Presentazione “I confini della libertà” al Cantiere

Per il primo incontro del ciclo “Letture senza confini” abbiamo scelto di presentare un libro che fa un’analisi politica delle migrazioni, valorizzando un lavoro teorico di tipo nuovo, in primo luogo per il suo carattere programmaticamente interdisciplinare, per il positivo contaminarsi, nell’analisi dei movimenti migratori, di critica del diritto e sociologia, storiografia e teoria politica, etnografia e analisi economica, e in secondo luogo per il vincolo molto stretto che questo lavoro teorico intrattiene con la pratica politica, con lo sviluppo di forme di attivismo e di militanza per molti aspetti nuove.
Gli autori e le autrici del volume si sono incontrati, hanno cominciato a scambiarsi idee e a ragionare su progetti comuni nelle occasioni più diverse, condividendo, non tanto un compatto modello teorico nell’analisi delle migrazioni “globali” contemporanee, quanto uno stile di lavoro. Il volume si divide in due parti: la prima analizza le trasformazioni delle tecniche di controllo dei confini e l’emergere di un nuovo regime di controllo delle migrazioni, dando particolare rilievo alla prospettiva europea, la seconda invece presenta considerazioni teoriche e risultati di ricerche empiriche che documentano le forme di attivismo dei migranti in Gran Bretagna, negli Usa, in Canada, in Australia e in altri paesi, approfondendo categorie politiche e analisi storiografiche.

Inizia l’estate e noi continuiamo a diffondere saperi e cultura dal basso e soprattutto senza confini!
Ogni mercoledì alle 18.30 al Cantiere troverete ad accogliervi un fantastico cortile per partecipare alla presentazione di libri antirazzisti e partigiani e discutere tutt* insieme dei temi che più ci interessano, perchè sappiamo che il ragionamento collettivo è ciò che ci permette di portare avanti dei saperi che siano utili a costruirci un futuro in modo degno e consapevole.
Abbiamo scelto per voi dei libri che possano anche farci raccogliere le lotte che abbiamo portato avanti quest’anno, a partire da quella antirazzista, che ha visto poche settimane fa 100mila persona in piazza a Milano, un’onda che gridava “Nessuna Persona E’ Illegale“.

Per maggiori info sul ciclo “Letture senza confini”: http://www.cantiere.org/21065/letture-senza-confini-mercoledi-al-cantiere-presentazione-libri-aperitivo-cortile/

Author:

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *