzionalizzazione delle milizie paramilitari come parte integrante del governo dei flussi quanto il prepotente ritorno del razzismo nel backlash sicuritario (particolarmente evidente in Italia), sono da interpretare in questo quadro. Ed è inutile aggiungere che al suo interno sono i/le migranti a pagare il prezzo più alto.
Continua a leggere

Il programma:

Venerdì @ Cantiere, Via Monterosa 84, ore 16.30
Introduzione di Sandro Mezzadra

Incontro sui confini interni ed esterni. I movimenti solidali e le lotte dei rifugiati
Introduzione di Enrica Rigo, professoressa di filosofia del diritto presso l’Università Roma 3
Antonio Stopani, tra gli autori di Abbandoni, libro sull’esperienza dell’ex Moi
Comitato di Zona 8 solidale
Operatori X di Genova
Interventi dalle frontiere interne o esterne: (Taranto, Como, Marsiglia-Ventimiglia)
MigrEurope

Sabato @ Cantiere, Via Monterosa 84. Ore 10.00
I conflitti nelle Metropoli meticcie
Introduzione di Martina Tazzioli, Lecturer in Geography at Swansea University
Cantiere – Coordinamento dei collettivi Studenteschi di Milano e Provincia
Non una di meno
Asia Usb – Comitato Abitanti San Siro – Spazio di Mutuo Soccorso
Cambio Passo – Nessuna Persona è Illegale – Milano
Mario Neumann, sul movimento antirazzista tedesco
Sconfinamenti – Padova

Sabato @ Cantiere, Via Monterosa 84
Ore 16.00
Lavoro migrante, diritti sociali, coalizioni possibili
Introduzione di Sandro Chignola, professore di filosofia del diritto presso l’Università di Padova
Sandro Metz, operatorie sociale e attivista del Friuli Venezia Giulia
Giso Amendola, professore di sociologia presso l’Università di Salerno
Adl-Cobas
Aboubakar Soumahoro, Coalizione Internazionale Sans Papier e Migranti
Giorgio Grappi, professore di Scienze politiche all’Università di Bologna

Domenica @ Spazio di Mutuo Soccorso, ore 10.00
Riunione del collettivo Euronomade.

Per approfondire:

Bibliografia

L’Umanità è una e molteplice, contributo del Cantiere
Autonomia delle migrazioni, lineamenti di un approccio teorico, di Sandro Mezzadra
Leggi tutti gli approfondimenti

Author:

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *